OPEN — CATANIA
Open Catania — Creative Work Space
OPEN — CATANIA
Venerdì 11 ottobre 2019 | La sindrome del terzo panino | di e con Gianluca Marinangeli
"LA SINDROME DEL TERZO PANINO"
Un brillante, tragicomico, monologo teatrale |
di e con Gianluca Marinangeli

Il monologo racconta la vita di un bambino, ultimo di tre figli, attraverso una serie di divertenti ricordi di vita fino ad arrivare alla svolta grazie alla quale il protagonista guarderà in faccia alla realtà prendendo in mano le redini della propria vita per inseguire finalmente i propri sogni.
Densa di momenti esilaranti, ma anche fortemente commuoventi, “ La sindrome del terzo panino” è una storia che fa sorridere e riflettere, che invita a guardarsi dentro come in uno specchio. Una presa di coscienza ironicamente tragica dell’esistenza in tutte le sue sfaccettature, un appello toccante e appassionato ad affrontare la vita così come è, con i suoi chiaroscuri e le sue difficoltà, un invito coraggioso e deciso a coglierne il lato positivo, perché ciascuno di noi è l’artefice del proprio destino e, dopo ogni tunnel, c’è sempre la luce.

Gianluca Marinangeli consegue il diploma in “Arti teatrali e dello spettacolo”, per poi frequentare numerosi workshop in ambito teatrale e cinematografico con artisti quali Massimiliano Bruno ed Edoardo Leo. Dal 2010 recita in teatro con diverse compagnie. Nel 2014 debutta al cinema in Italia e in Svizzera con il lungometraggio “I Corsari” del quale è co-protagonista e Produttore esecutivo. Nel 2015 è stato attore e Direttore di produzione della serie web “Il trittico”, finalista in diversi festival nazionali. Ha recitato in diversi cortometraggi, l’ultimo dei quali, intitolato “È tutto cinema”, è stato finalista in diversi festival nazionali e vincitore al Festival RAGFF di Venezia 2018.
Da febbraio 2018 porta in scena il monologo “L’Uomo del coniglio” scritto dalla drammaturga Uruguaiana Ana Magnabosco e tradotto dalla regista Uruguaiana Monica Menosse Hutton.
Ad aprile 2019 ha debuttato con lo spettacolo di teatro comico e visual comedy “ Twin Detectives”, scritto con Piero Massimo Macchini che ne cura anche la regia.
È autore e interprete del monologo “ La sindrome del terzo panino”, del quale cura anche la regia.

INGRESSO Ingresso € 8 | Aperitivo incluso
11 OTTOBRE 2019
ORE 21.00
OPEN | Via Porta di ferro 38 Catania

PRENOTAZIONI: opencatania@gmail.com

nt

Giovedì 26 settembre 2019 | Presentazione libro "Quando cadranno i rumori" di Erica Donzella
"Quando cadranno i rumori è una raccolta poetica che fa del silenzio il suo protagonista principale. Segue il ritmo delle strade, delle case
abitate nella solitudine dei ricordi, della memoria e degli oggetti
quotidiani che abitano la nostra vita. In un susseguirsi immaginifico di reminiscenze e metafore, l’autrice riesce a sospendere il tempo per cristallizzare una voce che nasce dai luoghi reconditi del nostro
sentire, illuminando le parole di una nuova luce densa di verità".

Dopo l'esordio nel 2012 con "Pyro" e a quattro anni da "Lucky Strike. Poesie in fumo" (Prova d'Autore), Erica Donzella torna alla sua "scrittura" d'origine: la poesia.
"Quando cadranno i rumori" è una silloge che segna la maturità dell'autrice, dopo un percorso di scritture diverse e tese alla sperimentazione con la parola in ogni sua declinazione.
Pubblicato da Scatole Parlanti, "Quando cadranno i rumori" è stato finalista al Premio nazionale di poesia "Poiè".

Presenta e dialoga con l'autrice Vera Navarria (editor e scrittrice).
Letture a cura di Alice Sgroi.

nt

Mercoledì 24 luglio 2019 | Il tuo codice morse | Wondertime 2019
IL TUO CODICE MORSE
| Performance | Teatro | Video | Movimento |
Tratto da «Scritto sul corpo» di Jeanette Winterson, con Elodie Franques, Carla Matilde Iuvara, Erica Donzella.
Regia di Paola Greco.
“Il tuo codice Morse intralcia il battito del mio cuore. Avevo un cuore sano prima di incontrarti, potevo contare su di lui, era stato in prima linea ed era diventato forte. E adesso alteri il suo incedere con il tuo ritmo, lo suoni per me, pizzicandomi come una corda di violino.”

Info: opencatania@gmail.com | www.opencatania.com
Contatti: info@wondertimecatania.it / tel + 39 3397008876 solo whatsapp
INGRESSO LIBERO

nt

SummerLab | 3 workshop
SUMMERLAB |L’arte del vivere e del fare

3 WORKSHOP ALLE PORTE DELL’ESTATE
PER RIGENERARSI, EMOTIVAMENTE E FISICAMENTE.
Scegli quello che fa per te!!!

5/6/7 Luglio
INTRODUZIONE ALL’ACQUERELLO
Diretto da Francesco Sapuppo
18/19/20 LUGLIO
TEATRO GESTUALE ‘LE CORPS SAUVAGE’
Diretto da Gilles Coullet
26/27/28 Luglio
PARLO CON LA MUSICA
Diretto da Salvatore Greco

Dettagli:

5/6/7 Luglio 17:00/20:00
WORKSHOP DI INTRODUZIONE ALL’ACQUERELLO
Diretto da Francesco Sapuppo

Il Corso è strutturato in tre moduli:
1. Introduzione all’acquerello: i colori, le tecniche e i materiali
2. Acquerello moderno: tecniche decorative
3. Acquerello artistico: la natura morta e il paesaggio

Materiale necessario
-2 pennelli di setola sintetica per acquerello n°8 e n°4
-un blocco di carta per acquerello (A4 o superiore)
- matita e gomma
- kit colori per acquerello (anche da 8 colori base)

Francesco Sapuppo
Studia graphic design e comunicazione a Milano, da venticinque anni è art director di progetti per brand nazionali ed internazionali.

Spinto da un innato talento artistico e da una passione per le arti figurative, all’attività di designer ha da sempre affiancato quella di illustratore, sia nella pubblicità, che nella di ricerca artistica personale, esplorando il mondo pittorico con le tecniche più diverse, dall’olio all’acrilico, dai pastelli all’acquerello.
L’acquerello è la tecnica tra quelle che trova più affine,
per versatilità, sintesi e capacità comunicative

instagram: sapuillustration
www.francescosapuppo.tumblr.com
facebook.com/artaquademy

***

18/19/20 LUGLIO 17:00/20:00
WORKSHOP DI TEATRO GESTUALE ‘LE CORPS SAUVAGE’
Diretto da Gilles Coullet

Dalla nostra vecchia coda (coccige) al nostro cervello rettile, attraverso ogni vertebra della nostra colonna vertebrale, è tutta una memoria fondamentale, memoria della nostra origine evolutiva attraversata da specie ed elementi vertebrati (terra, acqua, fuoco, aria) . È la fonte del nostro essere, la sua sensibilità, le sue emozioni, i suoi impulsi, la sua creatività, i suoi desideri. È lì che andremo a disegnare la necessità dei nostri atti creativi trovando questi elementi primordiali che ci fanno amare, creare, guarire, riscoprire.

https://www.lecorpssauvage.com/

Lo scopo di questo lavoro Le Corps Sauvage è quello di rivelare queste energie al servizio di tutti e in particolare dei professionisti delle arti per una migliore incarnazione della loro arte. Chi sperimenta trova anche un altro modo per prendere coscienza del proprio corpo per scoprire energie precedentemente sconosciute e per aprire abilità insospettate. Le Corps Sauvage disintegra gli schemi mentali e lascia spazio al corpo e all'allenamento sul piano delle potenzialità istintive. La scelta, per concentrarsi sull'istintività dell'attore, intende cercare una qualità espressiva legata a un primo impulso.

Il lavoro si basa sull’energia vitale del corpo e sui principi organici che ne provocano e regolano il movimento, la respirazione, l’emissione vocale.
Attraverso il gioco, il contatto fisico, il rilassamento e l’esplosione, ognuno troverà la sua danza e acquisirà fiducia nelle proprie insospettabili capacità di gioire e vivere.

Programma:
Preparazione tecnica fisica e vocale.
Logica organica di movimento tra esercizi di allungamento, di respirazione e di pulsione.�- Lavoro di peso sul proprio asse e di abbandono nel disequilibrio
Il peso e la sua condivisione con l’altro, gli altri.
Approfondire l’esperienza dell’ascolto “a fior di pelle” con uno o più compagni nel silenzio, il tocco, l’esplosione, l’implosione, la voce.

www.gillescoullet.com
www.lecorpssauvage.com

***

26/27/28 Luglio 17:00/20:00
WORKSHOP PARLO CON LA MUSICA
Diretto da Salvatore Greco

Utilizzare l’ascolto della musica per esprimersi. Ognuno trova emozioni contenute in musica, in una canzone. Sono contenuti emozionali già generati e rappresentati. Scambiare musica vuol dire interagire con il mondo, dare ascolto alle proprie percezioni, alla propria identità. Questa esperienza coltiva ascolti diversi, li utilizza come dati emozionali, gestuali, musicali, che possiamo condividere usando flussi energetici oltre ogni immaginazione. Espandere la comunicazione relazionale

L’esperienza si svolge all'interno e all'aria aperta. Si ascoltano musiche varie che rappresentano i gusti individuali attraverso le selezioni che ognuno offre all'incontro. Il conduttore supporta il lavoro con altro materiale e info dettagliate. Si raccolgono interessanti particolari in relazione al vissuto personale. Si approfondiscono alcuni aspetti culturali costruiti grazie alla musica che piace, che si ascolta di più. Si confrontano le esperienze musicali individuali. Si rappresentano le informazioni colorandole di gestualità. A seguire si associano ad alcune musiche location e azioni dell’area interessata per continuare l’esperienza in forma itinerante. Si da spazio a nuove sensazioni melodiche scaturite da dati raccolti, e si allargano per condividerle con altri. Si mettono in campo nuovi racconti musicali che interagiscono con la storia culturale di ognuno e la espandono. Si realizzano esercitazioni di comunicazione verbale e non, in varia modalità, in sede o in forma itinerante, che hanno lo scopo di produrre interazioni spettacolari. L'ascoltatore diventa attore, si mette in gioco, utilizzando le selezioni musicali in una ampia varietà di reinterpretazione.

Per prenotare la tua partecipazione puoi mandare una mail a opencatania@gmail.com e ti invieremo la scheda di adesione da far pervenire presso Open con conseguente saldo del costo di partecipazione.

Info: +39 3358403900

www.opencatania.com

nt

Giovedì 27 giugno 2019 h. 18.30 | Zazie TalkZ - Gli Animali nella Fotografia D'autore
Zazie TalkZ - Gli Animali nella Fotografia D'autore
un incontro con Irene Alison, giornalista e photoconsultant, sulla storia d'amore tra animali e fotografia

Li guardiamo da sempre, perché sono esseri senzienti e mortali come noi, eppure radicalmente diversi. È osservandoli - ci ha insegnato John Berger nel suo fondamentale saggio “Perché guardiamo gli animali?” - che abbiamo imparato a definire che cosa è umano. Proprio per questo, dal bisonte dipinto nelle grotte di Lascaux alla Dama con Ermellino di Leonardo da Vinci, fino ai topi di Banksy, gli animali sono sempre stati parte integrante dell’arte, e hanno sempre attratto l’obiettivo dei fotografi. Oggi, gli animaliabitano le case di milioni di persone e le loro immagini invadono il web: sono dappertutto, eppure il nostro rapporto con loro non è mai stato così ambivalente. Li nutriamo e li mangiamo, li adoriamo e li imprigioniamo.

Questa complessità è alla base di un rinnovato interesse della fotografia d’autore per l’universo animale, nel tentativo di comprendere, con gli strumenti della visione, l’indissolubile e contraddittorio dialogo che ci lega. Da Martin Usborne a Sophie Gamand, da Robin Schwarz a Sandra Birke, Irene Alison, giornalista e photoconsultant, ripercorre alcuni dei progetti fotografici più interessanti sviluppati negli ultimi anni e presenta al pubblico la nuova fanzine di cultura quadrupede Zazie Dogzine e il progetto fotografico Musi D’Autore.

www.opencatania.com

nt

Sabato 15 giugno | Finissage mostra Tratti & Open Night Club

Cari amici cogliamo l'occasione del finissage della mostra Tratti di Paola Greco per anticipare una nuova iniziativa che arricchirà la prossima stagione invernale.

OPEN NIGHT CLUB
Exclusive Entertainment | Pleasure and delight

Non una serata ma un luogo, per ritrovarsi in un ambiente esclusivo, intimo, accogliente, creativo.
Il posto giusto per bere un buon drink, incontrare gli amici, ascoltando una selezione musicale senza limiti di tempo e di genere… dal jazz, blues al pop and dance, insomma quella musica che ti fa star bene… divertendoti!
Rotazione musicale a cura di: Roberto Agosta, Salvatore Greco, Tommaso Ferrara & guest!

VI ASPETTO DUNQUE SABATO 15 GIUGNO ORE 21
per festeggiare insieme la conclusione della mostra e brindare ai nuovi progetti!

Selezione musicale a cura di Salvatore Greco
Ingresso libero riservato ai soci Open.
||| Evento plastic free |||

SERATA 'BLACK SATURDAY' DELL'ARTE PER L'ACQUISTO DELLE OPERE A PREZZI MOLTO INVITANTI!

Vi aspetto!

OPEN | Via Porta di ferro 38 | Catania
www.opencatania.com

nt

Open Mercato Generale | Svuota cantine

OPEN MERCATO GENERALE
SVUOTA CANTINE

A partire da DOMENICA 26 MAGGIO dalle ore 11:00 alle 17:00
AFFITTA LA TUA POSTAZIONE A SOLI €15

La tua cantina è piena di oggetti che non usi più?
Hai bisogno di un piccolo spazio dove poter rivendere il tuo usato?
Open Mercato Generale apre le sue porte per dare la possibilità di far rivivere tutto quello che non ti serve in altri luoghi: affitta la tua postazione!

Un'ulteriore occasione di scambio e di condivisione in un ambiente creativo.

OPEN | Via Porta di ferro, 38

Posti limitati.
Per prenotarsi scrivere a: opencatania@gmail.com
lasciando recapito telefonico.

Passa parola! :)

nt

Sabato 4 maggio 2019 - Jazz and... Alberto Alibrandi | Melita Lupo

Jazz and…
Alberto Alibrandi - piano | Melita Lupo - voce.

Un programma che spazia da standard jazz a spigolature francesi e italiane.

Due persone unite da una sintonia profonda nella percezione della Musica, pur con esperienze e competenze molto diverse, e da una lunga amicizia.

Lui, diplomato in pianoforte sotto la guida di Gabriella Cosentino, insegna al Conservatorio Vincenzo Bellini e vi svolge il delicato ruolo di Maestro accompagnatore. Matura un’identità artistica caratterizzata dall’innesto dell'espressione classica nell’idioma jazzistico (G.Ardini su “Musica Jazz). Ma soprattutto, al di lai dei titoli e del prestigioso curriculum, è un artista versatile, dotato di una sensibilità rara e toccante, che spesso rende una song una musica magica.

Lei, figlia d’arte, suo nonno è il grande mandolinista e compositore catanese Giovanni Gioviale, dopo un precoce avviamento agli studi musicali a Siena ( a cinque anni comincia gli studi di pianoforte, a sei debutta su un palco come cantante) studia Filosofia e Psicologia, fa la docente universitaria e la psicoterapeuta. Nel ’99 l’incontro fondamentale con Rosalba Bentivoglio che la riorienta verso gli studi musicali, la sperimentazione vocale e il canto jazz. Numerose le
esibizioni con importanti jazzisti siciliani, continua la sua partecipazione al LabPsl diretto da Antonio Moncada e Carlo Cattano. Cantante peculiare sia per i toni della voce che per l’approfondimento dei testi e l’interpretazione esistenziale delle canzoni.

4 Maggio ore 20:30
Open | Via Porta di ferro 38 - Catania
Ingresso € 7 (tessera inclusa)
Info: opencatania@gmail.com

nt

Mercoledì 8 maggio 2019 | Cristina Cassar Scalia presenta "La Logica della lampara" (Einaudi)

Cristina Cassar Scalia presenta La logica della lampara, Einaudi editore.
Vi aspettiamo mercoledì 8 maggio, presso OPEN, alle ore 20:30.
Dialogano con l'autrice Giuseppe Lorenti e Guglielmo Troina, letture di Marco Sciotto (Odra Dek), selezioni musicali di Renato Judoboy Mancini.
INGRESSO GRATUITO.

L'autrice:
Cristina Cassar Scalia è originaria di Noto. Medico oftalmologo, vive e lavora a Catania. Sabbia nera (Einaudi 2018 e 2019), il suo primo romanzo con protagonista il vicequestore Vanina Guarrasi, ha conquistato lettori e critici. I diritti sono stati venduti all'estero e opzionati per il cinema e la tv. Sempre per Einaudi ha pubblicato La logica della lampara (2019).

Il libro:
Sono le quattro e trenta del mattino. Dalla loro barca il dottor Manfredi Monterreale e Sante Tammaro, giornalista di un quotidiano online, intravedono sulla costa un uomo che trascina a fatica una grossa valigia e la getta fra gli scogli. Poche ore dopo il vicequestore Vanina Guarrasi riceve una chiamata anonima: una voce femminile riferisce di aver assistito all’uccisione di una ragazza avvenuta quella notte in un villino sul mare.
Due fatti che si scoprono legati e danno il via a un’indagine assai più delicata del previsto. La scontrosa Vanina, la cui vita privata si complica di giorno in giorno, dovrà muoversi con cautela fra personaggi potenti del capoluogo etneo. Ma anche grazie all’aiuto del commissario in pensione Biagio Patanè, con il quale fa ormai «coppia fissa», sbroglierà un intrigo che, fino all’ultimo, riserva delle sorprese.

nt

Sabato 27 aprile 2019 | Maura Gancitano - Il Potere di Raccontarsi [workshop a Catania]

IL POTERE DI RACCONTARSI
Per comprendere la propria storia e immaginare il futuro
(workshop a CATANIA con Maura Gancitano)

In un mondo che va di corsa, in cui la comunicazione è immediata, puoi sentire il bisogno di recuperare uno spazio sacro in cui esprimerti: lo spazio della narrazione personale.
Abbiamo tutti bisogno di raccontarci per comprendere la nostra storia, ma spesso non sappiamo da dove cominciare, se quello che ci muove è solo la vanità, se qualcuno capirà mai cosa abbiamo detto.

In questo workshop capirai come i tuoi vissuti, le tue emozioni e le tue reazioni immediate a ciò che accade possono essere trasformate attraverso la scrittura, e che il bisogno di raccontarsi attraverso la scrittura sia presente in tutti e sia importante dargli spazio. Non per diventare romanzieri, ma per incanalare le energie in modo creativo.

La scrittura ti aiuterà a rinarrare la tua storia, a svelare tutti i segreti nascosti per paura, dolore, vergogna, paura, rabbia, inconsapevolezza che impediscono di vedere le possibilità del futuro.
In una parola, puoi aiutarti a fiorire.

Guarda il video
https://www.youtube.com/watch?v=NKPanOj3RCc

Cosa imparerai
– Come trasformare la tua rabbia e la tua frustrazione in energia creativa.
– Come ripercorrere il tuo passato alla ricerca della tua vocazione.
– Come riconoscere la narrazione della tua vita.
– Come far partire una nuova storia e guardare al futuro.

Programma della giornata
10.00 – 11.40 L’arte di raccontare la tua storia
11.40 – 12.00 Coffee Break
12.00 – 13.30 Scoprire le emozioni “positive” e “negative”
13.30 – 14.30 Pausa Pranzo
14.30 – 16.15 Raccontare il tuo passato
16.15 – 16.45 Coffee Break
16.45 – 18.00 Raccontare il tuo futuro

A chi si rivolge:
Il corso è aperto a tutti e non sono necessari prerequisiti. Ai partecipanti è richiesto di portare un quaderno, una penna e un romanzo classico non ancora letto.

Dove e quando
Il 27 APRILE dalle 10.00 alle 18.00 "Il Potere di Raccontarsi" farà tappa a CATANIA presso Open Creative Work Space in Via Porta di Ferro 38

Costo del Workshop:
€ 60 (compreso il tesseramento associativo)

Come prenotarsi:
http://tlon.it/events/raccontarsi2019/

Per info:
eventi@tlon.it o contattare il numero 338.45.323.99 (Nicola)

Chi è Maura Gancitano

Maura Gancitano è nata a Mazara del Vallo nel 1985; è filosofa, scrittrice, sceneggiatrice. Per le Edizioni Tlon ha pubblicato Malefica. Trasformare la rabbia femminile, e con Andrea Colamedici Tu non sei dio. Fenomenologia della spiritualità contemporanea, Lezioni di meraviglia. Viaggi tra filosofia e immaginazione.

Inoltre, ha pubblicato Igiene e cosmesi naturali (Il Leone Verde 2013), racconti su antologie (Voi siete qui, minimum fax, 2007; Sizilien und Palermo, Wagenbach, 2008; Libro sui libri, Lupo, 2010) e una raccolta di poesie (I lacci bianchi, Armando Siciliano, 2007), ha scritto sceneggiature per lungometraggi (Tuttotorna, Cecchi Gori, 2006) e booktrailer (Il primo che sorride, Rai Educational, 2007).

nt

Sabato 13 aprile 2019 | TRATTI - Mostra personale di Paola Greco

TRATTI | Paola Greco

Il prossimo 13 Aprile alle ore 19H00, presso lo spazio OPEN di Catania, s’inaugura TRATTI, mostra personale di Paola Greco a cura di Aurelia Nicolosi.

"Frammenti e immagini in continuo movimento, di memoria, di teatro, di emozioni, raccolte e vissute, espresse attraverso una narrazione pittorica. La prima personale di un’artista che svela oggi una nuova parte di sé."

In collaborazione con Kōart: unconventional place
http://www.galleriakoart.com
e con il contributo artistico di Andreas Georgiadis
http://ageorgiadis.gr

Il celebre drammaturgo Victor Hugo scriveva che il teatro non è il paese della realtà: ci sono alberi di cartone, palazzi di tela, un cielo di cartapesta, diamanti di vetro, oro di carta stagnola, il rosso sulla guancia, un sole che esce da sotto terra. Ma è il paese del vero: ci sono cuori umani dietro le quinte, cuori umani nella sala, cuori umani sul palco. La passione e il talento, pertanto, battono all’unisono per dare vita ad un miracolo in cui attore e spettatore diventano inscindibili, parti integranti di un mondo dove tutto è possibile.
Paola Greco lo sa bene, conosce ogni parte e anfratto di tale universo cosmogonico da cui scaturiscono il Destino, la Discordia, la Vecchiaia, la Notte, il Giorno, l’Amore e tante altre divinità e dimensioni che possono essere associate alle emozioni e alle storie immaginate dai grandi autori.
Grotowski, Pirandello e Beckett, in particolare, diventano modelli e fonte d’ispirazione per una esigenza creativa che non abbraccia solamente la performance ma anche un aspetto più intimo e poco manifesto, qual è la pittura. I colori, la tela, la linea, il disegno, aprono un capitolo nuovo dell’esistenza, un punto di partenza per una rinascita spirituale che esprime l’urgenza di comunicare passioni e turbamenti, molto spesso celati o abbandonati dentro l’animo.
L’apparente semplicità dei tratti, dei colori, dei soggetti nasconde, in verità, forti suggestioni: i dipinti, senza replicare specifiche tecniche accademiche o particolari correnti stilistiche, raffigurano, infatti, con spontaneità e immediatezza, visioni poetiche e icastiche di una realtà in continua trasformazione, tra turbamento ed estasi.
Picasso diceva: «A quattro anni dipingevo come Raffaello, poi ho impiegato una vita per imparare a dipingere come un bambino», sottolineando la difficoltà di tornare alle origini, a quelle forme essenziali e pure tipiche di un’età primigenia. Paola riesce a farlo: non è alla ricerca di effetti speciali ma di un’integrità in parte perduta, di un contatto diretto con l’Io più profondo che non vuole nascondersi dietro ad una maschera per interpretare un personaggio. Ella vuole squarciare il velo dell’ignoranza e svelare a tutti la “follia” di una persona diretta e sincera, capace di affrontare verità scomode e denunciare la banale e noiosa quotidianità.
Uno sguardo intenso che riemerge dall’oscurità, una donna avvolta in abiti color porpora, un corpo che s’intreccia ad un altro, un’anziana che abbraccia il suo consorte, un musicista che suona il suo strumento: Paola è “naturalmente” questo… eterno desiderio che sposa la libertà.

Aurelia Nicolosi

PAOLA GRECO
Per 13 anni ha diretto uno spazio storico di Catania, il Teatro Club, fondato nel 1965 dal padre Nando Greco, grande uomo di cultura e di teatro. Dal 1995, anno in cui prende in consegna il testimone, pianifica, organizza e produce rassegne, spettacoli e eventi di vario genere. Da 15 anni si occupa con particolare impegno d’informazione e formazione teatrale, all’insegna della sperimentazione e della ricerca. Realizza diversi cortometraggi e documentari e lavora come aiuto regia e acting coach in varie produzioni cinematografiche. In seguito alla chiusura del Teatro Club, si trasferisce a Parigi dove lavora come regista, autore e insegnante e inspirata dal contesto artistico parigino inizia un nuovo percorso personale di espressione artistica, realizzando diverse opere d’arte pittorica. Nel 2017 decide di rientrare a Catania, dando vita ad una nuova realtà culturale per la città: OPEN - Creative Work Space, uno spazio che raccoglie contenuti, invita alla curiosità e alla voglia di pensare, fare e condividere cultura. Questo nuovo slancio culturale la spinge oggi a presentare una prima personale alla sua città di opere realizzate a Parigi e a Catania.

TRATTI | Paola Greco
VERNISSAGE: 13 APRILE 2019 - H19
13 APRILE - 2 GIUGNO 2019
La mostra è visitabile tutti i giorni dalle 15H alle 20H
Domenica dalle 11H alle 16H
Presso OPEN Via Porta di ferro, 38 Catania
www.opencatania.com
Per informazioni: opencatania@gmail.com - 3479648324

Ufficio stampa:
Carmela Grasso
+39 349 2684564

Il 13 aprile dopo il Vernissage, intorno alle 21h seguirà il concerto del trio "The Unplugged" formato da Licia Mazzamuto, Alberto Alibrandi e Dario Fisicaro.
https://www.facebook.com/events/339876796656339/

Ingresso libero

nt

Sabato 13 aprile 2019 | The Unplugged

E' possibile far coesistere in un concerto le musiche di Jobim, dei Beatles, di Dizzy Gillespie, dei Nirvana?
The Unplugged propongono un repertorio di brani dalle caratteristiche musicali apparentemente inconciliabili tra loro, con l'obiettivo di raggiungere una propria coerenza stilistica lungo un viaggio che abbraccia modelli estetici
della musica jazz, rock e pop.
Licia Mazzamuto, Alberto Alibrandi e Dario Fisicaro, con il loro organico essenziale, filtrano questo materiale
attraverso le loro storie personali, il loro vissuto, la loro sensibilità.

Ingresso libero

nt

Domenica 7 aprile 2019 | Il viaggio dopo la morte: Riconciliazione e Liberazione

Anche se la maggior parte di noi non lo può percepire con i sensi ordinari, siamo circondati da un mondo invisibile con il quale condividiamo la nostra vita quotidiana.
Il nostro campo energetico, o aura, è in continuo movimento e interazione con ciò che lo circonda; pensieri ed emozioni lo trasformano continuamente e lo nutrono o lo danneggiano a seconda delle loro caratteristiche. Quando questo campo di energia è alterato si creano dei varchi che consentono l’accesso o l’aderenza a diversi tipi di 'anime perdute' o esseri, che influenzano l'individuo, senza che questi sia consapevole di ciò che sta accadendo.

Centro Culturale Open
Via Porta di ferro, 38
Catania

Ingresso Libero

Per info: 347.1357313 (Mara)

nt

Sabato 6 aprile 2019 | Presentazione "Buon compleanno Barbie" di Erica Donzella

Sabato 6 aprile 2019 alle ore 18:30
Open Creative Work Space ospiterà la presentazione del romanzo di Erica Donzella "Buon compleanno Barbie".
A dialogare con l'autrice Fausto Pirello

------------------------
Barbara Millicent Roberts compie sessant’anni e deve organizzare la sua festa di compleanno. Sarah Jackson, giovane giornalista e influencer di Manhattan, la raggiunge nella sua villa per intervistarla. Ma la dimora è ridotta in rovina, la polvere alberga in ogni angolo, tutto sembra vuoto e spento. L’unica a non mostrare i segni
dell’età è lei, Barbie, che per sua natura non invecchia. Eppure qualcosa di rotto in lei c’è, qualcosa di più profondo, difficilmente visibile a occhio nudo. Il racconto di Barbie, tra le stanze della casa, rivela un malessere che Sarah Jackson riconosce come non molto distante dal suo: vivere nella menzogna, indossare una maschera per adattarsi a una società basata sul consumismo, giocare a essere chi non si è per sopravvivere al dolore di non sentirsi amati. Ma quando il gioco finisce cosa resta?
Buon compleanno Barbie rappresenta la vita e le difficoltà di vivere ed essere se stessi oggi. Non tutto però è impossibile da realizzare: colpo di scena! A volte basta solo smettere di «giocare» con la propria immagine riflessa per porre fine a un’esistenza che non ci appartiene.

nt

Sabato 16 marzo 2019 | Les fous fous presenta : Human Kindness Maria Grazia Pellegrino

Les Fous Fous presenta:
Humankind[ness]
Maria Grazia Pellegrino Exhibition

Un lavoro fotografico "in fieri" iniziato quasi dieci anni fa. Le foto, oltre quaranta, sono tra il reportage, il diario di viaggio e allo stesso tempo una ricerca intima dell’ incontro con l’altro e l’altrove. Il progetto e’ frutto di un lungo periodo vissuto in Africa tra Kenya, Etiopia e Somalia, durante il quale mi sono potuta avvicinare a realtà estreme, zone devastate dai conflitti, ed esistenze al limite.

Live sound from Africa :
Bara Gianie & Buldo Diouf

Selezioni musicali :
Melz & Fransua

Maria Grazia Pellegrino nasce a Catania nel 1975, si diploma all’Accademia di belle Arti nel 2000 e nel 2003 frequenta il master in Arteterapia a Palermo. Durante gli anni accademici sperimenta le varie tecniche artistiche, lavora in teatro come scenografa e costumista, inizia ad esplorare la fotografia e studia le teorie filosofico-estetiche dell’ arte contemporanea e dei “nuovi linguaggi”
Si trasferisce in Kenya nel 2007 dove inizia a sviluppare un interesse per la “fotografia sociale”.
In Kenya iniziano anche I vari seminari e workshop di Arteterapia, arte e creatività. Vince il premio “Walk on Rights” sulla violenza sulle donne di Amnesty International. Fonda CREATE, una Ong che attraverso l’arte riabilita gruppi di persone vulnerabili.
Ha lavorato come fotografa presso varie Agenzie dell'ONU e ONG, spesso affrontando missioni in zone di Guerra. Nel 2016 fonda a Nairobi, insieme ad altri fotografi di fama internazionale, KA[PHA], una comunità di fotografi con l ‘obbiettivo di promuovere la fotografia tra I giovani africani e non. Ha insegnato arte nelle scuole internazionali e condotto laboratori d’ arte per gruppi di persone vulnerabili e disagiate. Adesso dopo 9 anni in Africa è tornata a vivere a Catania.

Ci vediamo sabato 16 Marzo 2019 dalle 19.00
presso l'associazione OPEN - Creative Work Space, via Porta di Ferro 38, Catania

nt

Les Fous Fous presenta : Pale - Leonardo Pandolfi Art Exhibition 2019

Sabato 2 Marzo inizia la rassegna di arte e musica a cura di Les Fous Fous da Open.
Si comincia con la mostra di "Pale" ( Leonardo Pandolfi).
A seguire live set con Alessandro Sirna - Tommaso Noce - Salvo Privitera Abramo Laye Senè
Selezione musical affidata a Melz & Fransuà.
Start h 19.00

nt

8 Febbraio | Violão Brasil | 2019

8 Febbraio 20h30
Violão Brasil
Concerto per chitarra solista a cura di Cristian Ferlito

Il metodo è quello classico, l’approccio è profondo ed accurato. Il repertorio è ricercato e rispettoso della tradizione popolare. Dedicato ad un pubblico attento e curioso di scoprire la bellezza della musica classica brasiliana, in un breve viaggio attraverso alcuni dei suoi più rappresentativi autori.
Compositori, particolarmente alcuni chitarristi, che con le loro composizioni hanno delineato, già a partire degli anni ’30, i caratteri di quello che oggi è ”o Violao Brasileiro”, ovvero la chitarra brasiliana, passando chiaramente dalla meravigliosa città di Rio de Janeiro...

Cristian Ferlito, al contrario di molti musicisti che si approcciano alla musica brasiliana, passa da una delle porte più inusuali, quella della cultura e della tradizione popolare afro brasiliana, grazie alla pratica della "Capoeira" che gli permette di iniziare a studiare non più solo la musica ma la "Cultura" Brasiliana.
Ad oggi questa passione si traduce in un profondo studio e una profonda conoscenza, diventata da diversi anni una professione, anche in seguito a diversi periodi ed esperienze passati nello stesso Brasile.

Il progetto "Violão Brasil" é il risultato di diversi anni di intenso studio e omaggia la cultura musicale di questo paese tramite uno strumento oggi super popolare che in Brasile acquista, oltre ad una corda in più, un linguaggio tutto suo.
Un modo di esprimersi abbastanza diverso dall' "usuale", continuando ad inserirsi nel corso del tempo in ambiti sempre piú differenti e vasti.

Ingresso: 8 euro con bicchiere di vino offerto!

1 Febbraio | OPEN CALL: CASTING SERIE TV | 2019

Venerdì 1 Febbraio, presso SPAZIO OPEN, via porta di Ferro 38, dalle 14.30/19.30

La ricerca è adesso estesa a:
-ragazze dai 12 ai 16 anni
-ragazzi dai 14 ai 18 anni
-donne di età 18/40 anni con caratteristiche fisiche quali: fisico atletico e altezza superiore ai 185 cm.

PER INFORMAZIONI: opencatania@gmail.com

dicembre 2018 - marzo 2019 | OpentheBook - Club di Lettura | 2018/19

OPENtheBOOK - Club di Lettura
dicembre 2018 – marzo 2019

OPENtheBOOK propone 4 percorsi, quattro diversi modi di intendere e vivere la lettura in compagnia di lettori e lettrici di ogni età e genere.
OPENtheBOOK vuole essere un percorso attraverso i libri e con i libri, ma non solo: un viaggio dentro le parole in grado di accompagnare le nostre vite.
Un club di lettura per incontrare nuovi sguardi e condividere le parole, sorseggiando un buon bicchiere di vino.

Apri il libro, apri la tua mente.

Percorsi:

1. Libro e film:
Capolavori della letteratura diventati capolavori del cinema
The Hours, Micheal Cunningham + The Hours, regia di S. Daldry
dicembre 2018

2. Libro e versi:
Poesia e vita
Pedro Salinas, La voce a te dovuta
gennaio 2019

3. Libro e teatro:
Una lettura per leggere il teatro
Denis Diderot, Il paradosso dell’attore
febbraio 2019

4. Libro ed eros:
Una lettura erotica da esplorare
Scritto sul corpo, Jeanette Winterson
marzo 2019

Gli incontri di OPENtheBOOK – Club di Lettura avverranno presso OPEN – CREATIVE WORK SPACE (Via Porta di Ferro 38, Catania) due martedì al mese, dalle 19 alle 21.

Numero minimo di partecipanti: 10
Costo: 80 euro
Tessera associativa OPEN in omaggio per gli iscritti.
Ai partecipanti è riservata la consumazione di una bevanda in occasione degli incontri previsti.

Iscrizioni aperte da lunedì 15 ottobre presso OPEN – CREATIVE WORK SPACE (Via Porta di Ferro 38, Catania), dalle ore 15 alle ore 20.

Per informazioni:
opencatania@gmail.com
347 964 8324

22 Dicembre | Jamm in Open | 2018

Finalmente a casa!
Jamm in Open —-> è una serata in armonia fra amici artisti, fratelli e innamorati di musica e non solo. Nessun ospite e nessun intruso.
Ogni sabato assisteremo a un'esplosione di world music creata e proposta da musicisti diversi di ogni nazionalità.
Passa! Mi casa es tu casa!

Start ore 20.00

15 Dicembre | The Man from Mo’ Wax | 2018

THE MAN FROM MO’ WAX
Docufilm in lingua originale con sottotitoli in inglese + Aperitivo

Docu-film i cui i protagonisti sono DJ Shadow, 3D dei Massive Attack, Ian Brown degli Stone Roses, Grandmaster Flash, Thom Yorke e Josh Homme. Praticamente il gotha del panorama musicale mondiale di tutti i tempi. A legare questi artisti, e parecchi altri, in alcuni casi apparentemente assai distanti fra di loro, un uomo e la sua etichetta discografica, che negli anni ‘90 furono in grado di scardinare e riordinare l’assetto delle cose della musica, aprendo uno squarcio su quello che i più pigri avrebbero chiamato futuro.
The Man From Mo’ Wax racconta di James Lavelle e della sua Mo’ Wax, che fondò nel 1992, a 18 anni, inventando il trip hop.
Dentro ci sono tutti gli ingredienti delle storie di strada che si rispettino: ego, denaro e droga. Ma soprattutto è molto altro: è un documentario sulla forza creativa, sull’importanza dello stile, sullo sfidare il tempo e i luoghi comuni. Qualcosa che appartiene visceralmente alla musica proprio perché trascende la musica.
A renderlo speciale, il materiale d’archivio di prima mano che arriva dalle collezioni private dei suoi protagonisti, Lavelle e Dj Shadow su tutti.
Diretto da Matthew Jones

Ingresso in lista - Biglietto 10 Euro (include proiezione + 1 drink)
Per essere inserito in lista basta cliccare "parteciperò" sull' evento.

8 Dicembre | Soul Makossa | 2018

L’associazione culturale Open – Creative Work Space presenta Soul Makossa. A partire dalle 18.00 Shazam Ipanema, Melz e Fransuà selezioneranno dischi dai ritmi afrobeat, samba, bossa nova e latin jazz per condividere i loro viaggi musicali e le loro diverse anime sonore, il tutto accompagnato da un buon aperitivo etnico.
Una festa tra amici con il desiderio di aprirsi a nuovi mondi!

1 Dicembre | FIL FEST | TEMPO DI FESTA JAM SESSION | 2018

Tempo di Festa con la jam-session in memoria
di Cesare Melfa, musicista e permacultore che ci ha
lasciati troppo presto, durante gli ultimi giorni di
organizzazione del Festival. E' con una delle sue più
grandi passioni che vogliamo ricordarlo: la musica.
L'ingresso alla jam è libero.

30 Novembre | FIL FEST | IL TEMPO DELLA CREAZIONE | 2018

Per il FIL FEST 2018
IL TEMPO DELLA CREAZIONE
Lavoro batte riposo 6-1 (ma l’arbitro era di parte)
di e con Leonardo Spina

 

Demo Content

28 Novembre | Assemblea fondativa +Europa | 2018

💡Credi che il futuro della Sicilia e dell'Italia sia dentro una Europa forte e federale? Sostieni lo sviluppo di una società aperta, tollerante e inclusiva? Ti riconosci nelle parole integrazione, ricerca, innovazione, progresso?

➡️Partecipa anche tu alla costituzione del gruppo +Europa Catania!

📅Ecco il programma (potrà subire modifiche):

17:00 Benvenuto
17:15-18:00 Benedetto Della Vedova (coordinatore nazionale di +Europa ed ex eurodeputato) - La visione di +Europa
18:00-19:00 Dibattito - Idee e suggerimenti dai simpatizzanti di +Europa a Catania e in Sicilia
19:00 Assemblea fondativa del Gruppo +Europa Catania ed elezione delle cariche di Coordinatore, Tesoriere e Membri del Consiglio

L'evento sarà coordinato da Virginia Puzzolo, e prevede un breve collegamento con il gruppo +Europa Bruxelles "In Europa" direttamente dal cuore delle Istituzione Europee!

Non aspettare che il peggio passi.
Iscriviti a +Europa: https://piueuropa.eu/iscriviti/
#sfidalacorrente

29 Ottobre | Una giornata con Roger Olmos e Lo Struffallocero blu | 2018

In collaborazione con Libreria Vicolo Stretto
Laboratorio & Mostra di Roger Olmos.
Inaugurazione con presentazione e firmacopie del
libro "Lo struffaloccero blu"

Roger Olmos vola a #Catania per una giornata dedicata a Lo Struffallocero blu, organizzata da Libreria Vicolo Stretto in collaborazione con La bottega della Ciopi #logosedizioni e OPEN.

LABORATORIO PER ILLUSTRATORI
Workshop di 3 ore con Roger Olmos dedicato alle fasi di creazione di un'illustrazione.

Materiali: taccuino, matita 2B, gomma + carta adatta alle tecniche ad acqua, almeno 250g, A4 o A3 e, a scelta: acquarelli, acrilici, tempera, matite colorate e pennelli medi e piccoli con setole sintetiche.
Dalle 15.30 alle 19:00
ISCRIZIONE OBBLIGATORIA

LO STRUFFALLOCERO BLU - Mostra percorso di lettura
Inaugurazione con presentazione del libro e firmacopie alle 20 presso OPEN.

Mostra visitabile fino al 13 novembre
Orari:
lunedì - venerdì 11:00 - 20:00
sabato 15:00 - 20:00
domenica 11:00 - 18:30

Info e prenotazioni: stampa@libreriavicolostretto.it
095/2962587

21 Ottobre | Presentazione "Le avventure rossobrune di Ego Fuffaro" di Ego Fuffaro | 2018

Ego Fuffaro è un giovane papero frustrato, conformista, compulsivo coi social network e pieno di sé. Minuto e nato senza spina dorsale, subisce sin da giovanissimo le angherie dei bulli della scuola chiudendosi in sé stesso (amandosi anche fisicamente con pose dannunziane, grazie alle poche ossa del suo busto) e covando risentimento verso il mondo che gli sta attorno, spesso assumendo improbabili pose da spavaldo e da pallone gonfiato.
Da adulto Ego è una stella della stessa tv che critica, si espone narcisisticamente sui suoi profili in rete ripetendo compulsivamente le stesse cose e spesso viene attratto suo malgrado dal mondo di sottosopra, una specie di dimensione parallela e invisibile dove regnano caos, criminalità, razzismo, fascismo.
Dopo diversi viaggi improvvisi in questa nuova dimensione, Ego dovrà alla fine confrontarsi con un insetto gigante che si palesa sempre di più come la larva madre di tutte le figure mostruose che animano il mondo di sopra. Ma, forse, il suo vero antagonista non è la zanzara.
(Shockdom Edizioni)

Alessio Spataro è un fumettista e disegnatore satirico. Collabora dal 1999 con riviste del settore e testate giornalistiche tra cui Cuore, Left, Blue, Schizzo, Frigidaire, Carta, Nonzi, Liberazione, L’Isola Possibile (allegato siciliano del Manifesto), Bile, Mamma! e Il Male di Vauro e Vincino. Ha all’attivo sette libri satirici e diversi albi a fumetti tra cui Non più estate (2007, Centro Fumetto Andrea Pazienza), Dark Country (2008, Self Comics) e Zona del Silenzio (2009, Minimum Fax). Biliardino, edito da BAO Publishing, è il suo primo libro a fumetti di cui è autore unico. Con l’editore milanese ha pubblicato anche “Violeta – Corazón maldito”, scritto da Virginia Tonfoni. Vive e lavora a Roma.

Accompagna il plutofumettista euroinomane Mariangela Licitra, ingegnera radical-chic.

7 Novembre | INCONTRO CON LOUIS CALLE | 2018

CreAttori Consapevoli | Incontro con Luis Calle
Attore o spettatore, agire o reagire a stimoli esterni?
OPEN | mercoledì 7 novembre 2018, ore 19.45

Luis Calle ha ricevuto diverse iniziazioni da custodi della conoscenza, i Sacerdoti dell'antico popolo Q'ero nelle Ande Peruviane e ora sta divulgando il loro sapere che, attraverso il riconoscimento della nostra natura divina e delle connessioni con ogni aspetto del creato, che è spirito vivo e cosciente, ci conduce al risveglio della coscienza.

Luis Calle, nato in Argentina, vive ad Ibiza, specializzato in Riconoscenza del campo energetico. Iniziato e riconosciuto dai sacerdoti dell'antico popolo Q'uero nelle alture delle Ande Peruviane, sta ora divulgando questo antico sapere.

Durante l'incontro si presenterà il corso iniziatico Primo livello a Catania.

Per info: contattare Mara (cell.347 1357313)

26 Ottobre | OPEN WORLD / OUSMANE COULIBALY LIVE / FESTA DI TESSERAMENTO2018

START ORE 19:00

BUON COMPLEANNO OPEN!

È passato un anno dall'inaugurazione di OPEN - CREATIVE WORK SPACE e vogliamo cogliere l'occasione per festeggiare con voi con una festa di tesseramento & aperitivo!
OPEN apre le sue porte per condividere arte, musica, cultura e divertimento, con lo scopo di accogliere nuovi amici e brindare con chi ci segue già dalla nostra apertura.
Un'apertura a mondi diversi che possono arricchire il nostro spazio con creatività e bellezza.

OUSMANE COULIBALY LIVE - CORA E BALAFON
FRANSUÀ DJSET

SERATA DI TESSERAMENTO & APERITIVO

Ingresso 10 €

5 OTTOBRE | PRESENTAZIONE DEL LIBRO "Libera per tutti" di Simone Rausi"2018

ORE 18:30

Presentazione del libro LIBERA PER TUTTI di Simone Rausi (Scatole Parlanti). Presenta Erica Donzella.

«Certe cose non si “scoprono”. Semmai, si coprono».
Angelica è lesbica e vive una vita in ombra, tra appuntamenti al buio e bugie, in un piccolo paese del sud Italia.
Claudio sta per compiere trent'anni e ha un sogno che non può realizzare a causa del suo nome.
Letizia sparisce di continuo in viaggi misteriosi. Non riesce a separarsi dalla Bibbia, ma il suo legame con Dio nasconde un segreto.
Tutti mentono, ma uno di loro cambierà per sempre la vita degli altri.
Cosa siamo disposti a fare per trovare il nostro posto nel mondo? Quello che siamo ci somiglia davvero? Conosciamo realmente le persone che ci stanno accanto?
"Libera per tutti" è la storia appassionata di tre vite sovrapposte. Un romanzo intenso che mostra come, a volte, per essere se stessi serva qualcun altro.

Simone Rausi è nato a Catania nel 1986. Lavora come copywriter e da oltre dieci anni si occupa di scrittura. Ha creato testi per giornali, blog, radio e tv. Nel 2009 ha pubblicato Il CAMPO DI CARCIOFI.
LIBERA PER TUTTI è il suo secondo romanzo.

INGRESSO LIBERO

24 SETTEMBRE | CONFERENZA - DIVENTARE CREATORI CONSAPEVOLI 2018

24/09/18
START 19:45

Conferenza dedicata alla saggezza e al sapere del popolo Q'uero della famiglia Quequa.

Secondo questo antico insegnamento tutto in natura è un'entità viva e ricettiva. Tutto ha uno spirito: la Terra, il Sole, la Luna, le Montagne, le Stelle, gli Animali ... sono solo differenti forme di Kawsay - energia vitale - e la tradizione insegna come vivere questo rapporto in maniera consapevole.
La base di questo insegnamento è "l'Esistenza", il Riconoscimento, la Liberazione dell'essere umano, il Rispetto e l'interrelazione tra le diverse forme di materia e di energia con cui conviviamo nella nostra vita quotidiana.

Centro culturale OPEN
Via Porta di Ferro 38
CATANIA

Ingresso libero

Luis Calle, nato in Argentina, vive ad ibiza, specializzato in Riconoscenza del campo energetico. Inizato e riconosciuto dai sacerdoti dell'antico popolo Q'uero nelle alture delle Ande Peruviane, sta ora divulgando questo antico sapere.

Inizierà in Catania un nuovo corso sulla Cosmovisione Andina
(date da determinare)

Per info: contattare Mara (cell.347 1357313)

29 LUGLIO | OPEN HOURS | BARTOLOMEO BARENGHI / COSTANZA PATERNÓ 2018

Ultimo appuntamento per Open Hours prima della chiusura estiva....per concludere in musica!!!!

Per quest'occasione una bella sorpresa...un duo di eccezione!!!!
BARTOLOMEO BARENGHI E COSTANZA PATERNO`

A seguire I MALASTELLA // Pierpaolo Marchica e Benedetta Ferrara. E dopo i live la selezione musicale a cura di FRANSUÀ!
Serata imperdibile!!!

Bartolomeo Barenghi,
Musicista e compositore italiano, vive da parecchi anni a Barcellona, dove, oltre ad insegnare jazz al Conservatorio del Liceu, svolge una intensa attivitá concertistica tanto nell'ambito jazzistico come in quello della world music. Ha pubblicato due dischi a suo nome e uno a duo con la cantante portoghese Sofia Ribeiro. Ha suonato con i suoi progetti in diversi teatri e sale in europa, oltre a Colombia e Argentina.

http://www.bartolomeobarenghi.com
https://www.facebook.com/bartolomeobarenghimusic

Costanza Paterno',
Cantante e cantautrice. Nata in Friuli Venezia Giulia e trapiantata in Sicilia ha delle radici bizzarre e scosse.
Come spesso accade, inizia a scrivere per caso. Tante idee per la testa, ma poche riescono a finire sulla carta o nell’aria. Per lei è più semplice cogliere sul momento, tra la lucidità e senso di inadeguatezza, quei pochi versi che le salgono fuori dagli occhi.
Ha iniziato a urlare da piccola, poi nel coro, poi al conservatorio e li per fortuna ha fatto alcuni incontri interessanti tra cui Marta Raviglia con la quale condivide principi e finalità della voce nel corpo.

https://www.facebook.com/costanzapaterno.incostanza
https://www.youtube.com/watch?v=90DpDxdN5DE
https://www.youtube.com/watch?v=UOxoBci7ZPo

Il prezzo d'ingresso é di € 8 e include cibo ed un drink (Vino, Prosecco, Birra, Spritz o Gin tonic oppure bevanda analcolica).

19 LUGLIO | OPEN HOURS | ENEA TI AMO by didone | NADIA SPICUGLIA FRANCESCHI 2018
OPEN HOURS - PERFORMANCE // APERITIVO
Appuntamenti conviviali e creativi, nei quali si assisterà a delle performance di vario genere, musica, teatro e video, con un buon aperitivo incluso, ottimo per una cena leggera estiva, accompagnato dalle nostre chiacchierate stimolanti e da un ambiente sempre creativo!

Per il secondo appuntamento Open Hours propone una performance teatrale:

"ENEA TI AMO BY DIDONE "
di e con Nadia Spicuglia Franceschi

"Didone racconta con parole mie quello che altri hanno pensato di scrivere con pensieri suoi".
Liberamente tratto dal IV canto dell'Eneide, la protagonista rivive la storia d'amore più antica della letteratura epica raccontandone l'innamoramento, la passione, il rimpianto,
l'abbandono.
Una storia triste in modalità ironica, che lascia spazio al pubblico di intervenire.

(Un ringraziamento particolare a Virgilio di cui abbiamo perduto il cognome).

https://youtu.be/Xpfo-ixZu8g

Durata 45 minuti.

Nadia Spicuglia Franceschi / bio
Siciliana, milanese d’adozione (solo tre mesi all'anno).
Una laurea in lettere moderne all’università di Catania e dopo aver seguito disciplinatamente i maestri come Eugenio Barba, Roberta Carreri, José Sanchis Sinisterra, Bruce Myers , consegue il diploma artistico presso l’Istituto Nazionale del Dramma Antico, per reagire.
Sul palco del Teatro Greco di Siracusa conosce e lavora a fianco di Moni Ovadia.
Autrice di testi teatrali, performer, attrice comica su La7.
Produce e gira un video-racconto sul tema della madre dal titolo “SOSTANTIVO FEMMINILE” che indaga sui rapporti madre e figlio coinvolgendo artisti di ogni campo.
Si occupa di tematiche femminili. I personaggi che riscrive e interpreta sono salvati da una sana e particolare ironia.

Di lei dice: “Ho provato ad avere un gatto ma ha pianto tutta la notte, ciò nonostante sono una bella persona”

Il prezzo d'ingresso sarà di €8 e include , performance, cibo ed un drink (Vino, Prosecco, Birra, Spritz o Gin tonic o bevanda analcolica).

a partire dal 29 Giugno | SUMMER OPEN THEATRE | 2018

TRE WORKSHOP DI TEATRO CONTEMPORANEO
Tre weekend alle porte dell’estate per rigenerarsi, emotivamente e fisicamente.

Tre punti di vista per scoprire il Teatro e i suoi benefici.
Tre percorsi che permettono un’autentica esplorazione personale e l’acquisizione di nuovi strumenti di lavoro.

Orazio Massaro
LO SPECCHIO INCONSCIO Teatro Performativo
Dal riflesso del pensiero, alla coscienza del vuoto interiore.
15/16/17 Giugno

Paola Greco
AZIONE E VERITÀ Teatro Emozionale
Per ritrovare se stessi e la voglia di fare.
29/30 Giugno - 1 Luglio

Salvatore Motta
ALCHIMIA CORPO VOCE L’Atto Creativo
Esplorazione di ritmi ancestrali, oscillazione di flussi nella danza individuale in uno spazio non quotidiano.
27/28/29 Luglio

Orari dalle 17.00 alle 20:00
Il costo di ogni singolo workshop è di € 100
Il pacchetto Summer Open Theatre per tre workshop è di €270

Prevedere abbigliamento confortevole sportivo, di preferenza nero. Si lavora anche a piedi nudi.

INFO E ISCRIZIONI:
opencatania@gmail.com +39 335 8403900

28 Giugno | OPEN HOURS! | performance in aperitivo | 2018

Ecco un'occasione per passare un bel momento insieme!!!

Open propone durante i mesi di Giugno/Luglio degli appuntamenti conviviali e creativi, nei quali si assisterà a delle performance di vario genere: musica, teatro e video, con un aperitivo incluso, ottimo per una cena leggera estiva e accompagnato dalle nostre chiacchierate stimolanti e da un ambiente sempre creativo!

Il prezzo d'ingresso sarà di €8 e include cibo ed un drink (Vino, Prosecco, Birra, Spritz o Gin tonic o bevanda analcolica).

Il primo appuntamento è improntato sulle note della musica classica:
Giulio Nicolosi - Violoncello, suonerà musiche di Bach -
Suite I e V, luce ed ombra del compositore tedesco.

LA SUITE
è una forma musicale nata nel XVI secolo che raccoglieva diverse “danze” di caratteri diversi (lento, veloce; binario, ternario; etc.). Il violoncello nel VXIII secolo era relegato solo ad eseguire parti di accompagnamento per altri strumenti. Bach fu il primo compositore a dedicare una suite al “violoncello solo”, ne ha composte 6 per l’esattezza. La prima suite è caratterizzata fin dal preludio da un carattere limpido e razionale, si potrebbe definire una sorta di elogio alla ragione. Di carattere totalmente opposto è la quinta, scritta per violoncello con la prima corda scordata per dare risonanza ad una tonalità scura come il do minore. Le 6 danze che compongono ogni suite sono: Preludio, Allemanda, Corrente, Sarabanda, Minuetti (o Gavotte o Bourrées) e Giga.

GIULIO NICOLOSI
nasce a Catania nel 1995.
Comincia gli studi musicali di violoncello a 12 anni presso l’Istituto Musicale V. Bellini di Catania seguito dal maestro Maurizio Salemi.
Collabora con diverse formazioni da camera con i professori d’orchestra del Teatro Massimo Bellini di Catania ed ha suonato in varie formazioni orchestrali in Italia e in Spagna come primo violoncello.
Suona da un anno in un quartetto d’archi formatosi sotto la guida del maestro Gaetano Adorno, vincendo già il primo premio assoluto al concorso internazionale Città di Siracusa. È prossimo al diploma di Violoncello che si terrà nelle prossime settimane.

GIOVEDI 28 GIUGNO ORE 18:30
Info e prenotazioni: opencatania@gmail.com

Il menu dell’APERITIVO prevede:

Farfalle al pomodoro fresco e basilico
Frittatina zucchine e menta
Polpettine di pollo e vegane
Insalata di fagiolini, patate e carote

Tutto homemade!!

27 Giugno | Marina Abramović | Il paradosso dell'assenza | 2018
Open presenta il libro "Marina Abramović. Il paradosso dell'assenza. Performance 1967-2017" di Valeria Spallino (Villaggio Maori Edizioni).
L'autrice Valeria Spallino e l'editor Erica Donzella vi condurranno tra i 50 anni di carriera di Marina Abramović, artista acclamata in tutto il mondo e donna carismatica e affascinante.
Personaggio poliedrico e misterioso, la performer serba ha fondato il proprio manifesto artistico basandosi sulla forza delle emozioni mediate dal corpo, creando una poetica della performance condivisa e aperta al confronto col pubblico. Dirompente, eclettica e innovatrice, Marina Abramovic ha modellato un nuovo immaginario nel mondo dell’arte, diventando icona e massima esponente della body art. Valeria Spallino ha raccolto tutte le performance di Marina Abramovic – dal 1967 al 2017 – in quello che è molto di più di un semplice saggio: l’autrice ha affrontato ogni singola performance dell’artista serba, vivendole insieme alla propria scrittura e alla propria sensibilità, raccontando aneddoti e riportando testimonianze, scrivendo una guida necessaria al mondo della Abramovic. Per meglio comprendere Marina, artista e donna.

The book is present.

Ingresso libero

30 Maggio | PROIEZIONE FILM " come se nulla fosse accaduto"2018
Proiezione del film "COME SE NULLA FOSSE ACCADUTO" scritto e diretto da Gioacchino Palumbo.
con Ilenia Maccarrone, Liborio Natali, Lucia Sardo,
Giovanni Calcagno, Fabio Costanzo, Jali Diabate, Raffaella Esposito,
Lucia Fossi, Giovanna Mangiù, Marco Sciotto, Salvatore Ragusa,
Annalisa Strazzulla, Paola Strazzulla

Musiche originali: John Bonnar, Tito Rinesi

Produzione:
Gruppo Elema Film Prod. /
Teatro del Molo 2 di Gioacchino Palumbo

Con la collaborazione di:
Teatro Stabile di Catania, Scenario Pubblico, Accademia di Belle Arti di Catania, Università di Catania, Teatro Coppola, Associazione Balouo Salo, Carthago Edizioni

Soggetto, Sceneggiatura e Regia:
Gioacchino Palumbo

23 Maggio | seminario L'IMMAGINE MANCANTE 2018

L’IMMAGINE MANCANTE
Seminario con supporto audio e video a cura di
Alessandro Aiello/Scuola FuoriNorma.

In questo momento abbiamo una percezione controversa delle tecnologie e di come vengono progettate per relazionarsi con noi.
C’è stato però un tempo in cui le tecnologie sonore e visive e le cosiddette macchine hanno rivelato un inconscio, grandi spazi di energie stimolanti.
“L’Immagine Mancante” è un viaggio attraverso il pensiero di autori che hanno scoperto ed utilizzato il lato nascosto delle macchine per liberare idee, sogni ed azioni, arte.
William Burroughs, Jurgen Reble, Reed Ghazala, Marc Seporta, Peter Zinovieff, Brion Gysin, Jupitter Larssen, John Cage, Frank Zappa, Peter Kubelka, Tony Conrad, l’onda cerebrale Anomala, il cinema astratto su pellicola, la registrazione binaurale, la psicofonia, gli orb…
Sono alcuni dei punti di una grande mappa spazio-temporale tracciata da “L’Immagine
Mancante”.

Il seminario è rivolto a studenti, appassionati e menti curiose
ha un costo d’ingresso di euro 5 ed è a numero chiuso.
Potete prenotare scrivendo una email a:
info@canecapovolto.it oppure telefonando a: 347 8245221.

26 maggio | SALVO MENZA / BAND live 2018
Salvo Menza sale per la prima volta sul palcoscenico nel 1997, con un gruppo che chiama il Myricae Convivium, con ben 11 musicisti, presentando i suoi i testi e le musiche.
Il concerto è un bel successo, il pubblico entusiasta, ma dopo quell’evento non lo si rivede più su un palcoscenico.
La sua carriera di ricercatore e didatta lo prende completamente e dopo alcuni anni a Catania viene riconosciuto come un rivoluzionario insegnante di latino e un appassionato ricercatore universitario di linguistica e dialettologia.
Ma continua a scrivere le canzoni e solo una piccola cerchia di amici e musicisti ha la possibilità di conoscerle.

Nel 2015 insieme ad alcuni amici musicisti nasce il desiderio di ricominciare a suonare insieme, di portare queste canzoni ad un pubblico più vasto, iniziando dalla propria città, Catania. Parte così il progetto del primo disco: Tropico del Capricorno. Salvo finanzia completamente la produzione di questo lavoro, con la collaborazione di un bellissimo gruppo di musicisti, tra cui Adriano Murania, José Mobilia, Marco Crispo e il Trio Urban Fabula, con Seby Burgio, Peppe Tringali, Alberto Fidone e l’attento lavoro in sala di registrazione di Riccardo Samperi.

Nel 2017 esce Tropico del Capricorno, le canzoni e gli arrangiamenti sono di Salvo Menza, un lavoro totalmente indipendente.

Subito dopo, grazie anche all’entusiasmo del batterista e percussionista Luca Zarbano, si forma un nuovo gruppo stabile di musicisti che inizia a lavorare al primo live e ai nuovi inediti, composto da: Luca Zarbano (batteria), Rachele Amore (cori e percussioni), José Mobilia (percussioni), Gianpaolo Castro (basso) e Peppe Mandolfo (chitarra elettrica).
Il 3 aprile 2018 Tropico del Capricorno viene presentato dal vivo a Catania, al centro ZO. Insieme al nuovo gruppo, suonano anche alcuni dei musicisti che hanno lavorato nella registrazione del disco e, oltre ai brani già incisi, se ne presentano di inediti, che saranno contenuti nel nuovo album già in preparazione.
È sold out.

Il giorno dopo Marta Aiello scriverà:

Non essere visti. Niente ci penalizza di più. Faccio un esempio: amare i nostri figli è 'vederli', comprendere i loro talenti e potenziarli al massimo. Amare è questo, è la sensibilità che mostriamo nel recepire le istanze, nel favorirne lo sviluppo in massimo grado. Amare è individuare lo specifico, intercettare una richiesta, rispondere ad una fame. Nutrire. Allevare. Insomma, è 'vedere'. Sennò di che amore parliamo?
Perché Catania non 'vede' i suoi figli? Perché non alleva e coltiva e centuplica i talenti? Catania 'città europea della musica': un'amministrazione comunale avrebbe dovuto investire da sempre e per sempre enormi capitali sui talenti musicali di questa città che dal melodramma (la città di Pacini! La città di Bellini!) alla canzone d'autore, vanta una tradizione di livello altissimo. Catania dovrebbe essere famosa in tutta Europa come 'la città della musica'. Dovrebbero fiorire manifestazioni musicali di livello internazionale ad ogni angolo. Dovrebbe essere tutta riscritta la normativa che regola (davvero male) la possibilità di fare musica nei locali, per esempio.
Salvo Menza, uno dei cantautori, uno dei 'figli' di cui questa città può andar fiera, stasera ci ha offerto un bellissimo concerto, al centro Zo. Orchestrazione potente, un ensemble affiatatissimo, arrangiamenti di straordinaria finezza. Testi ricercati dove fra il sestante del capitano Achab e l'antica parlata siciliana, fra i giochi di rima e un ricordo di Pascoli, si cova non so che felicità nuova.

INGRESSO : 5 euro

13 MAGGIO | DIMEDITE 2018
DIMEDITE
Performance conclusiva del laboratorio teatrale ‘dal corpo all’anima’ diretto da Paola Greco con la collaborazione di Salvo Motta.
Con Valeria Di Lorenzo, Lusy Elsharkawy e Janila Mezzatesta

INGRESSO LIBERO

Il laboratorio dell’attore è un’esperienza che si rivela dentro di noi discreta e umana, e che ci regala la possibilità di giocare, nutrendo il nostro desiderio di manifestarci, esprimerci, espanderci, attraverso i canali della sperimentazione, facendo pienamente uso delle nostre potenzialità comunicative, emozionali e creative.Così si gioca e si fa sul serio, riducendo all’indispensabile la retorica e l’eccesso ridondante di luoghi comuni, per accedere ad un impatto diretto con l’emozione.

DIMEDITE è un breve percorso di esplorazione per raccontare tre mesi di lavoro travagliati, tra presenze e assenze, ma che hanno dato il via ad un nuovo spazio di formazione e ricerca teatrale che vuole sempre di più accogliere gli appassionati e i curiosi della disciplina del Teatro. Un luogo per dare tempo e spazio all’ indagine professionale e umana di sé stessi, delle proprie risorse, fisiche, emozionali e creative. Curiosità, sperimentazione e superamento dei limiti, attraverso il corpo, la voce, l’improvvisazione e lo studio di un luogo come spazio scenico.

L'esperienza del Teatro per meglio interpretare la Vita!

DIMEDITE è un appuntamento di verifica che cerca lo sguardo dello spettatore per permettere ad una passione di incastrarsi tra le trame dei nostri tessuti più fragili e renderci forti…inconsapevolmente.
La forza del teatro siamo noi: attori e spettatori!

Testo tratto da Corrispondenze di Paola Greco

5 Maggio | I NEMICI DI ANPALAGÀN - gli indifferenti 2018
I NEMICI DI ANPALAGÀN / Gli Indifferenti
di e con
NICOLETTA FIORINA, cantante e musicista polistrumentista
ALICE FERLITO attrice e cantante.
Ore 20.30 - Ingresso euro 5

Progetto musicale e teatrale di narrazione sonora di e con Nicoletta Fiorina, cantante e musicista polistrumentista sarda, e Alice Ferlito, attrice e cantante siciliana.
Tratto dalla vicenda del “naufragio fantasma”, avvenuto a Portopalo di Capo Passero in Sicilia, nel Natale del 1996, dal libro del giornalista Giovanni Maria Bellu “I fantasmi di Portopalo” e da tutti i naufragi e tutte le migrazioni umane di ogni tempo e luogo.
Sembrerebbe che la storia si ripeta all'infinito ma a noi piace pensare che un giorno ci sarà finalmente un risveglio totale delle coscienze attraverso la riscoperta dell'utilizzo consapevole della MEMORIA: un processo in continuo movimento, lo strumento che rielabora l'esperienza passata, non solo per rievocare ma anche e soprattutto per aiutare l'individuo a vivere il presente nel modo migliore. Per vivere questa vita ci vuole coraggio e azione collettive!!
“Ma la sorti nun è ostia, un è grazia di li santi, si conquista cu la forza, nta li chiazzi e si va avanti.” (Ignazio Buttitta – Rosa Balistreri)
“Nanneddu meu su mundu est gai a sicut era no torrat mai” (P. Mereu);

“Il racconto, la musica, l'espressione di un dramma confinato nel dimenticatoio della memoria, una intensa interpretazione, dove i brividi percorrono la coscienza, in un'apnea prolungata dove la vergogna dei fatti è seconda all'intensità della rievocazione” (Cit. di D. Fadda).

NICOLETTA FIORINA
Appassionata di vita e quindi di musica e tradizioni , canto e sono una musicista polistrumentista.
Suono infatti diversi strumenti che mi accompagnano durante gli spettacoli: chitarra, fisarmonica, tamburo a cornice, piccole percussioni, scacciapensieri, clarinetto, ektar, calimba, carillon del vento, tubo del tuono, creando con essi effetti sonori suggestivi.
Negli anni ho raccolto un repertorio di canti popolari dei luoghi in cui ho vissuto (Sardegna, Toscana e Sicilia): "il filo rosso che li unisce è la presenza, l'interpretazione e la musicalità "(Cit.).
In continua sinergia con diversi artisti, sia nella musica che nel teatro, sperimentando non solo musica etnico-popolare, ma anche jazz, contemporanea e cantautorale.

ALICE FERLITO
attrice e cantante catanese, si è formata presso l’Accademia D’Arte Drammatica Pietro Sharoff di Roma, svolge la sua attività artistica tra teatro, cinema e tv. Seminari Formativi: Jean Paul Denizon, Living Theatre-Judit Malina,Antonio Calenda,Alvaro Piccardi, Lech Rachak,Ives Lebreton, Gilles Cullet, Jairo Cuesta, Giovanna Marini, Vincenzo Pirrotta, Maria Campo,Vittorio Vaccaro, Miriam Palma, Emma Dante, Roberta Torre, Claudio Collovà, Valerio Tambone, Antonello De Rosa, Irene Serini, Stefano Cenci, Cristina Coltelli, Carmencita Palermo ,Cathy Marchand, Marianna Bianco. In teatro è stata diretta da: Luca Ronconi, Lech Rachak, Vincenzo Pirrotta, Nicasio Anzelmo,Marco Zangardi, Living Theatre - Judit Malina, Giovanni Anfuso , Vittorio Vaccaro , Roberta Torre , Nicola Alberto Orofino Valerio Tambone,Silvio Laviano, Antonello De Rosa. Per il cinema e la televisione ha recitato in Il Bell’Antonio di Maurizio Zaccaro, Il Figlio della luna di Gianfranco Albano, Il Gioco è fatto? di Francesco Russo (I° Premio Miglior Opera Prima Festival Terra di Siena 2011), Quasi niente è cambiato di Elena Russo Il giudice meschino di Carlo Carlei, Cor Jesus Mecum est produzione Italo/Argentina di Roberto Luis Garay. Musica: nel 2011 insieme al chitarrista Salvo Varrasi e al batterista Giampaolo Terranova nasce “VALEU4tet”musica brasiliana che si scioglie ufficialmente qualche anno dopo. Ha cantato insieme a diversi musicisti siciliani e non, per citarne alcuni : Giampaolo Terranova, Anaflora, Vincenzo Palermo, Manola Micalizzi, Salvo Varrasi, Samyr Guerrera, Alessandro Garofalo, Angelo Cultreri, Dario Fisicaro, Cazumba Do Rio, Carlos Breu, Rosario volpe, Edimar Macedo Costa.

4 - 11 - 18 MAGGIO | RASSEGNA MUSICALE | CANTATTORI 2018

OPEN é felice di presentare la rassegna Cantattori!
I primi tre venerdì di Maggio

4/11/18 Maggio ore 21
4-05 DANIELE CHIARAMIDA
11-05 COSTANZA PATERNÒ
18-05 DAVIDE DI ROSOLINI

Questa rassegna è una cosa seria, non seriosa.
Chi dice che i cantautori non esistono piu, dice il falso.
Basta solo ascoltare con piu attenzione!
Tra giochi di parole e sbalzi d umore, tra pianti e risa, tra storie passate e presenti.. ..con la musica e la voglia di condividere . Questo è il loro modo d esprimersi. Loro sono i CANTATTORI!

Nessun concorso, nessun festival, nessun tema, solo musica. Artisti contattati direttamente, per il loro talento e la loro qualità relazionale con la gente.

Direzione artistica e organizzazione : Daniele Chiaramida e Tommaso Ferrara

L’ingresso sarà di 5 euro con un bicchiere di vino in omaggio.

27 APRILE | MOSTRA DI PITTURA // CONCERTO 2018

NUNZIO PAPOTTO Pittore

Nasce a Catania il 24 Febbraio 1955.
Pittore versatile, autodidatta, dotato di notevoli qualità tecniche ed espressive, estrinseca la sua vena artistica con stile vibrante e personale.
Nei primi anni '90 frequenta lo studio di Cesare D'Angelo di cui diventa amico e discepolo acquisendone le tecniche pittoriche, che sviluppa in modo personale adattandole alle sue tematiche. Esponente della nuova Figurazione italiana, dà vita nel 1996 insieme ad altri pittori, ad un interessante progetto culturale: L' Officina D'Arte, luogo di aggregazione, confronto e creazione per molti artisti catanesi.
Tema preminente della sua soggettistica, sono le scene dei gloriosi club di musica jazz, con i grandi maestri al piano, alla tromba o al sax.
I dipinti di Nunzio Papotto sono molto apprezzati per le tinte forti, le tonalità accese e i formati insoliti che li rendono moderni e festosi.

STEFANO VERGANI Cantautore

Milano, 1982: Stefano Vergani pubblica il suo primo disco ufficiale, “La musica è un pretesto la sirena una metafora”, insieme all’Orchestrina Pontiroli, nel 2005; nel tempo che intercorre tra la registrazione e l’uscita del lavoro, si esibisce al primo Mantova Musica Festival e, nel 2004, partecipa al Premio Tenco portando a casa laTarga SIAE come miglior autore emergente, alla quale fa seguito il premio della rassegna “Non sparate sul pianista”.
É del 2007 l’album “Chagrin D’amour”, da cui viene estratto il video “Pesci e poltrone”. Il tutto, sempre alla luce della collaborazione con l’Orchestrina Pontiroli, che nel corso degli anni muta formazione e nome diventando Orchestrina Acapulco. É con quest’ultima che nel 2010 è invitato a suonare al prestigioso Festival di Villa Arconati.
Segue, a breve, la registrazione del nuovo disco, “E allor pensai che mai”, pubblicato nel gennaio 2011, dal quale nasce il secondo video ufficiale, “Mercoledì”. Nello stesso anno vince il primo premio durante la rassegna “Musica da bere”.
Cambio di rotta nell’ottobre 2013 con l’inizio dei lavori per il suo
primo disco da solista, “Applausi a prescindere”, uscito a settembre dell’anno successivo.

INGRESSO : 5 euro
START : 19 h

24 APRILE | EMIR | EUROPEAN MUSICIANS IN RESIDENCE 2018
EMIR | European Musicians in Residence

Questo duo di fiati, formatosi in Francia alla fine della scorsa estate sotto la supervisione del contrabbassista americano Barre Phillips, sarà protagonista di una sessione OPEN in cui i due versatili sassofonisti misceleranno alle musiche tradizionali, classiche e di derivazione jazzistica, una iconoclasta sperimentazione strumentale attraverso le tecniche estese applicate ai loro strumenti ad ancia, clarinetto e sassofoni (tenore, contralto e soprano), in una personale formula di 'musica da camera concreta'.

DAVIDE BARBARINO

Antropologo di formazione, è un sassofonista e clarinettista autodidatta.
La sua attività musicale si basa essenzialmente sulla ricerca etnomusicologica, le pratiche di improvvisazione e la composizione elettro-acustica ispirata ai Soundscape Studies. Da ‘geomusicista’, negli ultimi dieci anni ha focalizzato i suoi interventi musicali in spazi non convenzionali del fare musica, suonando in luoghi quali la necropoli di Pantalica, il sito archeologico di Morgantina, il Parco dell’Adamello in Valcamonica, tra i percorsi etruschi del Bosco Monumentale del Sasseto, alle Grotte della Gurfa, all’Orto Botanico di Palermo etc. realizzando sessioni di registrazioni site-specific e pubblicando diversi lavori. Nel 2016 la pubblicazione del lavoro PANTALICA (in trio con Tim Hodgkinson e Gandolfo Pagano) è stata segnalata dal critico italiano Ettore Garzia tra le più interessanti dell’anno nel genere delle field-recordings. Ha collaborato per oltre dieci anni con Curva Minore, l’iperattiva associazione per la divulgazione musicale eterodossa diretta da Lelio Giannetto.

Nella scena della musica contemporanea e improvvisata europea ha collaborato e si è esibito, tra gli altri con Tim Hodgkinson, Mark Dresser, Barre Phillips, Roberto Bellatalla, Adam Bohman, Mike Cooper, Fabrizio Spera, Gene Coleman, Alvin Curran, Eugene Chadbourne, Wolter Wierbos, Ab Baars, Frank Gratkowski, Gianni Gebbia, Sebi Tramontana, Thomas Lehn, John Tilbury, Gino Robair, Stefano Zorzanello, Natacha Muslera, Michel Doneda, Birgit Yew.

LAURENT CHARLES

Ha studiato musica nei Conservatori di Metz & Versailles.
Ha scelto poi di dedicarsi alla musica creativa contemporanea e di improvvisazione, approfondendo il suo interesse per la relazione tra mondo sonoro ed altre forme espressive come la danza, il teatro, la pittura, la scultura.
Ha suonato con musicisti e artisti come Annick Nozati, Fred Van Hove, Raymond Boni, Les Dust Breeders, Camel Zekri, John Butcher, Vinko Globokar, Jacques Di Donato, Quatuor Stanislas, Kamel Maad, Fabrice Charles, Jean Luc Capozzo, Gerard Fabbiani, Marc Pichelin, Barre Phillips EMIR Collective.

Attualmente insegna al CRC di St Raphael.

Ingresso €5

24 Marzo | LA TERRA TREMA 2018
LA TERRA TREMA
Testo, regia e immagini video di Paola Greco / Con Laurent Grappe e la partecipazione di Laura Di Lorenzo e Giulio Nicolosi al violoncello.

Trama:
Un monologo che si srotola nel disordine di uno spostamento, un trasloco, un terremoto di eventi. Un teatro perde la sua sede, la sua casa, e la storia si smarrisce. Personaggi che si alternano alla stessa velocità del pensiero, così come emergono i ricordi, le paure, le ansie e le rassicurazioni. La confessione di un’artista. La rivelazione dell’intimo lavoro dell’attore. Lo sguardo dello spettatore che diventa protagonista. Un luogo che si anima e che si trasforma; un teatro che diventa vita, una vita che diventa teatro.

Note di regia:
Ho scritto «La Terra Trema» arrivata a Parigi nel 2009.
Questo slancio di scrittura è stato provocato dalla chiusura del Teatro Club di Catania, fondato da mio padre Nando Greco nel 1965 e da me diretto dal 1995. Il Teatro Club chiude definitivamente i battenti nel 2008, evento che ha provocato la mia partenza.
Un Teatro è stato espulso, sfrattato, dopo 45 anni di vita nello stesso spazio, il proprietario (la Curia vescovile) decide di non rinnovare il contratto di affitto.
Ho vissuto in prima persona questa vicenda che mi ha destrutturato, come una scossa sismica che ti fa cadere.
Un terremoto emozionale che ha provocato questo“magma” di parole. Un impasto di ricordi e di storie che hanno significato tanto per me e che, senza esitare, ho sentito di offrire. È la mia storia ma a raccontarla sarà un uomo. I miei ricordi li percepisco al femminile e la mia storia al maschile.
Tra me e mio padre c’è una vita, e anche una morte.

«La via più breve per il paradiso passa sempre attraverso l'inferno»

Per questa ragione ringrazio il caso, o il destino, che, provocando una storia, ti dà la forza di costruire la tua.

18 marzo | PRESENTAZIONE LIBRO : MEKVLE 2018
MEKVULE

Tblisi, Georgia, Natale. Ci sono luoghi del pianeta inesplorabili,
inevitabilmente tagliati fuori dai circuiti canonici del turismo commerciale. In quest’ottica la narrazione in presa diretta diventa salvifica, vettore insostituibile di documentazione, conoscenza, alimentazione. Maurilio Mangano, con la naturalezza del veterano e l’occhio di una macchina da presa, ci conduce per mano nelle vesti di “Mekvle” in una festa di Natale in cui il vuoto economico e sociale di un’umanità malconcia viene riempito dalla commozione dei piccoli gesti.

MAURILIO MANGANO

Palermo, classe 1980.
Fotografo e reporter per le riviste VICE magazine, Osservatorio Balcani e Caucaso, e Pagina99. Dal 2002 è assistente di produzione e direzione nell'industria cinematografica, ora Direttore di Casting. NEL 2011 scrive e dirige un documentario sulla guerra tra Georgia e l'Abcasia per il progetto INTERNAT.

Modera l'incontro Dafne Munro, editor della casa editrice.

Il racconto Mekvle di Maurilio Mangano è scaricabile al seguente link e acquistabile durante la presentazione al prezzo di 7 euro:

http://www.urbanapneaedizioni.it/prodotto/mekvle/

9 Marzo | UNA STORIA DEL BUIO | canecapovolto/Scuola FuoriNorma 2018
UNA STORIA DEL BUIO

start 20:00

Quando sogniamo una persona, quelle immagini appartengono ugualmente
a noi ed alla persona sognata? Queste immagini possono essere ancora
rimosse dalla nostra memoria e restituite ?

“Una storia del buio” è un viaggio nella “terra di nessuno” basato sul “senso degli spettatori/ascoltatori” e sulle energie di ritorno.
La serata si articola in 2 momenti: il video “Il Buio degli altri” (33 minuti) ci racconta cosa accade quando c’è troppo poca luce, quando tutto è così lento che sembra non accadere niente, quando abbiamo la sensazione che le immagini ci abbiano accolto dentro lo schermo.
Nel film-acustico/soundscape composition “Le parole proibite” (25 minuti) le immagini mancano fisicamente e ciò che ascoltiamo si trasforma lentamente in ciò che iniziamo a vedere nella penombra.
Tutto ciò è contro lo Spettacolo. Nulla è Vero, tutto è Permesso.

Dal 1992 il collettivo studia e sperimenta le possibilità espressive della visione e delle dinamiche della percezione, ricorrendo a pratiche di produzione legate principalmente ai dispositivi audio-video. Partendo da una particolare attenzione verso l’indagine della matrice scientifica della comunicazione e verso la risposta dello spettatore, il gruppo elabora processi di spiazzamento che, attraverso tecniche originali di trattamento e manipolazione dell’immagine originaria, si traducono in veri e propri ‘sabotaggi’ della rappresentazione.

canecapovolto.it

8 Marzo | AH... LES FEMMES! 2018
Il titolo non leggerlo…dillo!
AH … LES FEMMES!

Perché festeggiare l’8 Marzo? Perché una data? Perché non tutti i giorni? Ci siamo detti: perché no?

Una data in più per riconciliarci, per celebrare l’umanità, donna e uomo.
Una data per ascoltare le parole scritte delle donne e leggere le parole dette per le donne.

Quest’anno il nostro 8 marzo è all’insegna del vero:
il vero che ci unisce, il vero che si finge, il vero che si mette in gioco, il vero che apre le braccia, il vero che le chiude.
Il vero soggettivo.

“Nella vita reale siamo uomini e donne di diversa statura, diverse date di nascita, un’infinità di tratti somatici. Poi improvvisamente... ci riconosciamo”.

Programma della serata:

MALASTELLA LIVE
Benedetta Ferrara - voce
Pierpaolo Marchica - chitarra
Durata 15°

IO SONO ALTROVE. Cercando Alda Merini
Testi di Alda Merini e Erica Donzella
Con Alice Sgroi e Erica Donzella
Durata 40°

LETTURE
con Turi Motta e Orazio Massaro
Durata 20°

RARIKA
Poesie di Angela Bonanno - testi e musiche originali di Giovanni Seminerio
Con Alice Ferlito – voce, percussioni
Giovanni Seminerio - violino, elettronica
Durata 60°

START ore 20
Contributo € 5

Vi aspettiamo numerosi!

4 Marzo | PRESENTAZIONE LIBRO : LE SOPRAVVISSUTE AI NOSTRI OCCHI 2018
"Le sopravvissute ai nostri occhi" è un provocatorio romanzo dove la protagonista ed eroina, chiamata A, si confronta con il microcosmo che la circonda, dai genitori, ai parenti, ai vicini di casa. In realtà il romanzo racconta l’inenarrabile.
A scopre una tenda da sole che inghiotte, come un buco nero, ciò che le cade sopra. La tenda è il posto dove ogni cosa viene gettata e così celata per renderla sociale, borghese, accettabile per se stessi e per gli altri. La trama snocciola la vita intima e indicibile dei suoi protagonisti tra incontri clandestini, ossessioni e dialoghi surreali. Attraverso una realtà presentata nella sua forma più cruda, scevra di limiti e oltre tabù, si assiste alla vivisezione delle ipocrisie della nostra società, in uno stato di perenne tensione che lascia vibrare le nostre certezze più incrollabili.

Antonio E. Aiello è nato a Catania dove vive e pratica la professione di odontoiatria da libero professionista.
Come artista si divide tra Catania e Parigi.
In qualità di contrabassista fa parte dell'IRA trio, della Pantomima band, dell'orchestra sinfonica Ars Fidelis e del duo Takahashi-Aiello. Dal 2014 fa parte della Berlin Improvisers Orchestra.
Socio dell'etichetta discografica Doremillaro Sb, dal 2010 è componente della compagnia teatrale "Teatro degli Specchi".
Fotomodello, collabora con l'Officina Fotografica di Catania.

2 Marzo | MOSTRA FOTOGRAFICA "IL CUORE DELL'ETNA" 2018
STEFANO PANNUCCI
Geologo e Vulcanologo, si occupa di Tematiche di Protezione dell’Ambiente presso la Regione Siciliana.

Appassionato da sempre di Fotografia, ha vissuto il passaggio dall’analogico al digitale, convinto che ci sia sempre da imparare. Attratto da ogni innovazione tecnologica che sfrutta per rappresentare la Maestosità e l’Energia della Natura in ogni suo scatto: la Fotografia come rappresentazione del paesaggio geografico e geologico senza alcuna manipolazione in post-produzione.

Da sempre innamorato dell’Etna, negli ultimi anni ha raccolto una serie di scatti, in buona parte foto aeree, realizzati da prospettive insolite. Raccolti in stampe di grande formato, con il titolo “ETNA: Punti di Vista”, sono state portate in esposizione itinerante nei siti UNESCO del Parco dell’Etna e delle Città barocche di Noto e Modica, al CNR di Milano, in una delle Sale del Campidoglio a Roma, al Palazzo della Cultura di Catania, all’Orto Botanico di Palermo, al Museo Emilio Greco di Catania, al Palazzo della Cultura di Messina.

Le foto costituenti la mostra, e non solo, sono pubblicate nel libro dal titolo “Il Cuore dell’Etna” edito da Edizioni Arianna nel 2017. Alcuni di questi scatti sono stati selezionati in concorsi fotografici a livello internazionale ( Magnum Photography Awards, LensCulture, International Photography Awards , Lugano Photo days, Siena International Photography Awards)
profilo Instagram ‘#stefanopannucci’

29 Gennaio | OPEN CALL | CASTING BELLOCCHIO 2018

OPEN CALL!

Si svolgerà da OPEN una parte del casting per il nuovo film di Marco Bellocchio. Il film, si girerà in parte in Sicilia e le riprese inizieranno nel 2018. Stanno cercando ATTORI E ATTRICI SICILIANI dai 25 anni in su.
I requisiti per partecipare alle selezioni sono esclusivamente sulla base dell’età e di un comprovato curriculum cinematografico e/o teatrale.
I casting si svolgeranno:

LUNEDI' 29 GENNAIO dalle ore 09:00 alle ore 13:00 e dalle ore 14:00 alle ore 18:00
MARTEDI' 30 GENNAIO dalle ore dalle ore 09:00 alle ore 13:00 e dalle ore 14:00 alle ore 18:00

E’ obbligatorio portare una copia del proprio curriculum artistico.

Agli incontri saranno presenti i due Casting Director, Francesca Borromeo, Maurilio Mangano e il Regista.

28 Gennaio | OPEN UP EUROPE 2018

GRUPPO DI LAVORO SULL'EUROPA

L’idea di comunità sta, così pare, perdendo la sua forza persuasiva. Lo stiamo testimoniando soprattutto attraverso i dubbi continui che nutriamo nei confronti dell’Unione Europea.
Di seguito ne soffrirà anche lo spirito europeo che non rimarrà senza conseguenze.
Più “viviamo” l’Europa come un’unione principalmente amministrativo-economica più ci allontaniamo dal nucleo culturale che ci unisce. Perciò risulta, oggi più che mai, necessario porci le domande: “Quale significato può avere l’Europa per le varie generazioni, per noi cittadini d’oggi? Quali idee, quali storie ci sono alla base? Quale senso di appartenenza ci può dare, quale identità personale e collettiva? E quali minacce sorgerebbero se trascurassimo lo sforzo di confrontarci con queste domande, se tralasciassimo il tentativo di avvicinarci all’essenza del suo concetto di fondo?”.
Come risultato, un piccolo gruppo di contemporanei si è unito per lavorare sull’Europa. Tre volte all’anno ci incontriamo per un fine settimana, fuori dalle grandi metropoli, per discutere fra di noi i concetti centrali del discorso politico come “sicurezza”, “resistenza”, “élite”, “Heimat”, giusto per citare i più recenti. Ma soprattutto per incontrare altri europei, anziani e giovani, che siano intellettuali, provenienti da start-up, dalla classe operaia o dal precariato, per conoscere la loro vita quotidiana, i loro interessi, le speranze e le angosce e la loro prospettiva sull’Europa. Così facendo vogliamo raccogliere le voci di ogni angolo dell’Europa e prendere posizione per dare nuovo significato ai vecchi termini.
Non siamo affatto interessati alla pedagogica politica, non abbiamo un’agenda predefinita, cerchiamo l’incontro intenso e personale, animati e accumunati dal desiderio di un intendimento più profondo e della aspirazione di poter chiamare l’Europa “casa nostra”.
Troviamo nuovi suoni e colori per descrivere ciò che ci circonda, ciò che condividiamo.
Lavoriamo sull’Europa!

RELATORI:

Dr. Simon Strauß
Nato nel 1988 a Berlino, studia storia antica a Basilea, Poitiers, Cambridge e Berlino. Si laurea all’Università “Humboldt” di Berlino. È giornalista per varie testate tedesche. Co-iniziatore del “Giovane Salone” nel periodo 2012-2016. Dal 2016 è critico teatrale e letterario per il feuilleton della Frankfurter Allgemeine Zeitung. Nel 2017 è stato pubblicato il suo primo libro dal titolo “Sette Notti”.

Tom Mueller
Nato nel 1982 a Berlino-Est. Dal 2002 al 2003 lavora con persone disabili in Grecia. Viaggia attraverso il mondo fra il 2003 e il 2004. Compie studi di Germanistica e Romanistica a Tubinga, Pisa e Perugia. Dal 2005 al 2012 cura l’appuntamento di letteratura, musica e illustrazione “Lauthals”. Scrive prosa, drammi e saggi. Dal 2012 lavora come editor delle case editrici Aufbau Verlag e Blumenbar, con sede a Berlino. Dal 2017 è direttore editoriale della casa editrice Blumenbar.

Nora Bossong
Nata 1982 a Brema, compie studi di Scienze culturali, Filosofia e Letteratura a Berlino, Roma e Lipsia. Scrive lirica, prosa, saggi e reportage giornalistici. Di recente è uscito il suo ultimo romanzo “36,9°” (2015) e il reportage sull’ambito delle case a luci rosse dal titolo “Rotlicht” (2017). Dal 2017 fa parte della direzione del centro PEN in Germania. Abita a Berlino. Premiata nel 2011 con il “Kunstpreis Berlin” per la Letteratura dall’Accademia delle Arti di Berlino, nel 2012 vince il premio Peter-Huchel e nel 2016 il premio Roswitha.

Sarah Bühler
Nata 1988 a Basilea, compie studi di Storia antica a Basilea, Friburgo in Brisgovia e Strasburgo. Ottiene la laurea a Tubinga con una dissertazione sulla caduta dell’Impero Romano durante le invasioni barbariche.

INTERVENGONO:

Milosz Matuschek, giornalista
Nikolas Hoppe, autore
Sarah Bühler, insegnante di storia antica
Lisa Schulze, economista
Tom Mueller, editore
Simon Kneip, avvocato
Blerina Zekolli, libraia (proprietaria di libreria)
Anna Tiefes, medico
Sebastian Reiss, medico
Johanna Maria Braun, giudice
Hannah Luehmann, autrice, giornalista
Robert Eberhardt, editore, insegnante di storia dell’ arte
Samuel Hamen, germanista, blogger
Simon Strauss, autore, giornalista
Nora Bossong, autrice, poeta, traduttore
Andrea Cochius, pittore

OPEN via porta di ferro 38
ore 18:30

16 /18 Febbraio | WORKSHOP DI FOTOGRAFIA2018
WORKSHOP DI FOTOGRAFIA
|tre giorni full immersion di ritratto artistico con la fotografa roberta tocco|

Il workshop è incentrato sulla ricerca del proprio stile e sullo sviluppo del proprio talento:imparerai a sviluppare un’idea creativa lavorando alla realizzazione di una mood board e di due shooting personalizzati per produrre una serie artistica di ritratti.
Imparerai come sfruttare al meglio la luce e come gestire un soggetto durante una sessione fotografica.
Si eseguiranno due sessioni di scatti con due modelle e due mood differenti ,sarà presente una makeup artist professionista che realizzerà trucchi sempre più ricercati.
Infine, durante il terzo giorno, potrai imparare a post produrre le foto in maniera professionale partendo dalla pelle ed arrivando alla gestione delle luci e dei filtri.

PROGRAMMA :

Giornata 1 | venerdì 16
Mattina : Introduzione al workshop e del docente.
Pomeriggio: sessione di scatti con modella in interno, luce naturale o artificiale a scelta.
Creazione di un set.

Giornata 2 | sabato 17
Scatti in location esterna, luce naturale.
Prima foto pensata e messa in posa dal docente, poi scatto libero.
Il docente guiderà singolarmente ogni studente alla realizzazione degli scatti.

Giorno 3 | domenica 18
Post produzione.
Selezione foto e discussione sul lavoro svolto.

Post produzione dei partecipanti seguiti dalla fotografa; spiegazione e illustrazione del flusso di lavoro del docente in Photoshop (gestione del colore, ritocco della pelle, ecc).

Analisi degli scatti dei partecipanti, confronto e conclusione del workshop.

Requisiti di partecipazione :

– conoscenza base della tecnica fotografica.
– una fotocamera reflex digitale.
– un portatile con installato Adobe Photoshop e Adobe Bridge o in alternativa Lightroom
(chi non avrà il portatile lavorerà in coppia con qualcun altro)

Costo: 150
Min partecipanti : 4 Massimo: 10
Orari: 9:00 / 17:00 ( prevista pausa pranzo al sacco)

Titolo riconosciuto:
Certificato di frequenza

Roberta Tocco
Nel 2014 completa gli studi in Fotografia presso l'Accademia di Belle arti di Catania. Negli anni di studio la passione per la fotografia cresce sempre di più, fino a diventare il suo principale mezzo di espressione.
Il suo lavoro è improntato sulla ricerca della bellezza e fragilità della vita, che hanno fatto sviluppare in lei uno stile delicato emotivo ed intimo che trova la sua maggiore espressione nei ritratti artististici.
Nel settembre del 2014 viene selezionata da Vogue Italia per una mostra collettiva tenutasi a Milano durante la settimana della moda, viene selezionata per il premio nazionale delle arti, partecipa a collettive in Italia e non.
Dopo la laurea lavora per vari brand di abbigliamento, make up e gioiello. Nel 2016 e 2017 collabora con Lomography Italia.
Le sue foto sono pubblicate da magazine nazionali e non, molte sono inoltre rappresentate dall' agenzia fotografica Getty Images.
Vive e lavora a Catania.

http://robertatocco.weebly.com/
Ig @robertatoccophoto
Fb Page Roberta tocco photography

PER INFO ED ISCRIZIONI INVIARE UNA MAIL A:
OPENCATANIA@GMAIL.COM
3493519825

15 Gennaio | CLASSE APERTA "TEATRO FISICO" 2018
L'esperienza del Teatro per meglio interpretare la Vita!
CLASSE APERTA DI ESPLORAZIONE - GRATUITA
 Per tutti: attori, artisti, curiosi, annoiati, stressati, sportivi, esauriti, appassionati, arrugginiti, innamorati ...... insomma chiunque voglia 'mettersi in gioco'!

LUNEDI 15 GENNAIO ORE 18:00 (durata 2 ore)
Info e prenotazioni opencatania@gmail.com

Prevedere abbigliamento confortevole sportivo, di preferenza nero. Si lavora anche a piedi nudi. Portare un breve testo, (una frase , una citazione , uno scritto personale ) max 3/5 righe, a memoria o da leggere. Prenotazione consigliata.
Corso intensivo condotto da Paola Greco con la partecipazione di Turi Motta, professore di corpo e movimento.
Si lavora su: Sviluppo delle risorse fisiche, emozionali e creative: la voce, l’improvvisazione e lo studio di un luogo come spazio scenico. L’esplorazione delle nostre possibilità estreme, curiosità, sperimentazione e superamento dei limiti.
Il laboratorio dell’attore è un’esperienza che si rivela dentro di noi discreta e umana, e che ci regala la possibilità di giocare, nutrendo il nostro desiderio di manifestarci, esprimerci, espanderci, attraverso i canali della sperimentazione, facendo pienamente uso delle nostre potenzialità comunicative, emozionali e creative.
Così si gioca e si fa sul serio, riducendo all’indispensabile la retorica e l’eccesso ridondante di luoghi comuni, per accedere ad un impatto diretto con l’emozione.

CORSO INTENSIVO settimanale

2 volte la settimana 
Periodo : febbraio/marzo/aprile

Direzione: Paola Greco
www.paolagreco.net

Info: paolagrecoparis@gmail.com
T.3358403900

Link: https://vimeo.com/39483663

https://www.youtube.com/watch?v=Vnoma4u0OZ4

A partire da gennaio corsi pomeridiani e serali.
Per info e prenotazioni: opencatania@gmail.com — mob. 335 840 39 00
5 Gennaio | LE ATTENZIONI - INSIEME OLTRE LA MUSICA 2018
Pensiamo ad una Catania che si vesta di rosa, che dia attenzioni, si concentri e rifletta e studi, che accolga il senso della cura di se stessi e dell’altro, che tenda a un futuro in cui la musica il cibo il vino il territorio e noi, le donne, siano fili solidali, in cui la cultura, la tradizione e le relazioni si intrecciano in un racconto splendido. E quel futuro immaginato lo pretendiamo, e lo rendiamo possibile e allora cominciamo a raccontare.Pensiamo ad una Catania che dona, che raccoglie fondi per una giusta causa, una Catania Attenta!

Nasce così Le attenzioni | Insieme oltre la musica.
Venerdì 05 Gennaio 2018, ore 20.30

Un concerto pensato e voluto dalla cantautrice catanese Gabriella Lucia Grasso ed organizzato da Veg Sicilia – Associazione Vegetariani e Vegani Siciliani. Il ricavato sarà devoluto all’associazione ANDOS onlus (associazione nazionale donne operate al seno) attiva sul territorio per offrire supporto, aiuto e riabilitazione fisica e psicologica alle donne affette da carcinoma mammario.

La cantautrice, insieme alle sue amiche e compagne di viaggio Caterina-Cat Anastasi-Clap (voce), Emilia Belfiore(violino), Tiziana Cavaleri (violoncello), Giulia La Rosa (voce), Manola Micalizzi, Brasil (voce), Concetta Sapienza (clarinetto), Ambra Scamarda (basso ), Samuela Schilirò (voce e chitarra), offriranno ognuno con le proprie professionalità ed il proprio strumento, il loro cuore tradotto in musica. Condivisione, corde, archetti, vibrati, voci e canzoni saranno il punto cardine del concerto! Denis Marino orchestrerà parte dei brani suonati ed accompagnerà alcuni interventi.

Una cena (vegan) tra amiche, un bicchiere di vino… all’origine di tutto, tra le chiacchiere delle donne s’addensano racconti e storie e riflessioni sul senso dell’attesa, della tensione, dell’attenzione che no, non è pericolo né allarme… e allora cerchiamo le parole più giuste: concentrazione impegno considerazione interesse studio voglia riflessione prudenza cautela cura diligenza gentilezza premura cortesia desiderio, sono queste… LE ATTENZIONI.

All'inizio, la bravissima e straordinaria attrice catanese Egle Doria leggerà ed interpreterà un testo scritto da Mariagiovanna Lauretta ispirato a Le Attenzioni.

Alla fine del Concerto, per renderlo ancora più ricco e “attento”, per voi una degustazione a cura di Veg Sicilia - Associazione Vegetariani e Vegani Siciliani, che per l’occasione preparerà prelibatezze vegan ispirate alla tradizione siciliana, e un bicchiere di vino siciliano, naturale, biovegan, gentilmente
offerto dalla Cantina Marilina di Noto, chiuderanno la serata.

Ingresso € 15
Open - Via Porta di Ferro 38, Catania
Avvisiamo che per motivi logistici della splendida location che ospiterà la serata, i posti sono limitati.

Punti di Vendita Biglietti
Sede Operativa Veg Sicilia : Via Umberto, 292 Catania
Open: Via Porta di Ferro, 38 Catania

Info e biglietti WhatApp 3486466703 leattenzioni@gmail.com ; info@vegsicilia.it

Per contatti stampa scrivere a : redazione@vegsicilia.it

VEG SICILIA

______________

L'associazione Veg Sicilia - Associazione Vegetariani e Vegani Siciliani è il frutto di un progetto 100% siciliano che si pone come obiettivo la promozione di una scelta di vita consapevole, di un'alimentazione naturale e VEG ed eco-compatibile.
A tale scopo si impegna a promuovere un’informazione completa, critica e scientifica per dare a chi è interessato gli strumenti per una corretta alimentazione e per promuovere una cucina che dia valore al km0, ai produttori locali e ai loro prodotti e alla stagionalità di quest’ultimi. SOSTIENE UN RITORNO ALLE VECCHIE TRADIZIONI, ALLA TERRA E AL CIBO COME BENE DA CUI DIPENDE LA NOSTRA SALUTE E L’EQUILIBRIO CON L’AMBIENTE IN CUI VIVIAMO.
________________

Gabriella Lucia Grasso artista eclettica e multiforme, importante voce catanese della world music. Un passato tra studi di musica classica e teatro. Un inizio nel rock, a Milano, per poi spostarsi tra le onde del folk nel mare della sua Catania. L’apparente disordinata ma eccellente scrittura di Ani DiFranco come punto di riferimento, guidato dall’amore per il Sud di Rosa Balistreri. La Sicilia disegnata nel cuore, sempre, con i suoi mestieri e le tradizioni, unita allapassione per l’Argentina e il tango, che con la grande isola condivide melodie e armonie. Collaborazioni d’eccezione, come quella con Bob Mcferrin e il Maestro Giorgio Albertazzi, caratterizzano il suo percorso. E un legame, quello con Carmen Consoli, che da amicizia diviene collaborazione artistica con l’ingresso nella Narciso Records, al progetto Malmaritate, ensemble di sole artiste donne che si muovono fra vari ambiti espressivi.

_________________

La cantina Cantina Marilina è un'azienda vitivinicola biologica e vegana del sud-est della Sicilia, Noto. Nata nel 2001, oggi è gestita dal volto femminile della famiglia Paternò: le due sorelle Marilina e Federica, che incentrano la loro filosofia sull'assoluto rispetto per la terra. Clima mediterraneo con una fortunata ubicazione geografica e terreni calcarei sono fattori che amplificano le qualità delle uve, insieme ad una filosofia orientata alla rivisitazione dei tradizionali metodi di produzione: vigneti storici, vasche in cemento, appassimenti al sole. I nostri vini Tre linee di vino biologico ed una linea di vino bio vegan, vitigni autoctoni e internazionali, esprimono la loro personalità in un modo unico.

__________________

L’Associazione Nazionale Donne Operate al Seno nasce nel 1976 a Trieste con l’obiettivo principale di offrire supporto e aiuto, riabilitazione fisica e psicologica alle donne affette da carcinoma mammario. Il simbolo è una rondine che si staglia nel sole. Rappresenta la rinascita dopo la malattia, una nuova “primavera di vita” per chi con sacrificio e coraggio ne riscopre senso e consapevolezza. A Catania l’A.N.D.O.S. ha costituito il suo Comitato nel febbraio del 2004.

___________________

OPEN è un luogo dove incontrarsi e condividere l’arte del vivere, del sentire e dell’essere. Memoria, curiosità ed estro trovano casa nel centro storico di Catania. Una ricca biblioteca tutta da leggere e consultare sul posto da soli o in compagnia di artisti, viaggiatori e sognatori. Un cantiere culturale rivolto alla sensibilità ed alla voglia di osare, di sperimentare e crescere per crescere.

3 Gennaio | FAMILY AFFAIR 2018
Hoblot presenta --> FAMILY AFFAIR 

Disegni: di Lydia Giordano
Disk Jockeys: Polly & Elvis Delmar
Piano solo: Daniele Salamone

Il nuovo collettivo Hoblot “propagande d’artisti “ si presenta con una prima serata in famiglia.
Sarà la volta delle prime volte! Con: la prima esposizione di Lydia, eclettica e impressionante, il primo dj set di Polly & Elvis Delmar aka Paola e Valerio Mirabella, fratelli nell’arte e nella vita, si ritrovano per la prima volta in consolle per duellare a suon di Wonderful World Beats, Psychedelic Trips, Nihilistic Xmas Song, Dirty Brazilian Grooves, Hard Ghetto Bop, Musica ‘pà ballari. 
E il piano di Daniele salamone punto di riferimento di questa città che ci catapulterà nella New Orleans di 60 anni fa.

9 Dicembre | GIACOMO SFERLAZZO in lampemusa 2017
Lampemusa nasce dalla ricerca di Giacomo Sferlazzo sulla storia dell’isola di Lampedusa e dall’esperienza diretta del cantautore che dal 2009 insieme al Collettivo Askavusa è stato attivo sull’isola occupandosi di temi come le migrazioni, la militarizzazione del territorio, i disastri provocati dal turismo di massa e la gestione dei servizi di base come l’acqua, l’energia elettrica, la nettezza urbana. Una delle esperienze più importanti del collettivo è stata quella della raccolta degli oggetti appartenuti alle persone “migranti” di passaggio sull’isola che oggi sono in “mostra” a PortoM lo spazio autogestito dal collettivo Askavusa.
Lampemusa è divenuto uno “spettacolo” fatto di canzoni e racconti che dal 2013 è stato messo in scena decine di volte in tutta Italia. Dalla colonizzazione dell’isola avvenuta il 22 settembre del 1843 alla crescente militarizzazione dell’isola, le storie di pesca, prima risorsa economica fino agli anni ottanta, le migrazioni che hanno interessato e interessano l’isola e il Mediterraneo; la tradizione “epica” dell’isola: Ludovico Ariosto ambientò a Lampedusa lo scontro dei tre cavalieri cristiani contro i tre saraceni nell’Orlando Furioso, la fuga di Enrico Malatesta dal confino lampedusano, il presunto lancio di due missili da parte di Mu’ammar Gheddafi. Piccole storie di donne e uomini che il cantautore ha raccolto dai racconti degli anziani dell’isola. Il Santuario della Madonna di Porto Salvo di Lampedusa, luogo dove per secoli cristiani e musulmani pregarono insieme, alimentando la lampada ad olio posta sotto l’effige della Madonna. “U Violu”, luogo rievocato dai ricordi del comandante Vito Gallo e scomparso per sempre dal centro abitato di Lampedusa. I “sacchi a leva” le barche per la pesca delle spugne nei ricordi di Giuseppe Balistreri maestro d’ascia dell’isola e tante altre storie su Lampedusa che difficilmente sentirete altrove.
Lo “spettacolo” riprende la tradizione dei cantastorie siciliani: Sferlazzo suona la chitarra, il marranzano, la percussione a cornice e altri strumenti inventati da lui e alterna le storie (i cunti) alle canzoni originali o riprese dalla tradizione siciliana.

https://ilfigliodiabele.wixsite.com/giacomosferlazzo

16 Novembre | SWING NIGHT 2017
OPEN è felice di ospitare nuovamente all'interno del suo spazio la HOT SWING NIGHT:le proposte musicali di Easy Love & Early Morning ricreeranno le atmosfere tipiche dello storico Savoy Club dove i musicisti del calibro di Count Basie o Dizzy Gillespie erano soliti esibirsi con le loro big band per la felicità dei ballerini di Lindy hop dell'epoca. 
Dress code anni 20/40.
Ingresso con contributo libero (honesty box).

5 Novembre | CORRISPONDENZE 2017

Preparativi per il viaggio di ritorno.
Pensieri sparsi, riflessioni di me, di te.
Préparations pour le voyage de retour. Pensées disséminées, réflexions sur moi, sur toi.

Con/avec: Elodie Franques, Charlotte Leo, Isabelle Landie, Sabrina Boiché, Matthieu Barry, Guillaume Mallard de la Varende e Valentina D'Amico.

CORRISPONDENZE è il primo studio/incontro frutto di una residenza artistica denominata « Otto Anni a Parigi » che prevede la preparazione e la messa in scena dell’opera teatrale Le Ciffre Huit di Colette Piat, introdotta dal testo sopracitato scritto da Paola Greco. 
Corrispondenze è anche la prima occasione per iniziare l’avventura di OPEN, spazio che vuole essere luogo d’incontro e di condivisione tra culture diverse.
La mise en espace sarà in lingua francese con traduzione simultanea visiva del testo. 

"Otto anni a Parigi" è stato progettato per tracciare un percorso e trarne un rapporto: l'amore per il teatro e per questa lingua affascinante che è il francese, l'occasione per ringraziare questo bel paese, la Francia, dell'ispirazione che provoca e del lavoro che richiede, il desiderio costante che suscita in noi di rendere la nostra passione un mestiere, dandoci l'opportunità di trasformare il caso in realtà. 
"Otto anni a Parigi" è anche l'occasione per creare un dialogo tra Francia e Italia, più precisamente tra Parigi e Catania, città ricca di energie vibranti, che danno costantemente impulsi alla creazione artistica. La residenza è il mezzo più efficace per immergersi nel lavoro senza lo stress della vita quotidiana.

CORRESPONDANCE c’est le premier aperçu d’une résidence artistique dénommée «Huit Ans à Paris» que prévoit la création théâtrale «LE CHIFFRE HUIT» écrit par Collette Piat et mise en scène par Paola Greco. Correspondances c’est aussi le premier rendez vous pour commencer l’aventure de l’espace OPEN de Catane , qui veut être un lieu de rencontre et de partage de différentes cultures . La mise en espace sera jouée en française avec une traduction visuelle simultanée. 
Le projet «Huit Ans à Paris» est conçu pour retracer un parcours et en tirer un bilan. Célébrer une période enrichissante passée à Paris, l’amour pour le théâtre et l’amour pour cette langue charmante qu’est le français. L’occasion donc pour remercier ce beau pays, la France, de l’inspiration qu’il provoque et du travail qu’il demande. Le constant souhait qu’il suscite en nous de faire de notre passion un métier, tout en donnant la possibilité de provoquer le hasard à devenir réalité.

«Huit ans à Paris» c’est aussi l’occasion de créer un dialogue entre la France et l’Italie, plus exactement entre Paris et Catane, lieu d’origine de Paola Greco, ville riche d’énergies vibrantes qui donnent sans cesse des impulsions à la création artistique. La résidence est le moyen pour se plonger dans le travail sans le stress du quotidien.

TEATRO FISICO EMOZIONALE / Il corpo decide — diretto da Paola Greco

Ascoltare il proprio corpo, legittimarlo alla percezione e all’esplorazione delle emozioni e della storia personale. Imparare ad accogliere uno sguardo, guardare senza pregiudizio, dare corpo all’immaginazione.
Essere attori e spettatori.
Riconoscere, esternare e gestire le emozioni.
Acquisire consapevolezza dello spazio.
Svuotarsi per riempirsi nuovamente.
Viaggiare senza partire.
L’esperienza del Teatro per meglio interpretare la Vita.

Percorso: training fisico, il cerchio esplorativo, il corpo neutro, il corpo decide, improvvisazione collettiva e individuale, dare voce al respiro, lavoro sul testo, ricerca del personaggio, il leader, libertà e scelta.

Dal 3 dicembre al 28 aprile 2019
Due incontri la settimana di 3 ore cad.
Ultima settimana incontri giornalieri di 3 ore per prove performance conclusiva.

Totale 38 incontri, 123 ore di lavoro.

Costo € 90 mensili
Pagamento unica soluzione con riduzione € 400

Info: opencatania@gmail.com / +39 335 8403900
www.opencatania.com

UNO, NESSUNO E CENTOMILA — INCONTRO CON IL SÉ

21 LUGLIO 2018

Vuoi conoscere il personaggio che ti sei scelto nel teatro della Vita?

UNO, NESSUNO E CENTOMILA/ L'incontro con il Sé.

«Un enigma in un labirinto. In realtà siamo creature in un labirinto. Per quanto ancora possiamo continuare a vagare.
Il teatro somiglia a un labirinto proprio perché somiglia alla vita.» (Julian Beck, Un enigma in un labirinto)

Ci siamo identificati in un nome, in una biografia, in un personaggio che, esattamente come a teatro, si cimenta sul palcoscenico della vita sperimentandosi in vari ruoli ed esperienze ( figlio, genitore, professionista, studente, amico, guru, etc), dove emergono i numerosi io della mente, l’uno in contrasto con l’altro, generando spesso la sensazione di perdersi in un labirinto contorto fatto di alti e bassi.
L'identificazione con la personalità egoica, frutto del condizionamento ricevuto dall’ambiente in cui siamo cresciuti, sempre impegnata a districarsi tra il ricordo passato e l'aspettativa futura, induce l'essere umano ad indossare un carattere, una maschera, dimenticandosi della sua vera Natura.
Dimenticarsi di Sé si traduce in una vita bipolare e nevrotica, guidata dalla mente duale costantemente alla ricerca di un qualcosa o qualcuno che soddisfi i nostri bisogni.
Oscilliamo cosi' irrimediabilmente tra stati d'animo ingannevoli di felicità, vitalità, ottimismo, speranza ad altri, dove pessimismo, apatia, tristezza, rabbia, frustrazione prendono il sopravvento.

Una giornata per condividere insieme la conoscenza dell'utilissimo strumento dell'ENNEAGRAMMA, al fine di identificare il tratto principale della propria personalità egoica ed iniziare un lavoro individuale di auto-osservazione ed auto-educazione e risvegliarsi alla propria reale Natura.
Diventa fondamentale nel quotidiano il Lavoro interiore su di sé, per un risveglio della coscienza. Avere uno strumento che mi faccia riconoscere l'origine degli automatismi e programmi subconsci, una chiave di lettura della mia meccanicita' motivazionale e comportamentale che si concretizza nelle solite dinamiche e copioni di vita, per relazionarsi con se stessi, gli altri ed il mondo.

L’incontro e’ tenuto da Giorgio Alliena, Counselor.
IL PassoPerfetto

Durata: dalle 9h30 alle 18h. Pausa pranzo 13h/14h.
Costo della giornata: €35

LABORATORIO DI TEATRO CONTEMPORANEO —SUMMER OPEN THEATRE
Orazio Massaro
LO SPECCHIO INCONSCIO Teatro Performativo
Dal riflesso del pensiero, alla coscienza del vuoto interiore.
15/16/17 Giugno
https://www.facebook.com/events/460087147777097/

Paola Greco
AZIONE E VERITÀ Teatro Emozionale
Per ritrovare se stessi e la voglia di fare.
29/30 Giugno - 1 Luglio

Salvatore Motta
ALCHIMIA CORPO VOCE L’Atto Creativo
Esplorazione di ritmi ancestrali, oscillazione di flussi nella danza individuale in uno spazio non quotidiano.
27/28/29 Luglio

Orari dalle 17.00 alle 20:00
Il costo di ogni singolo workshop è di € 100
Il pacchetto Summer Open Theatre per tre workshop è di €270

Prevedere abbigliamento confortevole sportivo, di preferenza nero. Si lavora anche a piedi nudi.

INFO E ISCRIZIONI:
opencatania@gmail.com +39 335 8403900

Teatro Fisico — diretto da Paola Greco
Un percorso che sfrutta il teatro per ristabilire l’armonia con sé stessi: fisicamente, emotivamente e mentalmente! Ascoltare il proprio corpo, legittimarlo alla percezione e all’esplorazione delle emozioni e della storia personale.

Imparare ad accogliere uno sguardo, guardare senza pregiudizio. Dare spazio all’immaginazione. Assaporare il piacere di essere se stessi anche in panni altrui. Sollecitare la comunicazione e il dialogo tra il corpo e l'anima.
Acquisire consapevolezza dello spazio, per muoversi nel piccolo mondo e ritrovarsi nella grandezza dell'universo. Svuotarsi per riempirsi nuovamente. Viaggiare senza partire.

A partire da gennaio corsi pomeridiani e serali.
Per info e prenotazioni: opencatania@gmail.com — mob. 335 840 39 00
Paola Greco

PAOLA GRECO
www.paolagreco.net

Per 13 anni ha diretto uno spazio storico di Catania: il Teatro Club, centro fervido di creazione e d’elaborazione delle correnti più innovative del mondo, fondato nel 1965 dal padre Nando Greco, grande uomo di cultura e di teatro, che l'ha arricchita di memoria e curiosità, modellando gusto e stile. Così dal 1995, anno in cui prende in consegna il testimone, pianifica, organizza e produce rassegne, spettacoli, eventi e performance di vario genere. Da 15 anni si occupa con particolare impegno d’informazione e formazione teatrale, all’insegna della sperimentazione e della ricerca. Dal 2000 all'interno delle produzioni affianca all'espressione teatrale l'uso d’immagini video da lei dirette e girate. Realizza diversi cortometraggi e documentari e lavora come assistente e aiuto regia e come dialogue coach in varie produzioni cinematografiche. In seguito alla chiusura del Teatro Club (2009), causata da uno sfratto esecutivo da parte della Curia Vaticana proprietaria dei locali, si trasferisce a Parigi dove lavora come regista, autore e insegnante per otto anni.

Nel 2017 decide di rientrare a Catania dando vita ad una nuova realtà culturale per la città: OPEN Creative Work Space, un progetto dedicato alla creatività. Uno spazio che raccoglie contenuti, invita alla curiosità e alla voglia di pensare, fare e condividere cultura.

Laura Lo Faro

Si laurea in Lettere e Filosofia a Roma dove parallelamente agli studi inizia a lavorare come assistente alla regia prima e come fotografa di scena dopo.
Vince il premio Palmas per la fotografia di scena per il film “Gli Equilibristi”, con Valerio Mastrandrea per la regia di Ivano di Matteo.
Rientra a Catania nel 2015 dove organizza diversi eventi a Catania per lo più incentrati sul riuso creativo con la collaborazione di artisti locali (artigiani, collezionisti, musicisti e illustratori in primis).
Aderisce al progetto ‘Open’ sin da subito: un mondo ‘aperto’ davvero a tutte le espressioni artistiche e di genere.

Benedetta Ferrara

Nata e cresciuta tra le quinte del Teatro Club di Catania, fondato da Nando Greco nel 1965, si trasferisce a Parigi nel 2009 dove si dedica agli studi teatrali con indirizzo cinema alla Sorbonne Nouvelle Paris3, realizzando un approfondimento in studi di retorica e dando vita ad un percorso di ricerca che inizia con la sua tesi di Master “La fonction rhétorique du masque” (“La funzione retorica della maschera”).
Nel 2017, spinta anche da propositi musicali, decide di rientrare a Catania e di collaborare al progetto Open Creative Work Space, dedicato all’arte, alla cultura e alla musica.

Erica Donzella

Erica Donzella, classe 1988, nasce e vive tra i libri sin da piccola. Dopo gli studi nel settore della comunicazione, si specializza in editoria. Editor freelance, blogger, autrice di saggistica, narrativa e poesia, è docente di Storia dell’Editoria. Si occupa attivamente di promozione culturale, presentazioni di libri e catalogazione di testi.

Social
TEATRO FISICO EMOZIONALE / Il corpo decide — diretto da Paola Greco

Ascoltare il proprio corpo, legittimarlo alla percezione e all’esplorazione delle emozioni e della storia personale. Imparare ad accogliere uno sguardo, guardare senza pregiudizio, dare corpo all’immaginazione.
Essere attori e spettatori.
Riconoscere, esternare e gestire le emozioni.
Acquisire consapevolezza dello spazio.
Svuotarsi per riempirsi nuovamente.
Viaggiare senza partire.
L’esperienza del Teatro per meglio interpretare la Vita.

Percorso: training fisico, il cerchio esplorativo, il corpo neutro, il corpo decide, improvvisazione collettiva e individuale, dare voce al respiro, lavoro sul testo, ricerca del personaggio, il leader, libertà e scelta.

Dal 3 dicembre al 28 aprile 2019
Due incontri la settimana di 3 ore cad.
Ultima settimana incontri giornalieri di 3 ore per prove performance conclusiva.

Totale 38 incontri, 123 ore di lavoro.

Costo € 90 mensili
Pagamento unica soluzione con riduzione € 400

Info: opencatania@gmail.com / +39 335 8403900
www.opencatania.com

UNO, NESSUNO E CENTOMILA — INCONTRO CON IL SÉ

21 LUGLIO 2018

Vuoi conoscere il personaggio che ti sei scelto nel teatro della Vita?

UNO, NESSUNO E CENTOMILA/ L'incontro con il Sé.

«Un enigma in un labirinto. In realtà siamo creature in un labirinto. Per quanto ancora possiamo continuare a vagare.
Il teatro somiglia a un labirinto proprio perché somiglia alla vita.» (Julian Beck, Un enigma in un labirinto)

Ci siamo identificati in un nome, in una biografia, in un personaggio che, esattamente come a teatro, si cimenta sul palcoscenico della vita sperimentandosi in vari ruoli ed esperienze ( figlio, genitore, professionista, studente, amico, guru, etc), dove emergono i numerosi io della mente, l’uno in contrasto con l’altro, generando spesso la sensazione di perdersi in un labirinto contorto fatto di alti e bassi.
L'identificazione con la personalità egoica, frutto del condizionamento ricevuto dall’ambiente in cui siamo cresciuti, sempre impegnata a districarsi tra il ricordo passato e l'aspettativa futura, induce l'essere umano ad indossare un carattere, una maschera, dimenticandosi della sua vera Natura.
Dimenticarsi di Sé si traduce in una vita bipolare e nevrotica, guidata dalla mente duale costantemente alla ricerca di un qualcosa o qualcuno che soddisfi i nostri bisogni.
Oscilliamo cosi' irrimediabilmente tra stati d'animo ingannevoli di felicità, vitalità, ottimismo, speranza ad altri, dove pessimismo, apatia, tristezza, rabbia, frustrazione prendono il sopravvento.

Una giornata per condividere insieme la conoscenza dell'utilissimo strumento dell'ENNEAGRAMMA, al fine di identificare il tratto principale della propria personalità egoica ed iniziare un lavoro individuale di auto-osservazione ed auto-educazione e risvegliarsi alla propria reale Natura.
Diventa fondamentale nel quotidiano il Lavoro interiore su di sé, per un risveglio della coscienza. Avere uno strumento che mi faccia riconoscere l'origine degli automatismi e programmi subconsci, una chiave di lettura della mia meccanicita' motivazionale e comportamentale che si concretizza nelle solite dinamiche e copioni di vita, per relazionarsi con se stessi, gli altri ed il mondo.

L’incontro e’ tenuto da Giorgio Alliena, Counselor.
IL PassoPerfetto

Durata: dalle 9h30 alle 18h. Pausa pranzo 13h/14h.
Costo della giornata: €35

LABORATORIO DI TEATRO CONTEMPORANEO —SUMMER OPEN THEATRE
Orazio Massaro
LO SPECCHIO INCONSCIO Teatro Performativo
Dal riflesso del pensiero, alla coscienza del vuoto interiore.
15/16/17 Giugno
https://www.facebook.com/events/460087147777097/

Paola Greco
AZIONE E VERITÀ Teatro Emozionale
Per ritrovare se stessi e la voglia di fare.
29/30 Giugno - 1 Luglio

Salvatore Motta
ALCHIMIA CORPO VOCE L’Atto Creativo
Esplorazione di ritmi ancestrali, oscillazione di flussi nella danza individuale in uno spazio non quotidiano.
27/28/29 Luglio

Orari dalle 17.00 alle 20:00
Il costo di ogni singolo workshop è di € 100
Il pacchetto Summer Open Theatre per tre workshop è di €270

Prevedere abbigliamento confortevole sportivo, di preferenza nero. Si lavora anche a piedi nudi.

INFO E ISCRIZIONI:
opencatania@gmail.com +39 335 8403900

Teatro Fisico — diretto da Paola Greco
Un percorso che sfrutta il teatro per ristabilire l’armonia con sé stessi: fisicamente, emotivamente e mentalmente! Ascoltare il proprio corpo, legittimarlo alla percezione e all’esplorazione delle emozioni e della storia personale.

Imparare ad accogliere uno sguardo, guardare senza pregiudizio. Dare spazio all’immaginazione. Assaporare il piacere di essere se stessi anche in panni altrui. Sollecitare la comunicazione e il dialogo tra il corpo e l'anima.
Acquisire consapevolezza dello spazio, per muoversi nel piccolo mondo e ritrovarsi nella grandezza dell'universo. Svuotarsi per riempirsi nuovamente. Viaggiare senza partire.

A partire da gennaio corsi pomeridiani e serali.
Per info e prenotazioni: opencatania@gmail.com — mob. 335 840 39 00
Venerdì 11 ottobre 2019 | La sindrome del terzo panino | di e con Gianluca Marinangeli
"LA SINDROME DEL TERZO PANINO"
Un brillante, tragicomico, monologo teatrale |
di e con Gianluca Marinangeli

Il monologo racconta la vita di un bambino, ultimo di tre figli, attraverso una serie di divertenti ricordi di vita fino ad arrivare alla svolta grazie alla quale il protagonista guarderà in faccia alla realtà prendendo in mano le redini della propria vita per inseguire finalmente i propri sogni.
Densa di momenti esilaranti, ma anche fortemente commuoventi, “ La sindrome del terzo panino” è una storia che fa sorridere e riflettere, che invita a guardarsi dentro come in uno specchio. Una presa di coscienza ironicamente tragica dell’esistenza in tutte le sue sfaccettature, un appello toccante e appassionato ad affrontare la vita così come è, con i suoi chiaroscuri e le sue difficoltà, un invito coraggioso e deciso a coglierne il lato positivo, perché ciascuno di noi è l’artefice del proprio destino e, dopo ogni tunnel, c’è sempre la luce.

Gianluca Marinangeli consegue il diploma in “Arti teatrali e dello spettacolo”, per poi frequentare numerosi workshop in ambito teatrale e cinematografico con artisti quali Massimiliano Bruno ed Edoardo Leo. Dal 2010 recita in teatro con diverse compagnie. Nel 2014 debutta al cinema in Italia e in Svizzera con il lungometraggio “I Corsari” del quale è co-protagonista e Produttore esecutivo. Nel 2015 è stato attore e Direttore di produzione della serie web “Il trittico”, finalista in diversi festival nazionali. Ha recitato in diversi cortometraggi, l’ultimo dei quali, intitolato “È tutto cinema”, è stato finalista in diversi festival nazionali e vincitore al Festival RAGFF di Venezia 2018.
Da febbraio 2018 porta in scena il monologo “L’Uomo del coniglio” scritto dalla drammaturga Uruguaiana Ana Magnabosco e tradotto dalla regista Uruguaiana Monica Menosse Hutton.
Ad aprile 2019 ha debuttato con lo spettacolo di teatro comico e visual comedy “ Twin Detectives”, scritto con Piero Massimo Macchini che ne cura anche la regia.
È autore e interprete del monologo “ La sindrome del terzo panino”, del quale cura anche la regia.

INGRESSO Ingresso € 8 | Aperitivo incluso
11 OTTOBRE 2019
ORE 21.00
OPEN | Via Porta di ferro 38 Catania

PRENOTAZIONI: opencatania@gmail.com

nt

Giovedì 26 settembre 2019 | Presentazione libro "Quando cadranno i rumori" di Erica Donzella
"Quando cadranno i rumori è una raccolta poetica che fa del silenzio il suo protagonista principale. Segue il ritmo delle strade, delle case
abitate nella solitudine dei ricordi, della memoria e degli oggetti
quotidiani che abitano la nostra vita. In un susseguirsi immaginifico di reminiscenze e metafore, l’autrice riesce a sospendere il tempo per cristallizzare una voce che nasce dai luoghi reconditi del nostro
sentire, illuminando le parole di una nuova luce densa di verità".

Dopo l'esordio nel 2012 con "Pyro" e a quattro anni da "Lucky Strike. Poesie in fumo" (Prova d'Autore), Erica Donzella torna alla sua "scrittura" d'origine: la poesia.
"Quando cadranno i rumori" è una silloge che segna la maturità dell'autrice, dopo un percorso di scritture diverse e tese alla sperimentazione con la parola in ogni sua declinazione.
Pubblicato da Scatole Parlanti, "Quando cadranno i rumori" è stato finalista al Premio nazionale di poesia "Poiè".

Presenta e dialoga con l'autrice Vera Navarria (editor e scrittrice).
Letture a cura di Alice Sgroi.

nt

Mercoledì 24 luglio 2019 | Il tuo codice morse | Wondertime 2019
IL TUO CODICE MORSE
| Performance | Teatro | Video | Movimento |
Tratto da «Scritto sul corpo» di Jeanette Winterson, con Elodie Franques, Carla Matilde Iuvara, Erica Donzella.
Regia di Paola Greco.
“Il tuo codice Morse intralcia il battito del mio cuore. Avevo un cuore sano prima di incontrarti, potevo contare su di lui, era stato in prima linea ed era diventato forte. E adesso alteri il suo incedere con il tuo ritmo, lo suoni per me, pizzicandomi come una corda di violino.”

Info: opencatania@gmail.com | www.opencatania.com
Contatti: info@wondertimecatania.it / tel + 39 3397008876 solo whatsapp
INGRESSO LIBERO

nt

SummerLab | 3 workshop
SUMMERLAB |L’arte del vivere e del fare

3 WORKSHOP ALLE PORTE DELL’ESTATE
PER RIGENERARSI, EMOTIVAMENTE E FISICAMENTE.
Scegli quello che fa per te!!!

5/6/7 Luglio
INTRODUZIONE ALL’ACQUERELLO
Diretto da Francesco Sapuppo
18/19/20 LUGLIO
TEATRO GESTUALE ‘LE CORPS SAUVAGE’
Diretto da Gilles Coullet
26/27/28 Luglio
PARLO CON LA MUSICA
Diretto da Salvatore Greco

Dettagli:

5/6/7 Luglio 17:00/20:00
WORKSHOP DI INTRODUZIONE ALL’ACQUERELLO
Diretto da Francesco Sapuppo

Il Corso è strutturato in tre moduli:
1. Introduzione all’acquerello: i colori, le tecniche e i materiali
2. Acquerello moderno: tecniche decorative
3. Acquerello artistico: la natura morta e il paesaggio

Materiale necessario
-2 pennelli di setola sintetica per acquerello n°8 e n°4
-un blocco di carta per acquerello (A4 o superiore)
- matita e gomma
- kit colori per acquerello (anche da 8 colori base)

Francesco Sapuppo
Studia graphic design e comunicazione a Milano, da venticinque anni è art director di progetti per brand nazionali ed internazionali.

Spinto da un innato talento artistico e da una passione per le arti figurative, all’attività di designer ha da sempre affiancato quella di illustratore, sia nella pubblicità, che nella di ricerca artistica personale, esplorando il mondo pittorico con le tecniche più diverse, dall’olio all’acrilico, dai pastelli all’acquerello.
L’acquerello è la tecnica tra quelle che trova più affine,
per versatilità, sintesi e capacità comunicative

instagram: sapuillustration
www.francescosapuppo.tumblr.com
facebook.com/artaquademy

***

18/19/20 LUGLIO 17:00/20:00
WORKSHOP DI TEATRO GESTUALE ‘LE CORPS SAUVAGE’
Diretto da Gilles Coullet

Dalla nostra vecchia coda (coccige) al nostro cervello rettile, attraverso ogni vertebra della nostra colonna vertebrale, è tutta una memoria fondamentale, memoria della nostra origine evolutiva attraversata da specie ed elementi vertebrati (terra, acqua, fuoco, aria) . È la fonte del nostro essere, la sua sensibilità, le sue emozioni, i suoi impulsi, la sua creatività, i suoi desideri. È lì che andremo a disegnare la necessità dei nostri atti creativi trovando questi elementi primordiali che ci fanno amare, creare, guarire, riscoprire.

https://www.lecorpssauvage.com/

Lo scopo di questo lavoro Le Corps Sauvage è quello di rivelare queste energie al servizio di tutti e in particolare dei professionisti delle arti per una migliore incarnazione della loro arte. Chi sperimenta trova anche un altro modo per prendere coscienza del proprio corpo per scoprire energie precedentemente sconosciute e per aprire abilità insospettate. Le Corps Sauvage disintegra gli schemi mentali e lascia spazio al corpo e all'allenamento sul piano delle potenzialità istintive. La scelta, per concentrarsi sull'istintività dell'attore, intende cercare una qualità espressiva legata a un primo impulso.

Il lavoro si basa sull’energia vitale del corpo e sui principi organici che ne provocano e regolano il movimento, la respirazione, l’emissione vocale.
Attraverso il gioco, il contatto fisico, il rilassamento e l’esplosione, ognuno troverà la sua danza e acquisirà fiducia nelle proprie insospettabili capacità di gioire e vivere.

Programma:
Preparazione tecnica fisica e vocale.
Logica organica di movimento tra esercizi di allungamento, di respirazione e di pulsione.�- Lavoro di peso sul proprio asse e di abbandono nel disequilibrio
Il peso e la sua condivisione con l’altro, gli altri.
Approfondire l’esperienza dell’ascolto “a fior di pelle” con uno o più compagni nel silenzio, il tocco, l’esplosione, l’implosione, la voce.

www.gillescoullet.com
www.lecorpssauvage.com

***

26/27/28 Luglio 17:00/20:00
WORKSHOP PARLO CON LA MUSICA
Diretto da Salvatore Greco

Utilizzare l’ascolto della musica per esprimersi. Ognuno trova emozioni contenute in musica, in una canzone. Sono contenuti emozionali già generati e rappresentati. Scambiare musica vuol dire interagire con il mondo, dare ascolto alle proprie percezioni, alla propria identità. Questa esperienza coltiva ascolti diversi, li utilizza come dati emozionali, gestuali, musicali, che possiamo condividere usando flussi energetici oltre ogni immaginazione. Espandere la comunicazione relazionale

L’esperienza si svolge all'interno e all'aria aperta. Si ascoltano musiche varie che rappresentano i gusti individuali attraverso le selezioni che ognuno offre all'incontro. Il conduttore supporta il lavoro con altro materiale e info dettagliate. Si raccolgono interessanti particolari in relazione al vissuto personale. Si approfondiscono alcuni aspetti culturali costruiti grazie alla musica che piace, che si ascolta di più. Si confrontano le esperienze musicali individuali. Si rappresentano le informazioni colorandole di gestualità. A seguire si associano ad alcune musiche location e azioni dell’area interessata per continuare l’esperienza in forma itinerante. Si da spazio a nuove sensazioni melodiche scaturite da dati raccolti, e si allargano per condividerle con altri. Si mettono in campo nuovi racconti musicali che interagiscono con la storia culturale di ognuno e la espandono. Si realizzano esercitazioni di comunicazione verbale e non, in varia modalità, in sede o in forma itinerante, che hanno lo scopo di produrre interazioni spettacolari. L'ascoltatore diventa attore, si mette in gioco, utilizzando le selezioni musicali in una ampia varietà di reinterpretazione.

Per prenotare la tua partecipazione puoi mandare una mail a opencatania@gmail.com e ti invieremo la scheda di adesione da far pervenire presso Open con conseguente saldo del costo di partecipazione.

Info: +39 3358403900

www.opencatania.com

nt

Giovedì 27 giugno 2019 h. 18.30 | Zazie TalkZ - Gli Animali nella Fotografia D'autore
Zazie TalkZ - Gli Animali nella Fotografia D'autore
un incontro con Irene Alison, giornalista e photoconsultant, sulla storia d'amore tra animali e fotografia

Li guardiamo da sempre, perché sono esseri senzienti e mortali come noi, eppure radicalmente diversi. È osservandoli - ci ha insegnato John Berger nel suo fondamentale saggio “Perché guardiamo gli animali?” - che abbiamo imparato a definire che cosa è umano. Proprio per questo, dal bisonte dipinto nelle grotte di Lascaux alla Dama con Ermellino di Leonardo da Vinci, fino ai topi di Banksy, gli animali sono sempre stati parte integrante dell’arte, e hanno sempre attratto l’obiettivo dei fotografi. Oggi, gli animaliabitano le case di milioni di persone e le loro immagini invadono il web: sono dappertutto, eppure il nostro rapporto con loro non è mai stato così ambivalente. Li nutriamo e li mangiamo, li adoriamo e li imprigioniamo.

Questa complessità è alla base di un rinnovato interesse della fotografia d’autore per l’universo animale, nel tentativo di comprendere, con gli strumenti della visione, l’indissolubile e contraddittorio dialogo che ci lega. Da Martin Usborne a Sophie Gamand, da Robin Schwarz a Sandra Birke, Irene Alison, giornalista e photoconsultant, ripercorre alcuni dei progetti fotografici più interessanti sviluppati negli ultimi anni e presenta al pubblico la nuova fanzine di cultura quadrupede Zazie Dogzine e il progetto fotografico Musi D’Autore.

www.opencatania.com

nt

Sabato 15 giugno | Finissage mostra Tratti & Open Night Club

Cari amici cogliamo l'occasione del finissage della mostra Tratti di Paola Greco per anticipare una nuova iniziativa che arricchirà la prossima stagione invernale.

OPEN NIGHT CLUB
Exclusive Entertainment | Pleasure and delight

Non una serata ma un luogo, per ritrovarsi in un ambiente esclusivo, intimo, accogliente, creativo.
Il posto giusto per bere un buon drink, incontrare gli amici, ascoltando una selezione musicale senza limiti di tempo e di genere… dal jazz, blues al pop and dance, insomma quella musica che ti fa star bene… divertendoti!
Rotazione musicale a cura di: Roberto Agosta, Salvatore Greco, Tommaso Ferrara & guest!

VI ASPETTO DUNQUE SABATO 15 GIUGNO ORE 21
per festeggiare insieme la conclusione della mostra e brindare ai nuovi progetti!

Selezione musicale a cura di Salvatore Greco
Ingresso libero riservato ai soci Open.
||| Evento plastic free |||

SERATA 'BLACK SATURDAY' DELL'ARTE PER L'ACQUISTO DELLE OPERE A PREZZI MOLTO INVITANTI!

Vi aspetto!

OPEN | Via Porta di ferro 38 | Catania
www.opencatania.com

nt

Open Mercato Generale | Svuota cantine

OPEN MERCATO GENERALE
SVUOTA CANTINE

A partire da DOMENICA 26 MAGGIO dalle ore 11:00 alle 17:00
AFFITTA LA TUA POSTAZIONE A SOLI €15

La tua cantina è piena di oggetti che non usi più?
Hai bisogno di un piccolo spazio dove poter rivendere il tuo usato?
Open Mercato Generale apre le sue porte per dare la possibilità di far rivivere tutto quello che non ti serve in altri luoghi: affitta la tua postazione!

Un'ulteriore occasione di scambio e di condivisione in un ambiente creativo.

OPEN | Via Porta di ferro, 38

Posti limitati.
Per prenotarsi scrivere a: opencatania@gmail.com
lasciando recapito telefonico.

Passa parola! :)

nt

Sabato 4 maggio 2019 - Jazz and... Alberto Alibrandi | Melita Lupo

Jazz and…
Alberto Alibrandi - piano | Melita Lupo - voce.

Un programma che spazia da standard jazz a spigolature francesi e italiane.

Due persone unite da una sintonia profonda nella percezione della Musica, pur con esperienze e competenze molto diverse, e da una lunga amicizia.

Lui, diplomato in pianoforte sotto la guida di Gabriella Cosentino, insegna al Conservatorio Vincenzo Bellini e vi svolge il delicato ruolo di Maestro accompagnatore. Matura un’identità artistica caratterizzata dall’innesto dell'espressione classica nell’idioma jazzistico (G.Ardini su “Musica Jazz). Ma soprattutto, al di lai dei titoli e del prestigioso curriculum, è un artista versatile, dotato di una sensibilità rara e toccante, che spesso rende una song una musica magica.

Lei, figlia d’arte, suo nonno è il grande mandolinista e compositore catanese Giovanni Gioviale, dopo un precoce avviamento agli studi musicali a Siena ( a cinque anni comincia gli studi di pianoforte, a sei debutta su un palco come cantante) studia Filosofia e Psicologia, fa la docente universitaria e la psicoterapeuta. Nel ’99 l’incontro fondamentale con Rosalba Bentivoglio che la riorienta verso gli studi musicali, la sperimentazione vocale e il canto jazz. Numerose le
esibizioni con importanti jazzisti siciliani, continua la sua partecipazione al LabPsl diretto da Antonio Moncada e Carlo Cattano. Cantante peculiare sia per i toni della voce che per l’approfondimento dei testi e l’interpretazione esistenziale delle canzoni.

4 Maggio ore 20:30
Open | Via Porta di ferro 38 - Catania
Ingresso € 7 (tessera inclusa)
Info: opencatania@gmail.com

nt

Mercoledì 8 maggio 2019 | Cristina Cassar Scalia presenta "La Logica della lampara" (Einaudi)

Cristina Cassar Scalia presenta La logica della lampara, Einaudi editore.
Vi aspettiamo mercoledì 8 maggio, presso OPEN, alle ore 20:30.
Dialogano con l'autrice Giuseppe Lorenti e Guglielmo Troina, letture di Marco Sciotto (Odra Dek), selezioni musicali di Renato Judoboy Mancini.
INGRESSO GRATUITO.

L'autrice:
Cristina Cassar Scalia è originaria di Noto. Medico oftalmologo, vive e lavora a Catania. Sabbia nera (Einaudi 2018 e 2019), il suo primo romanzo con protagonista il vicequestore Vanina Guarrasi, ha conquistato lettori e critici. I diritti sono stati venduti all'estero e opzionati per il cinema e la tv. Sempre per Einaudi ha pubblicato La logica della lampara (2019).

Il libro:
Sono le quattro e trenta del mattino. Dalla loro barca il dottor Manfredi Monterreale e Sante Tammaro, giornalista di un quotidiano online, intravedono sulla costa un uomo che trascina a fatica una grossa valigia e la getta fra gli scogli. Poche ore dopo il vicequestore Vanina Guarrasi riceve una chiamata anonima: una voce femminile riferisce di aver assistito all’uccisione di una ragazza avvenuta quella notte in un villino sul mare.
Due fatti che si scoprono legati e danno il via a un’indagine assai più delicata del previsto. La scontrosa Vanina, la cui vita privata si complica di giorno in giorno, dovrà muoversi con cautela fra personaggi potenti del capoluogo etneo. Ma anche grazie all’aiuto del commissario in pensione Biagio Patanè, con il quale fa ormai «coppia fissa», sbroglierà un intrigo che, fino all’ultimo, riserva delle sorprese.

nt

Sabato 27 aprile 2019 | Maura Gancitano - Il Potere di Raccontarsi [workshop a Catania]

IL POTERE DI RACCONTARSI
Per comprendere la propria storia e immaginare il futuro
(workshop a CATANIA con Maura Gancitano)

In un mondo che va di corsa, in cui la comunicazione è immediata, puoi sentire il bisogno di recuperare uno spazio sacro in cui esprimerti: lo spazio della narrazione personale.
Abbiamo tutti bisogno di raccontarci per comprendere la nostra storia, ma spesso non sappiamo da dove cominciare, se quello che ci muove è solo la vanità, se qualcuno capirà mai cosa abbiamo detto.

In questo workshop capirai come i tuoi vissuti, le tue emozioni e le tue reazioni immediate a ciò che accade possono essere trasformate attraverso la scrittura, e che il bisogno di raccontarsi attraverso la scrittura sia presente in tutti e sia importante dargli spazio. Non per diventare romanzieri, ma per incanalare le energie in modo creativo.

La scrittura ti aiuterà a rinarrare la tua storia, a svelare tutti i segreti nascosti per paura, dolore, vergogna, paura, rabbia, inconsapevolezza che impediscono di vedere le possibilità del futuro.
In una parola, puoi aiutarti a fiorire.

Guarda il video
https://www.youtube.com/watch?v=NKPanOj3RCc

Cosa imparerai
– Come trasformare la tua rabbia e la tua frustrazione in energia creativa.
– Come ripercorrere il tuo passato alla ricerca della tua vocazione.
– Come riconoscere la narrazione della tua vita.
– Come far partire una nuova storia e guardare al futuro.

Programma della giornata
10.00 – 11.40 L’arte di raccontare la tua storia
11.40 – 12.00 Coffee Break
12.00 – 13.30 Scoprire le emozioni “positive” e “negative”
13.30 – 14.30 Pausa Pranzo
14.30 – 16.15 Raccontare il tuo passato
16.15 – 16.45 Coffee Break
16.45 – 18.00 Raccontare il tuo futuro

A chi si rivolge:
Il corso è aperto a tutti e non sono necessari prerequisiti. Ai partecipanti è richiesto di portare un quaderno, una penna e un romanzo classico non ancora letto.

Dove e quando
Il 27 APRILE dalle 10.00 alle 18.00 "Il Potere di Raccontarsi" farà tappa a CATANIA presso Open Creative Work Space in Via Porta di Ferro 38

Costo del Workshop:
€ 60 (compreso il tesseramento associativo)

Come prenotarsi:
http://tlon.it/events/raccontarsi2019/

Per info:
eventi@tlon.it o contattare il numero 338.45.323.99 (Nicola)

Chi è Maura Gancitano

Maura Gancitano è nata a Mazara del Vallo nel 1985; è filosofa, scrittrice, sceneggiatrice. Per le Edizioni Tlon ha pubblicato Malefica. Trasformare la rabbia femminile, e con Andrea Colamedici Tu non sei dio. Fenomenologia della spiritualità contemporanea, Lezioni di meraviglia. Viaggi tra filosofia e immaginazione.

Inoltre, ha pubblicato Igiene e cosmesi naturali (Il Leone Verde 2013), racconti su antologie (Voi siete qui, minimum fax, 2007; Sizilien und Palermo, Wagenbach, 2008; Libro sui libri, Lupo, 2010) e una raccolta di poesie (I lacci bianchi, Armando Siciliano, 2007), ha scritto sceneggiature per lungometraggi (Tuttotorna, Cecchi Gori, 2006) e booktrailer (Il primo che sorride, Rai Educational, 2007).

nt

Sabato 13 aprile 2019 | TRATTI - Mostra personale di Paola Greco

TRATTI | Paola Greco

Il prossimo 13 Aprile alle ore 19H00, presso lo spazio OPEN di Catania, s’inaugura TRATTI, mostra personale di Paola Greco a cura di Aurelia Nicolosi.

"Frammenti e immagini in continuo movimento, di memoria, di teatro, di emozioni, raccolte e vissute, espresse attraverso una narrazione pittorica. La prima personale di un’artista che svela oggi una nuova parte di sé."

In collaborazione con Kōart: unconventional place
http://www.galleriakoart.com
e con il contributo artistico di Andreas Georgiadis
http://ageorgiadis.gr

Il celebre drammaturgo Victor Hugo scriveva che il teatro non è il paese della realtà: ci sono alberi di cartone, palazzi di tela, un cielo di cartapesta, diamanti di vetro, oro di carta stagnola, il rosso sulla guancia, un sole che esce da sotto terra. Ma è il paese del vero: ci sono cuori umani dietro le quinte, cuori umani nella sala, cuori umani sul palco. La passione e il talento, pertanto, battono all’unisono per dare vita ad un miracolo in cui attore e spettatore diventano inscindibili, parti integranti di un mondo dove tutto è possibile.
Paola Greco lo sa bene, conosce ogni parte e anfratto di tale universo cosmogonico da cui scaturiscono il Destino, la Discordia, la Vecchiaia, la Notte, il Giorno, l’Amore e tante altre divinità e dimensioni che possono essere associate alle emozioni e alle storie immaginate dai grandi autori.
Grotowski, Pirandello e Beckett, in particolare, diventano modelli e fonte d’ispirazione per una esigenza creativa che non abbraccia solamente la performance ma anche un aspetto più intimo e poco manifesto, qual è la pittura. I colori, la tela, la linea, il disegno, aprono un capitolo nuovo dell’esistenza, un punto di partenza per una rinascita spirituale che esprime l’urgenza di comunicare passioni e turbamenti, molto spesso celati o abbandonati dentro l’animo.
L’apparente semplicità dei tratti, dei colori, dei soggetti nasconde, in verità, forti suggestioni: i dipinti, senza replicare specifiche tecniche accademiche o particolari correnti stilistiche, raffigurano, infatti, con spontaneità e immediatezza, visioni poetiche e icastiche di una realtà in continua trasformazione, tra turbamento ed estasi.
Picasso diceva: «A quattro anni dipingevo come Raffaello, poi ho impiegato una vita per imparare a dipingere come un bambino», sottolineando la difficoltà di tornare alle origini, a quelle forme essenziali e pure tipiche di un’età primigenia. Paola riesce a farlo: non è alla ricerca di effetti speciali ma di un’integrità in parte perduta, di un contatto diretto con l’Io più profondo che non vuole nascondersi dietro ad una maschera per interpretare un personaggio. Ella vuole squarciare il velo dell’ignoranza e svelare a tutti la “follia” di una persona diretta e sincera, capace di affrontare verità scomode e denunciare la banale e noiosa quotidianità.
Uno sguardo intenso che riemerge dall’oscurità, una donna avvolta in abiti color porpora, un corpo che s’intreccia ad un altro, un’anziana che abbraccia il suo consorte, un musicista che suona il suo strumento: Paola è “naturalmente” questo… eterno desiderio che sposa la libertà.

Aurelia Nicolosi

PAOLA GRECO
Per 13 anni ha diretto uno spazio storico di Catania, il Teatro Club, fondato nel 1965 dal padre Nando Greco, grande uomo di cultura e di teatro. Dal 1995, anno in cui prende in consegna il testimone, pianifica, organizza e produce rassegne, spettacoli e eventi di vario genere. Da 15 anni si occupa con particolare impegno d’informazione e formazione teatrale, all’insegna della sperimentazione e della ricerca. Realizza diversi cortometraggi e documentari e lavora come aiuto regia e acting coach in varie produzioni cinematografiche. In seguito alla chiusura del Teatro Club, si trasferisce a Parigi dove lavora come regista, autore e insegnante e inspirata dal contesto artistico parigino inizia un nuovo percorso personale di espressione artistica, realizzando diverse opere d’arte pittorica. Nel 2017 decide di rientrare a Catania, dando vita ad una nuova realtà culturale per la città: OPEN - Creative Work Space, uno spazio che raccoglie contenuti, invita alla curiosità e alla voglia di pensare, fare e condividere cultura. Questo nuovo slancio culturale la spinge oggi a presentare una prima personale alla sua città di opere realizzate a Parigi e a Catania.

TRATTI | Paola Greco
VERNISSAGE: 13 APRILE 2019 - H19
13 APRILE - 2 GIUGNO 2019
La mostra è visitabile tutti i giorni dalle 15H alle 20H
Domenica dalle 11H alle 16H
Presso OPEN Via Porta di ferro, 38 Catania
www.opencatania.com
Per informazioni: opencatania@gmail.com - 3479648324

Ufficio stampa:
Carmela Grasso
+39 349 2684564

Il 13 aprile dopo il Vernissage, intorno alle 21h seguirà il concerto del trio "The Unplugged" formato da Licia Mazzamuto, Alberto Alibrandi e Dario Fisicaro.
https://www.facebook.com/events/339876796656339/

Ingresso libero

nt

Sabato 13 aprile 2019 | The Unplugged

E' possibile far coesistere in un concerto le musiche di Jobim, dei Beatles, di Dizzy Gillespie, dei Nirvana?
The Unplugged propongono un repertorio di brani dalle caratteristiche musicali apparentemente inconciliabili tra loro, con l'obiettivo di raggiungere una propria coerenza stilistica lungo un viaggio che abbraccia modelli estetici
della musica jazz, rock e pop.
Licia Mazzamuto, Alberto Alibrandi e Dario Fisicaro, con il loro organico essenziale, filtrano questo materiale
attraverso le loro storie personali, il loro vissuto, la loro sensibilità.

Ingresso libero

nt

Domenica 7 aprile 2019 | Il viaggio dopo la morte: Riconciliazione e Liberazione

Anche se la maggior parte di noi non lo può percepire con i sensi ordinari, siamo circondati da un mondo invisibile con il quale condividiamo la nostra vita quotidiana.
Il nostro campo energetico, o aura, è in continuo movimento e interazione con ciò che lo circonda; pensieri ed emozioni lo trasformano continuamente e lo nutrono o lo danneggiano a seconda delle loro caratteristiche. Quando questo campo di energia è alterato si creano dei varchi che consentono l’accesso o l’aderenza a diversi tipi di 'anime perdute' o esseri, che influenzano l'individuo, senza che questi sia consapevole di ciò che sta accadendo.

Centro Culturale Open
Via Porta di ferro, 38
Catania

Ingresso Libero

Per info: 347.1357313 (Mara)

nt

Sabato 6 aprile 2019 | Presentazione "Buon compleanno Barbie" di Erica Donzella

Sabato 6 aprile 2019 alle ore 18:30
Open Creative Work Space ospiterà la presentazione del romanzo di Erica Donzella "Buon compleanno Barbie".
A dialogare con l'autrice Fausto Pirello

------------------------
Barbara Millicent Roberts compie sessant’anni e deve organizzare la sua festa di compleanno. Sarah Jackson, giovane giornalista e influencer di Manhattan, la raggiunge nella sua villa per intervistarla. Ma la dimora è ridotta in rovina, la polvere alberga in ogni angolo, tutto sembra vuoto e spento. L’unica a non mostrare i segni
dell’età è lei, Barbie, che per sua natura non invecchia. Eppure qualcosa di rotto in lei c’è, qualcosa di più profondo, difficilmente visibile a occhio nudo. Il racconto di Barbie, tra le stanze della casa, rivela un malessere che Sarah Jackson riconosce come non molto distante dal suo: vivere nella menzogna, indossare una maschera per adattarsi a una società basata sul consumismo, giocare a essere chi non si è per sopravvivere al dolore di non sentirsi amati. Ma quando il gioco finisce cosa resta?
Buon compleanno Barbie rappresenta la vita e le difficoltà di vivere ed essere se stessi oggi. Non tutto però è impossibile da realizzare: colpo di scena! A volte basta solo smettere di «giocare» con la propria immagine riflessa per porre fine a un’esistenza che non ci appartiene.

nt

Sabato 16 marzo 2019 | Les fous fous presenta : Human Kindness Maria Grazia Pellegrino

Les Fous Fous presenta:
Humankind[ness]
Maria Grazia Pellegrino Exhibition

Un lavoro fotografico "in fieri" iniziato quasi dieci anni fa. Le foto, oltre quaranta, sono tra il reportage, il diario di viaggio e allo stesso tempo una ricerca intima dell’ incontro con l’altro e l’altrove. Il progetto e’ frutto di un lungo periodo vissuto in Africa tra Kenya, Etiopia e Somalia, durante il quale mi sono potuta avvicinare a realtà estreme, zone devastate dai conflitti, ed esistenze al limite.

Live sound from Africa :
Bara Gianie & Buldo Diouf

Selezioni musicali :
Melz & Fransua

Maria Grazia Pellegrino nasce a Catania nel 1975, si diploma all’Accademia di belle Arti nel 2000 e nel 2003 frequenta il master in Arteterapia a Palermo. Durante gli anni accademici sperimenta le varie tecniche artistiche, lavora in teatro come scenografa e costumista, inizia ad esplorare la fotografia e studia le teorie filosofico-estetiche dell’ arte contemporanea e dei “nuovi linguaggi”
Si trasferisce in Kenya nel 2007 dove inizia a sviluppare un interesse per la “fotografia sociale”.
In Kenya iniziano anche I vari seminari e workshop di Arteterapia, arte e creatività. Vince il premio “Walk on Rights” sulla violenza sulle donne di Amnesty International. Fonda CREATE, una Ong che attraverso l’arte riabilita gruppi di persone vulnerabili.
Ha lavorato come fotografa presso varie Agenzie dell'ONU e ONG, spesso affrontando missioni in zone di Guerra. Nel 2016 fonda a Nairobi, insieme ad altri fotografi di fama internazionale, KA[PHA], una comunità di fotografi con l ‘obbiettivo di promuovere la fotografia tra I giovani africani e non. Ha insegnato arte nelle scuole internazionali e condotto laboratori d’ arte per gruppi di persone vulnerabili e disagiate. Adesso dopo 9 anni in Africa è tornata a vivere a Catania.

Ci vediamo sabato 16 Marzo 2019 dalle 19.00
presso l'associazione OPEN - Creative Work Space, via Porta di Ferro 38, Catania

nt

Les Fous Fous presenta : Pale - Leonardo Pandolfi Art Exhibition 2019

Sabato 2 Marzo inizia la rassegna di arte e musica a cura di Les Fous Fous da Open.
Si comincia con la mostra di "Pale" ( Leonardo Pandolfi).
A seguire live set con Alessandro Sirna - Tommaso Noce - Salvo Privitera Abramo Laye Senè
Selezione musical affidata a Melz & Fransuà.
Start h 19.00

nt

8 Febbraio | Violão Brasil | 2019

8 Febbraio 20h30
Violão Brasil
Concerto per chitarra solista a cura di Cristian Ferlito

Il metodo è quello classico, l’approccio è profondo ed accurato. Il repertorio è ricercato e rispettoso della tradizione popolare. Dedicato ad un pubblico attento e curioso di scoprire la bellezza della musica classica brasiliana, in un breve viaggio attraverso alcuni dei suoi più rappresentativi autori.
Compositori, particolarmente alcuni chitarristi, che con le loro composizioni hanno delineato, già a partire degli anni ’30, i caratteri di quello che oggi è ”o Violao Brasileiro”, ovvero la chitarra brasiliana, passando chiaramente dalla meravigliosa città di Rio de Janeiro...

Cristian Ferlito, al contrario di molti musicisti che si approcciano alla musica brasiliana, passa da una delle porte più inusuali, quella della cultura e della tradizione popolare afro brasiliana, grazie alla pratica della "Capoeira" che gli permette di iniziare a studiare non più solo la musica ma la "Cultura" Brasiliana.
Ad oggi questa passione si traduce in un profondo studio e una profonda conoscenza, diventata da diversi anni una professione, anche in seguito a diversi periodi ed esperienze passati nello stesso Brasile.

Il progetto "Violão Brasil" é il risultato di diversi anni di intenso studio e omaggia la cultura musicale di questo paese tramite uno strumento oggi super popolare che in Brasile acquista, oltre ad una corda in più, un linguaggio tutto suo.
Un modo di esprimersi abbastanza diverso dall' "usuale", continuando ad inserirsi nel corso del tempo in ambiti sempre piú differenti e vasti.

Ingresso: 8 euro con bicchiere di vino offerto!

1 Febbraio | OPEN CALL: CASTING SERIE TV | 2019

Venerdì 1 Febbraio, presso SPAZIO OPEN, via porta di Ferro 38, dalle 14.30/19.30

La ricerca è adesso estesa a:
-ragazze dai 12 ai 16 anni
-ragazzi dai 14 ai 18 anni
-donne di età 18/40 anni con caratteristiche fisiche quali: fisico atletico e altezza superiore ai 185 cm.

PER INFORMAZIONI: opencatania@gmail.com

dicembre 2018 - marzo 2019 | OpentheBook - Club di Lettura | 2018/19

OPENtheBOOK - Club di Lettura
dicembre 2018 – marzo 2019

OPENtheBOOK propone 4 percorsi, quattro diversi modi di intendere e vivere la lettura in compagnia di lettori e lettrici di ogni età e genere.
OPENtheBOOK vuole essere un percorso attraverso i libri e con i libri, ma non solo: un viaggio dentro le parole in grado di accompagnare le nostre vite.
Un club di lettura per incontrare nuovi sguardi e condividere le parole, sorseggiando un buon bicchiere di vino.

Apri il libro, apri la tua mente.

Percorsi:

1. Libro e film:
Capolavori della letteratura diventati capolavori del cinema
The Hours, Micheal Cunningham + The Hours, regia di S. Daldry
dicembre 2018

2. Libro e versi:
Poesia e vita
Pedro Salinas, La voce a te dovuta
gennaio 2019

3. Libro e teatro:
Una lettura per leggere il teatro
Denis Diderot, Il paradosso dell’attore
febbraio 2019

4. Libro ed eros:
Una lettura erotica da esplorare
Scritto sul corpo, Jeanette Winterson
marzo 2019

Gli incontri di OPENtheBOOK – Club di Lettura avverranno presso OPEN – CREATIVE WORK SPACE (Via Porta di Ferro 38, Catania) due martedì al mese, dalle 19 alle 21.

Numero minimo di partecipanti: 10
Costo: 80 euro
Tessera associativa OPEN in omaggio per gli iscritti.
Ai partecipanti è riservata la consumazione di una bevanda in occasione degli incontri previsti.

Iscrizioni aperte da lunedì 15 ottobre presso OPEN – CREATIVE WORK SPACE (Via Porta di Ferro 38, Catania), dalle ore 15 alle ore 20.

Per informazioni:
opencatania@gmail.com
347 964 8324

22 Dicembre | Jamm in Open | 2018

Finalmente a casa!
Jamm in Open —-> è una serata in armonia fra amici artisti, fratelli e innamorati di musica e non solo. Nessun ospite e nessun intruso.
Ogni sabato assisteremo a un'esplosione di world music creata e proposta da musicisti diversi di ogni nazionalità.
Passa! Mi casa es tu casa!

Start ore 20.00

15 Dicembre | The Man from Mo’ Wax | 2018

THE MAN FROM MO’ WAX
Docufilm in lingua originale con sottotitoli in inglese + Aperitivo

Docu-film i cui i protagonisti sono DJ Shadow, 3D dei Massive Attack, Ian Brown degli Stone Roses, Grandmaster Flash, Thom Yorke e Josh Homme. Praticamente il gotha del panorama musicale mondiale di tutti i tempi. A legare questi artisti, e parecchi altri, in alcuni casi apparentemente assai distanti fra di loro, un uomo e la sua etichetta discografica, che negli anni ‘90 furono in grado di scardinare e riordinare l’assetto delle cose della musica, aprendo uno squarcio su quello che i più pigri avrebbero chiamato futuro.
The Man From Mo’ Wax racconta di James Lavelle e della sua Mo’ Wax, che fondò nel 1992, a 18 anni, inventando il trip hop.
Dentro ci sono tutti gli ingredienti delle storie di strada che si rispettino: ego, denaro e droga. Ma soprattutto è molto altro: è un documentario sulla forza creativa, sull’importanza dello stile, sullo sfidare il tempo e i luoghi comuni. Qualcosa che appartiene visceralmente alla musica proprio perché trascende la musica.
A renderlo speciale, il materiale d’archivio di prima mano che arriva dalle collezioni private dei suoi protagonisti, Lavelle e Dj Shadow su tutti.
Diretto da Matthew Jones

Ingresso in lista - Biglietto 10 Euro (include proiezione + 1 drink)
Per essere inserito in lista basta cliccare "parteciperò" sull' evento.

8 Dicembre | Soul Makossa | 2018

L’associazione culturale Open – Creative Work Space presenta Soul Makossa. A partire dalle 18.00 Shazam Ipanema, Melz e Fransuà selezioneranno dischi dai ritmi afrobeat, samba, bossa nova e latin jazz per condividere i loro viaggi musicali e le loro diverse anime sonore, il tutto accompagnato da un buon aperitivo etnico.
Una festa tra amici con il desiderio di aprirsi a nuovi mondi!

1 Dicembre | FIL FEST | TEMPO DI FESTA JAM SESSION | 2018

Tempo di Festa con la jam-session in memoria
di Cesare Melfa, musicista e permacultore che ci ha
lasciati troppo presto, durante gli ultimi giorni di
organizzazione del Festival. E' con una delle sue più
grandi passioni che vogliamo ricordarlo: la musica.
L'ingresso alla jam è libero.

30 Novembre | FIL FEST | IL TEMPO DELLA CREAZIONE | 2018

Per il FIL FEST 2018
IL TEMPO DELLA CREAZIONE
Lavoro batte riposo 6-1 (ma l’arbitro era di parte)
di e con Leonardo Spina

 

Demo Content

28 Novembre | Assemblea fondativa +Europa | 2018

💡Credi che il futuro della Sicilia e dell'Italia sia dentro una Europa forte e federale? Sostieni lo sviluppo di una società aperta, tollerante e inclusiva? Ti riconosci nelle parole integrazione, ricerca, innovazione, progresso?

➡️Partecipa anche tu alla costituzione del gruppo +Europa Catania!

📅Ecco il programma (potrà subire modifiche):

17:00 Benvenuto
17:15-18:00 Benedetto Della Vedova (coordinatore nazionale di +Europa ed ex eurodeputato) - La visione di +Europa
18:00-19:00 Dibattito - Idee e suggerimenti dai simpatizzanti di +Europa a Catania e in Sicilia
19:00 Assemblea fondativa del Gruppo +Europa Catania ed elezione delle cariche di Coordinatore, Tesoriere e Membri del Consiglio

L'evento sarà coordinato da Virginia Puzzolo, e prevede un breve collegamento con il gruppo +Europa Bruxelles "In Europa" direttamente dal cuore delle Istituzione Europee!

Non aspettare che il peggio passi.
Iscriviti a +Europa: https://piueuropa.eu/iscriviti/
#sfidalacorrente

29 Ottobre | Una giornata con Roger Olmos e Lo Struffallocero blu | 2018

In collaborazione con Libreria Vicolo Stretto
Laboratorio & Mostra di Roger Olmos.
Inaugurazione con presentazione e firmacopie del
libro "Lo struffaloccero blu"

Roger Olmos vola a #Catania per una giornata dedicata a Lo Struffallocero blu, organizzata da Libreria Vicolo Stretto in collaborazione con La bottega della Ciopi #logosedizioni e OPEN.

LABORATORIO PER ILLUSTRATORI
Workshop di 3 ore con Roger Olmos dedicato alle fasi di creazione di un'illustrazione.

Materiali: taccuino, matita 2B, gomma + carta adatta alle tecniche ad acqua, almeno 250g, A4 o A3 e, a scelta: acquarelli, acrilici, tempera, matite colorate e pennelli medi e piccoli con setole sintetiche.
Dalle 15.30 alle 19:00
ISCRIZIONE OBBLIGATORIA

LO STRUFFALLOCERO BLU - Mostra percorso di lettura
Inaugurazione con presentazione del libro e firmacopie alle 20 presso OPEN.

Mostra visitabile fino al 13 novembre
Orari:
lunedì - venerdì 11:00 - 20:00
sabato 15:00 - 20:00
domenica 11:00 - 18:30

Info e prenotazioni: stampa@libreriavicolostretto.it
095/2962587

21 Ottobre | Presentazione "Le avventure rossobrune di Ego Fuffaro" di Ego Fuffaro | 2018

Ego Fuffaro è un giovane papero frustrato, conformista, compulsivo coi social network e pieno di sé. Minuto e nato senza spina dorsale, subisce sin da giovanissimo le angherie dei bulli della scuola chiudendosi in sé stesso (amandosi anche fisicamente con pose dannunziane, grazie alle poche ossa del suo busto) e covando risentimento verso il mondo che gli sta attorno, spesso assumendo improbabili pose da spavaldo e da pallone gonfiato.
Da adulto Ego è una stella della stessa tv che critica, si espone narcisisticamente sui suoi profili in rete ripetendo compulsivamente le stesse cose e spesso viene attratto suo malgrado dal mondo di sottosopra, una specie di dimensione parallela e invisibile dove regnano caos, criminalità, razzismo, fascismo.
Dopo diversi viaggi improvvisi in questa nuova dimensione, Ego dovrà alla fine confrontarsi con un insetto gigante che si palesa sempre di più come la larva madre di tutte le figure mostruose che animano il mondo di sopra. Ma, forse, il suo vero antagonista non è la zanzara.
(Shockdom Edizioni)

Alessio Spataro è un fumettista e disegnatore satirico. Collabora dal 1999 con riviste del settore e testate giornalistiche tra cui Cuore, Left, Blue, Schizzo, Frigidaire, Carta, Nonzi, Liberazione, L’Isola Possibile (allegato siciliano del Manifesto), Bile, Mamma! e Il Male di Vauro e Vincino. Ha all’attivo sette libri satirici e diversi albi a fumetti tra cui Non più estate (2007, Centro Fumetto Andrea Pazienza), Dark Country (2008, Self Comics) e Zona del Silenzio (2009, Minimum Fax). Biliardino, edito da BAO Publishing, è il suo primo libro a fumetti di cui è autore unico. Con l’editore milanese ha pubblicato anche “Violeta – Corazón maldito”, scritto da Virginia Tonfoni. Vive e lavora a Roma.

Accompagna il plutofumettista euroinomane Mariangela Licitra, ingegnera radical-chic.

7 Novembre | INCONTRO CON LOUIS CALLE | 2018

CreAttori Consapevoli | Incontro con Luis Calle
Attore o spettatore, agire o reagire a stimoli esterni?
OPEN | mercoledì 7 novembre 2018, ore 19.45

Luis Calle ha ricevuto diverse iniziazioni da custodi della conoscenza, i Sacerdoti dell'antico popolo Q'ero nelle Ande Peruviane e ora sta divulgando il loro sapere che, attraverso il riconoscimento della nostra natura divina e delle connessioni con ogni aspetto del creato, che è spirito vivo e cosciente, ci conduce al risveglio della coscienza.

Luis Calle, nato in Argentina, vive ad Ibiza, specializzato in Riconoscenza del campo energetico. Iniziato e riconosciuto dai sacerdoti dell'antico popolo Q'uero nelle alture delle Ande Peruviane, sta ora divulgando questo antico sapere.

Durante l'incontro si presenterà il corso iniziatico Primo livello a Catania.

Per info: contattare Mara (cell.347 1357313)

26 Ottobre | OPEN WORLD / OUSMANE COULIBALY LIVE / FESTA DI TESSERAMENTO2018

START ORE 19:00

BUON COMPLEANNO OPEN!

È passato un anno dall'inaugurazione di OPEN - CREATIVE WORK SPACE e vogliamo cogliere l'occasione per festeggiare con voi con una festa di tesseramento & aperitivo!
OPEN apre le sue porte per condividere arte, musica, cultura e divertimento, con lo scopo di accogliere nuovi amici e brindare con chi ci segue già dalla nostra apertura.
Un'apertura a mondi diversi che possono arricchire il nostro spazio con creatività e bellezza.

OUSMANE COULIBALY LIVE - CORA E BALAFON
FRANSUÀ DJSET

SERATA DI TESSERAMENTO & APERITIVO

Ingresso 10 €

5 OTTOBRE | PRESENTAZIONE DEL LIBRO "Libera per tutti" di Simone Rausi"2018

ORE 18:30

Presentazione del libro LIBERA PER TUTTI di Simone Rausi (Scatole Parlanti). Presenta Erica Donzella.

«Certe cose non si “scoprono”. Semmai, si coprono».
Angelica è lesbica e vive una vita in ombra, tra appuntamenti al buio e bugie, in un piccolo paese del sud Italia.
Claudio sta per compiere trent'anni e ha un sogno che non può realizzare a causa del suo nome.
Letizia sparisce di continuo in viaggi misteriosi. Non riesce a separarsi dalla Bibbia, ma il suo legame con Dio nasconde un segreto.
Tutti mentono, ma uno di loro cambierà per sempre la vita degli altri.
Cosa siamo disposti a fare per trovare il nostro posto nel mondo? Quello che siamo ci somiglia davvero? Conosciamo realmente le persone che ci stanno accanto?
"Libera per tutti" è la storia appassionata di tre vite sovrapposte. Un romanzo intenso che mostra come, a volte, per essere se stessi serva qualcun altro.

Simone Rausi è nato a Catania nel 1986. Lavora come copywriter e da oltre dieci anni si occupa di scrittura. Ha creato testi per giornali, blog, radio e tv. Nel 2009 ha pubblicato Il CAMPO DI CARCIOFI.
LIBERA PER TUTTI è il suo secondo romanzo.

INGRESSO LIBERO

24 SETTEMBRE | CONFERENZA - DIVENTARE CREATORI CONSAPEVOLI 2018

24/09/18
START 19:45

Conferenza dedicata alla saggezza e al sapere del popolo Q'uero della famiglia Quequa.

Secondo questo antico insegnamento tutto in natura è un'entità viva e ricettiva. Tutto ha uno spirito: la Terra, il Sole, la Luna, le Montagne, le Stelle, gli Animali ... sono solo differenti forme di Kawsay - energia vitale - e la tradizione insegna come vivere questo rapporto in maniera consapevole.
La base di questo insegnamento è "l'Esistenza", il Riconoscimento, la Liberazione dell'essere umano, il Rispetto e l'interrelazione tra le diverse forme di materia e di energia con cui conviviamo nella nostra vita quotidiana.

Centro culturale OPEN
Via Porta di Ferro 38
CATANIA

Ingresso libero

Luis Calle, nato in Argentina, vive ad ibiza, specializzato in Riconoscenza del campo energetico. Inizato e riconosciuto dai sacerdoti dell'antico popolo Q'uero nelle alture delle Ande Peruviane, sta ora divulgando questo antico sapere.

Inizierà in Catania un nuovo corso sulla Cosmovisione Andina
(date da determinare)

Per info: contattare Mara (cell.347 1357313)

29 LUGLIO | OPEN HOURS | BARTOLOMEO BARENGHI / COSTANZA PATERNÓ 2018

Ultimo appuntamento per Open Hours prima della chiusura estiva....per concludere in musica!!!!

Per quest'occasione una bella sorpresa...un duo di eccezione!!!!
BARTOLOMEO BARENGHI E COSTANZA PATERNO`

A seguire I MALASTELLA // Pierpaolo Marchica e Benedetta Ferrara. E dopo i live la selezione musicale a cura di FRANSUÀ!
Serata imperdibile!!!

Bartolomeo Barenghi,
Musicista e compositore italiano, vive da parecchi anni a Barcellona, dove, oltre ad insegnare jazz al Conservatorio del Liceu, svolge una intensa attivitá concertistica tanto nell'ambito jazzistico come in quello della world music. Ha pubblicato due dischi a suo nome e uno a duo con la cantante portoghese Sofia Ribeiro. Ha suonato con i suoi progetti in diversi teatri e sale in europa, oltre a Colombia e Argentina.

http://www.bartolomeobarenghi.com
https://www.facebook.com/bartolomeobarenghimusic

Costanza Paterno',
Cantante e cantautrice. Nata in Friuli Venezia Giulia e trapiantata in Sicilia ha delle radici bizzarre e scosse.
Come spesso accade, inizia a scrivere per caso. Tante idee per la testa, ma poche riescono a finire sulla carta o nell’aria. Per lei è più semplice cogliere sul momento, tra la lucidità e senso di inadeguatezza, quei pochi versi che le salgono fuori dagli occhi.
Ha iniziato a urlare da piccola, poi nel coro, poi al conservatorio e li per fortuna ha fatto alcuni incontri interessanti tra cui Marta Raviglia con la quale condivide principi e finalità della voce nel corpo.

https://www.facebook.com/costanzapaterno.incostanza
https://www.youtube.com/watch?v=90DpDxdN5DE
https://www.youtube.com/watch?v=UOxoBci7ZPo

Il prezzo d'ingresso é di € 8 e include cibo ed un drink (Vino, Prosecco, Birra, Spritz o Gin tonic oppure bevanda analcolica).

19 LUGLIO | OPEN HOURS | ENEA TI AMO by didone | NADIA SPICUGLIA FRANCESCHI 2018
OPEN HOURS - PERFORMANCE // APERITIVO
Appuntamenti conviviali e creativi, nei quali si assisterà a delle performance di vario genere, musica, teatro e video, con un buon aperitivo incluso, ottimo per una cena leggera estiva, accompagnato dalle nostre chiacchierate stimolanti e da un ambiente sempre creativo!

Per il secondo appuntamento Open Hours propone una performance teatrale:

"ENEA TI AMO BY DIDONE "
di e con Nadia Spicuglia Franceschi

"Didone racconta con parole mie quello che altri hanno pensato di scrivere con pensieri suoi".
Liberamente tratto dal IV canto dell'Eneide, la protagonista rivive la storia d'amore più antica della letteratura epica raccontandone l'innamoramento, la passione, il rimpianto,
l'abbandono.
Una storia triste in modalità ironica, che lascia spazio al pubblico di intervenire.

(Un ringraziamento particolare a Virgilio di cui abbiamo perduto il cognome).

https://youtu.be/Xpfo-ixZu8g

Durata 45 minuti.

Nadia Spicuglia Franceschi / bio
Siciliana, milanese d’adozione (solo tre mesi all'anno).
Una laurea in lettere moderne all’università di Catania e dopo aver seguito disciplinatamente i maestri come Eugenio Barba, Roberta Carreri, José Sanchis Sinisterra, Bruce Myers , consegue il diploma artistico presso l’Istituto Nazionale del Dramma Antico, per reagire.
Sul palco del Teatro Greco di Siracusa conosce e lavora a fianco di Moni Ovadia.
Autrice di testi teatrali, performer, attrice comica su La7.
Produce e gira un video-racconto sul tema della madre dal titolo “SOSTANTIVO FEMMINILE” che indaga sui rapporti madre e figlio coinvolgendo artisti di ogni campo.
Si occupa di tematiche femminili. I personaggi che riscrive e interpreta sono salvati da una sana e particolare ironia.

Di lei dice: “Ho provato ad avere un gatto ma ha pianto tutta la notte, ciò nonostante sono una bella persona”

Il prezzo d'ingresso sarà di €8 e include , performance, cibo ed un drink (Vino, Prosecco, Birra, Spritz o Gin tonic o bevanda analcolica).

a partire dal 29 Giugno | SUMMER OPEN THEATRE | 2018

TRE WORKSHOP DI TEATRO CONTEMPORANEO
Tre weekend alle porte dell’estate per rigenerarsi, emotivamente e fisicamente.

Tre punti di vista per scoprire il Teatro e i suoi benefici.
Tre percorsi che permettono un’autentica esplorazione personale e l’acquisizione di nuovi strumenti di lavoro.

Orazio Massaro
LO SPECCHIO INCONSCIO Teatro Performativo
Dal riflesso del pensiero, alla coscienza del vuoto interiore.
15/16/17 Giugno

Paola Greco
AZIONE E VERITÀ Teatro Emozionale
Per ritrovare se stessi e la voglia di fare.
29/30 Giugno - 1 Luglio

Salvatore Motta
ALCHIMIA CORPO VOCE L’Atto Creativo
Esplorazione di ritmi ancestrali, oscillazione di flussi nella danza individuale in uno spazio non quotidiano.
27/28/29 Luglio

Orari dalle 17.00 alle 20:00
Il costo di ogni singolo workshop è di € 100
Il pacchetto Summer Open Theatre per tre workshop è di €270

Prevedere abbigliamento confortevole sportivo, di preferenza nero. Si lavora anche a piedi nudi.

INFO E ISCRIZIONI:
opencatania@gmail.com +39 335 8403900

28 Giugno | OPEN HOURS! | performance in aperitivo | 2018

Ecco un'occasione per passare un bel momento insieme!!!

Open propone durante i mesi di Giugno/Luglio degli appuntamenti conviviali e creativi, nei quali si assisterà a delle performance di vario genere: musica, teatro e video, con un aperitivo incluso, ottimo per una cena leggera estiva e accompagnato dalle nostre chiacchierate stimolanti e da un ambiente sempre creativo!

Il prezzo d'ingresso sarà di €8 e include cibo ed un drink (Vino, Prosecco, Birra, Spritz o Gin tonic o bevanda analcolica).

Il primo appuntamento è improntato sulle note della musica classica:
Giulio Nicolosi - Violoncello, suonerà musiche di Bach -
Suite I e V, luce ed ombra del compositore tedesco.

LA SUITE
è una forma musicale nata nel XVI secolo che raccoglieva diverse “danze” di caratteri diversi (lento, veloce; binario, ternario; etc.). Il violoncello nel VXIII secolo era relegato solo ad eseguire parti di accompagnamento per altri strumenti. Bach fu il primo compositore a dedicare una suite al “violoncello solo”, ne ha composte 6 per l’esattezza. La prima suite è caratterizzata fin dal preludio da un carattere limpido e razionale, si potrebbe definire una sorta di elogio alla ragione. Di carattere totalmente opposto è la quinta, scritta per violoncello con la prima corda scordata per dare risonanza ad una tonalità scura come il do minore. Le 6 danze che compongono ogni suite sono: Preludio, Allemanda, Corrente, Sarabanda, Minuetti (o Gavotte o Bourrées) e Giga.

GIULIO NICOLOSI
nasce a Catania nel 1995.
Comincia gli studi musicali di violoncello a 12 anni presso l’Istituto Musicale V. Bellini di Catania seguito dal maestro Maurizio Salemi.
Collabora con diverse formazioni da camera con i professori d’orchestra del Teatro Massimo Bellini di Catania ed ha suonato in varie formazioni orchestrali in Italia e in Spagna come primo violoncello.
Suona da un anno in un quartetto d’archi formatosi sotto la guida del maestro Gaetano Adorno, vincendo già il primo premio assoluto al concorso internazionale Città di Siracusa. È prossimo al diploma di Violoncello che si terrà nelle prossime settimane.

GIOVEDI 28 GIUGNO ORE 18:30
Info e prenotazioni: opencatania@gmail.com

Il menu dell’APERITIVO prevede:

Farfalle al pomodoro fresco e basilico
Frittatina zucchine e menta
Polpettine di pollo e vegane
Insalata di fagiolini, patate e carote

Tutto homemade!!

27 Giugno | Marina Abramović | Il paradosso dell'assenza | 2018
Open presenta il libro "Marina Abramović. Il paradosso dell'assenza. Performance 1967-2017" di Valeria Spallino (Villaggio Maori Edizioni).
L'autrice Valeria Spallino e l'editor Erica Donzella vi condurranno tra i 50 anni di carriera di Marina Abramović, artista acclamata in tutto il mondo e donna carismatica e affascinante.
Personaggio poliedrico e misterioso, la performer serba ha fondato il proprio manifesto artistico basandosi sulla forza delle emozioni mediate dal corpo, creando una poetica della performance condivisa e aperta al confronto col pubblico. Dirompente, eclettica e innovatrice, Marina Abramovic ha modellato un nuovo immaginario nel mondo dell’arte, diventando icona e massima esponente della body art. Valeria Spallino ha raccolto tutte le performance di Marina Abramovic – dal 1967 al 2017 – in quello che è molto di più di un semplice saggio: l’autrice ha affrontato ogni singola performance dell’artista serba, vivendole insieme alla propria scrittura e alla propria sensibilità, raccontando aneddoti e riportando testimonianze, scrivendo una guida necessaria al mondo della Abramovic. Per meglio comprendere Marina, artista e donna.

The book is present.

Ingresso libero

30 Maggio | PROIEZIONE FILM " come se nulla fosse accaduto"2018
Proiezione del film "COME SE NULLA FOSSE ACCADUTO" scritto e diretto da Gioacchino Palumbo.
con Ilenia Maccarrone, Liborio Natali, Lucia Sardo,
Giovanni Calcagno, Fabio Costanzo, Jali Diabate, Raffaella Esposito,
Lucia Fossi, Giovanna Mangiù, Marco Sciotto, Salvatore Ragusa,
Annalisa Strazzulla, Paola Strazzulla

Musiche originali: John Bonnar, Tito Rinesi

Produzione:
Gruppo Elema Film Prod. /
Teatro del Molo 2 di Gioacchino Palumbo

Con la collaborazione di:
Teatro Stabile di Catania, Scenario Pubblico, Accademia di Belle Arti di Catania, Università di Catania, Teatro Coppola, Associazione Balouo Salo, Carthago Edizioni

Soggetto, Sceneggiatura e Regia:
Gioacchino Palumbo

23 Maggio | seminario L'IMMAGINE MANCANTE 2018

L’IMMAGINE MANCANTE
Seminario con supporto audio e video a cura di
Alessandro Aiello/Scuola FuoriNorma.

In questo momento abbiamo una percezione controversa delle tecnologie e di come vengono progettate per relazionarsi con noi.
C’è stato però un tempo in cui le tecnologie sonore e visive e le cosiddette macchine hanno rivelato un inconscio, grandi spazi di energie stimolanti.
“L’Immagine Mancante” è un viaggio attraverso il pensiero di autori che hanno scoperto ed utilizzato il lato nascosto delle macchine per liberare idee, sogni ed azioni, arte.
William Burroughs, Jurgen Reble, Reed Ghazala, Marc Seporta, Peter Zinovieff, Brion Gysin, Jupitter Larssen, John Cage, Frank Zappa, Peter Kubelka, Tony Conrad, l’onda cerebrale Anomala, il cinema astratto su pellicola, la registrazione binaurale, la psicofonia, gli orb…
Sono alcuni dei punti di una grande mappa spazio-temporale tracciata da “L’Immagine
Mancante”.

Il seminario è rivolto a studenti, appassionati e menti curiose
ha un costo d’ingresso di euro 5 ed è a numero chiuso.
Potete prenotare scrivendo una email a:
info@canecapovolto.it oppure telefonando a: 347 8245221.

26 maggio | SALVO MENZA / BAND live 2018
Salvo Menza sale per la prima volta sul palcoscenico nel 1997, con un gruppo che chiama il Myricae Convivium, con ben 11 musicisti, presentando i suoi i testi e le musiche.
Il concerto è un bel successo, il pubblico entusiasta, ma dopo quell’evento non lo si rivede più su un palcoscenico.
La sua carriera di ricercatore e didatta lo prende completamente e dopo alcuni anni a Catania viene riconosciuto come un rivoluzionario insegnante di latino e un appassionato ricercatore universitario di linguistica e dialettologia.
Ma continua a scrivere le canzoni e solo una piccola cerchia di amici e musicisti ha la possibilità di conoscerle.

Nel 2015 insieme ad alcuni amici musicisti nasce il desiderio di ricominciare a suonare insieme, di portare queste canzoni ad un pubblico più vasto, iniziando dalla propria città, Catania. Parte così il progetto del primo disco: Tropico del Capricorno. Salvo finanzia completamente la produzione di questo lavoro, con la collaborazione di un bellissimo gruppo di musicisti, tra cui Adriano Murania, José Mobilia, Marco Crispo e il Trio Urban Fabula, con Seby Burgio, Peppe Tringali, Alberto Fidone e l’attento lavoro in sala di registrazione di Riccardo Samperi.

Nel 2017 esce Tropico del Capricorno, le canzoni e gli arrangiamenti sono di Salvo Menza, un lavoro totalmente indipendente.

Subito dopo, grazie anche all’entusiasmo del batterista e percussionista Luca Zarbano, si forma un nuovo gruppo stabile di musicisti che inizia a lavorare al primo live e ai nuovi inediti, composto da: Luca Zarbano (batteria), Rachele Amore (cori e percussioni), José Mobilia (percussioni), Gianpaolo Castro (basso) e Peppe Mandolfo (chitarra elettrica).
Il 3 aprile 2018 Tropico del Capricorno viene presentato dal vivo a Catania, al centro ZO. Insieme al nuovo gruppo, suonano anche alcuni dei musicisti che hanno lavorato nella registrazione del disco e, oltre ai brani già incisi, se ne presentano di inediti, che saranno contenuti nel nuovo album già in preparazione.
È sold out.

Il giorno dopo Marta Aiello scriverà:

Non essere visti. Niente ci penalizza di più. Faccio un esempio: amare i nostri figli è 'vederli', comprendere i loro talenti e potenziarli al massimo. Amare è questo, è la sensibilità che mostriamo nel recepire le istanze, nel favorirne lo sviluppo in massimo grado. Amare è individuare lo specifico, intercettare una richiesta, rispondere ad una fame. Nutrire. Allevare. Insomma, è 'vedere'. Sennò di che amore parliamo?
Perché Catania non 'vede' i suoi figli? Perché non alleva e coltiva e centuplica i talenti? Catania 'città europea della musica': un'amministrazione comunale avrebbe dovuto investire da sempre e per sempre enormi capitali sui talenti musicali di questa città che dal melodramma (la città di Pacini! La città di Bellini!) alla canzone d'autore, vanta una tradizione di livello altissimo. Catania dovrebbe essere famosa in tutta Europa come 'la città della musica'. Dovrebbero fiorire manifestazioni musicali di livello internazionale ad ogni angolo. Dovrebbe essere tutta riscritta la normativa che regola (davvero male) la possibilità di fare musica nei locali, per esempio.
Salvo Menza, uno dei cantautori, uno dei 'figli' di cui questa città può andar fiera, stasera ci ha offerto un bellissimo concerto, al centro Zo. Orchestrazione potente, un ensemble affiatatissimo, arrangiamenti di straordinaria finezza. Testi ricercati dove fra il sestante del capitano Achab e l'antica parlata siciliana, fra i giochi di rima e un ricordo di Pascoli, si cova non so che felicità nuova.

INGRESSO : 5 euro

13 MAGGIO | DIMEDITE 2018
DIMEDITE
Performance conclusiva del laboratorio teatrale ‘dal corpo all’anima’ diretto da Paola Greco con la collaborazione di Salvo Motta.
Con Valeria Di Lorenzo, Lusy Elsharkawy e Janila Mezzatesta

INGRESSO LIBERO

Il laboratorio dell’attore è un’esperienza che si rivela dentro di noi discreta e umana, e che ci regala la possibilità di giocare, nutrendo il nostro desiderio di manifestarci, esprimerci, espanderci, attraverso i canali della sperimentazione, facendo pienamente uso delle nostre potenzialità comunicative, emozionali e creative.Così si gioca e si fa sul serio, riducendo all’indispensabile la retorica e l’eccesso ridondante di luoghi comuni, per accedere ad un impatto diretto con l’emozione.

DIMEDITE è un breve percorso di esplorazione per raccontare tre mesi di lavoro travagliati, tra presenze e assenze, ma che hanno dato il via ad un nuovo spazio di formazione e ricerca teatrale che vuole sempre di più accogliere gli appassionati e i curiosi della disciplina del Teatro. Un luogo per dare tempo e spazio all’ indagine professionale e umana di sé stessi, delle proprie risorse, fisiche, emozionali e creative. Curiosità, sperimentazione e superamento dei limiti, attraverso il corpo, la voce, l’improvvisazione e lo studio di un luogo come spazio scenico.

L'esperienza del Teatro per meglio interpretare la Vita!

DIMEDITE è un appuntamento di verifica che cerca lo sguardo dello spettatore per permettere ad una passione di incastrarsi tra le trame dei nostri tessuti più fragili e renderci forti…inconsapevolmente.
La forza del teatro siamo noi: attori e spettatori!

Testo tratto da Corrispondenze di Paola Greco

5 Maggio | I NEMICI DI ANPALAGÀN - gli indifferenti 2018
I NEMICI DI ANPALAGÀN / Gli Indifferenti
di e con
NICOLETTA FIORINA, cantante e musicista polistrumentista
ALICE FERLITO attrice e cantante.
Ore 20.30 - Ingresso euro 5

Progetto musicale e teatrale di narrazione sonora di e con Nicoletta Fiorina, cantante e musicista polistrumentista sarda, e Alice Ferlito, attrice e cantante siciliana.
Tratto dalla vicenda del “naufragio fantasma”, avvenuto a Portopalo di Capo Passero in Sicilia, nel Natale del 1996, dal libro del giornalista Giovanni Maria Bellu “I fantasmi di Portopalo” e da tutti i naufragi e tutte le migrazioni umane di ogni tempo e luogo.
Sembrerebbe che la storia si ripeta all'infinito ma a noi piace pensare che un giorno ci sarà finalmente un risveglio totale delle coscienze attraverso la riscoperta dell'utilizzo consapevole della MEMORIA: un processo in continuo movimento, lo strumento che rielabora l'esperienza passata, non solo per rievocare ma anche e soprattutto per aiutare l'individuo a vivere il presente nel modo migliore. Per vivere questa vita ci vuole coraggio e azione collettive!!
“Ma la sorti nun è ostia, un è grazia di li santi, si conquista cu la forza, nta li chiazzi e si va avanti.” (Ignazio Buttitta – Rosa Balistreri)
“Nanneddu meu su mundu est gai a sicut era no torrat mai” (P. Mereu);

“Il racconto, la musica, l'espressione di un dramma confinato nel dimenticatoio della memoria, una intensa interpretazione, dove i brividi percorrono la coscienza, in un'apnea prolungata dove la vergogna dei fatti è seconda all'intensità della rievocazione” (Cit. di D. Fadda).

NICOLETTA FIORINA
Appassionata di vita e quindi di musica e tradizioni , canto e sono una musicista polistrumentista.
Suono infatti diversi strumenti che mi accompagnano durante gli spettacoli: chitarra, fisarmonica, tamburo a cornice, piccole percussioni, scacciapensieri, clarinetto, ektar, calimba, carillon del vento, tubo del tuono, creando con essi effetti sonori suggestivi.
Negli anni ho raccolto un repertorio di canti popolari dei luoghi in cui ho vissuto (Sardegna, Toscana e Sicilia): "il filo rosso che li unisce è la presenza, l'interpretazione e la musicalità "(Cit.).
In continua sinergia con diversi artisti, sia nella musica che nel teatro, sperimentando non solo musica etnico-popolare, ma anche jazz, contemporanea e cantautorale.

ALICE FERLITO
attrice e cantante catanese, si è formata presso l’Accademia D’Arte Drammatica Pietro Sharoff di Roma, svolge la sua attività artistica tra teatro, cinema e tv. Seminari Formativi: Jean Paul Denizon, Living Theatre-Judit Malina,Antonio Calenda,Alvaro Piccardi, Lech Rachak,Ives Lebreton, Gilles Cullet, Jairo Cuesta, Giovanna Marini, Vincenzo Pirrotta, Maria Campo,Vittorio Vaccaro, Miriam Palma, Emma Dante, Roberta Torre, Claudio Collovà, Valerio Tambone, Antonello De Rosa, Irene Serini, Stefano Cenci, Cristina Coltelli, Carmencita Palermo ,Cathy Marchand, Marianna Bianco. In teatro è stata diretta da: Luca Ronconi, Lech Rachak, Vincenzo Pirrotta, Nicasio Anzelmo,Marco Zangardi, Living Theatre - Judit Malina, Giovanni Anfuso , Vittorio Vaccaro , Roberta Torre , Nicola Alberto Orofino Valerio Tambone,Silvio Laviano, Antonello De Rosa. Per il cinema e la televisione ha recitato in Il Bell’Antonio di Maurizio Zaccaro, Il Figlio della luna di Gianfranco Albano, Il Gioco è fatto? di Francesco Russo (I° Premio Miglior Opera Prima Festival Terra di Siena 2011), Quasi niente è cambiato di Elena Russo Il giudice meschino di Carlo Carlei, Cor Jesus Mecum est produzione Italo/Argentina di Roberto Luis Garay. Musica: nel 2011 insieme al chitarrista Salvo Varrasi e al batterista Giampaolo Terranova nasce “VALEU4tet”musica brasiliana che si scioglie ufficialmente qualche anno dopo. Ha cantato insieme a diversi musicisti siciliani e non, per citarne alcuni : Giampaolo Terranova, Anaflora, Vincenzo Palermo, Manola Micalizzi, Salvo Varrasi, Samyr Guerrera, Alessandro Garofalo, Angelo Cultreri, Dario Fisicaro, Cazumba Do Rio, Carlos Breu, Rosario volpe, Edimar Macedo Costa.

4 - 11 - 18 MAGGIO | RASSEGNA MUSICALE | CANTATTORI 2018

OPEN é felice di presentare la rassegna Cantattori!
I primi tre venerdì di Maggio

4/11/18 Maggio ore 21
4-05 DANIELE CHIARAMIDA
11-05 COSTANZA PATERNÒ
18-05 DAVIDE DI ROSOLINI

Questa rassegna è una cosa seria, non seriosa.
Chi dice che i cantautori non esistono piu, dice il falso.
Basta solo ascoltare con piu attenzione!
Tra giochi di parole e sbalzi d umore, tra pianti e risa, tra storie passate e presenti.. ..con la musica e la voglia di condividere . Questo è il loro modo d esprimersi. Loro sono i CANTATTORI!

Nessun concorso, nessun festival, nessun tema, solo musica. Artisti contattati direttamente, per il loro talento e la loro qualità relazionale con la gente.

Direzione artistica e organizzazione : Daniele Chiaramida e Tommaso Ferrara

L’ingresso sarà di 5 euro con un bicchiere di vino in omaggio.

27 APRILE | MOSTRA DI PITTURA // CONCERTO 2018

NUNZIO PAPOTTO Pittore

Nasce a Catania il 24 Febbraio 1955.
Pittore versatile, autodidatta, dotato di notevoli qualità tecniche ed espressive, estrinseca la sua vena artistica con stile vibrante e personale.
Nei primi anni '90 frequenta lo studio di Cesare D'Angelo di cui diventa amico e discepolo acquisendone le tecniche pittoriche, che sviluppa in modo personale adattandole alle sue tematiche. Esponente della nuova Figurazione italiana, dà vita nel 1996 insieme ad altri pittori, ad un interessante progetto culturale: L' Officina D'Arte, luogo di aggregazione, confronto e creazione per molti artisti catanesi.
Tema preminente della sua soggettistica, sono le scene dei gloriosi club di musica jazz, con i grandi maestri al piano, alla tromba o al sax.
I dipinti di Nunzio Papotto sono molto apprezzati per le tinte forti, le tonalità accese e i formati insoliti che li rendono moderni e festosi.

STEFANO VERGANI Cantautore

Milano, 1982: Stefano Vergani pubblica il suo primo disco ufficiale, “La musica è un pretesto la sirena una metafora”, insieme all’Orchestrina Pontiroli, nel 2005; nel tempo che intercorre tra la registrazione e l’uscita del lavoro, si esibisce al primo Mantova Musica Festival e, nel 2004, partecipa al Premio Tenco portando a casa laTarga SIAE come miglior autore emergente, alla quale fa seguito il premio della rassegna “Non sparate sul pianista”.
É del 2007 l’album “Chagrin D’amour”, da cui viene estratto il video “Pesci e poltrone”. Il tutto, sempre alla luce della collaborazione con l’Orchestrina Pontiroli, che nel corso degli anni muta formazione e nome diventando Orchestrina Acapulco. É con quest’ultima che nel 2010 è invitato a suonare al prestigioso Festival di Villa Arconati.
Segue, a breve, la registrazione del nuovo disco, “E allor pensai che mai”, pubblicato nel gennaio 2011, dal quale nasce il secondo video ufficiale, “Mercoledì”. Nello stesso anno vince il primo premio durante la rassegna “Musica da bere”.
Cambio di rotta nell’ottobre 2013 con l’inizio dei lavori per il suo
primo disco da solista, “Applausi a prescindere”, uscito a settembre dell’anno successivo.

INGRESSO : 5 euro
START : 19 h

24 APRILE | EMIR | EUROPEAN MUSICIANS IN RESIDENCE 2018
EMIR | European Musicians in Residence

Questo duo di fiati, formatosi in Francia alla fine della scorsa estate sotto la supervisione del contrabbassista americano Barre Phillips, sarà protagonista di una sessione OPEN in cui i due versatili sassofonisti misceleranno alle musiche tradizionali, classiche e di derivazione jazzistica, una iconoclasta sperimentazione strumentale attraverso le tecniche estese applicate ai loro strumenti ad ancia, clarinetto e sassofoni (tenore, contralto e soprano), in una personale formula di 'musica da camera concreta'.

DAVIDE BARBARINO

Antropologo di formazione, è un sassofonista e clarinettista autodidatta.
La sua attività musicale si basa essenzialmente sulla ricerca etnomusicologica, le pratiche di improvvisazione e la composizione elettro-acustica ispirata ai Soundscape Studies. Da ‘geomusicista’, negli ultimi dieci anni ha focalizzato i suoi interventi musicali in spazi non convenzionali del fare musica, suonando in luoghi quali la necropoli di Pantalica, il sito archeologico di Morgantina, il Parco dell’Adamello in Valcamonica, tra i percorsi etruschi del Bosco Monumentale del Sasseto, alle Grotte della Gurfa, all’Orto Botanico di Palermo etc. realizzando sessioni di registrazioni site-specific e pubblicando diversi lavori. Nel 2016 la pubblicazione del lavoro PANTALICA (in trio con Tim Hodgkinson e Gandolfo Pagano) è stata segnalata dal critico italiano Ettore Garzia tra le più interessanti dell’anno nel genere delle field-recordings. Ha collaborato per oltre dieci anni con Curva Minore, l’iperattiva associazione per la divulgazione musicale eterodossa diretta da Lelio Giannetto.

Nella scena della musica contemporanea e improvvisata europea ha collaborato e si è esibito, tra gli altri con Tim Hodgkinson, Mark Dresser, Barre Phillips, Roberto Bellatalla, Adam Bohman, Mike Cooper, Fabrizio Spera, Gene Coleman, Alvin Curran, Eugene Chadbourne, Wolter Wierbos, Ab Baars, Frank Gratkowski, Gianni Gebbia, Sebi Tramontana, Thomas Lehn, John Tilbury, Gino Robair, Stefano Zorzanello, Natacha Muslera, Michel Doneda, Birgit Yew.

LAURENT CHARLES

Ha studiato musica nei Conservatori di Metz & Versailles.
Ha scelto poi di dedicarsi alla musica creativa contemporanea e di improvvisazione, approfondendo il suo interesse per la relazione tra mondo sonoro ed altre forme espressive come la danza, il teatro, la pittura, la scultura.
Ha suonato con musicisti e artisti come Annick Nozati, Fred Van Hove, Raymond Boni, Les Dust Breeders, Camel Zekri, John Butcher, Vinko Globokar, Jacques Di Donato, Quatuor Stanislas, Kamel Maad, Fabrice Charles, Jean Luc Capozzo, Gerard Fabbiani, Marc Pichelin, Barre Phillips EMIR Collective.

Attualmente insegna al CRC di St Raphael.

Ingresso €5

24 Marzo | LA TERRA TREMA 2018
LA TERRA TREMA
Testo, regia e immagini video di Paola Greco / Con Laurent Grappe e la partecipazione di Laura Di Lorenzo e Giulio Nicolosi al violoncello.

Trama:
Un monologo che si srotola nel disordine di uno spostamento, un trasloco, un terremoto di eventi. Un teatro perde la sua sede, la sua casa, e la storia si smarrisce. Personaggi che si alternano alla stessa velocità del pensiero, così come emergono i ricordi, le paure, le ansie e le rassicurazioni. La confessione di un’artista. La rivelazione dell’intimo lavoro dell’attore. Lo sguardo dello spettatore che diventa protagonista. Un luogo che si anima e che si trasforma; un teatro che diventa vita, una vita che diventa teatro.

Note di regia:
Ho scritto «La Terra Trema» arrivata a Parigi nel 2009.
Questo slancio di scrittura è stato provocato dalla chiusura del Teatro Club di Catania, fondato da mio padre Nando Greco nel 1965 e da me diretto dal 1995. Il Teatro Club chiude definitivamente i battenti nel 2008, evento che ha provocato la mia partenza.
Un Teatro è stato espulso, sfrattato, dopo 45 anni di vita nello stesso spazio, il proprietario (la Curia vescovile) decide di non rinnovare il contratto di affitto.
Ho vissuto in prima persona questa vicenda che mi ha destrutturato, come una scossa sismica che ti fa cadere.
Un terremoto emozionale che ha provocato questo“magma” di parole. Un impasto di ricordi e di storie che hanno significato tanto per me e che, senza esitare, ho sentito di offrire. È la mia storia ma a raccontarla sarà un uomo. I miei ricordi li percepisco al femminile e la mia storia al maschile.
Tra me e mio padre c’è una vita, e anche una morte.

«La via più breve per il paradiso passa sempre attraverso l'inferno»

Per questa ragione ringrazio il caso, o il destino, che, provocando una storia, ti dà la forza di costruire la tua.

18 marzo | PRESENTAZIONE LIBRO : MEKVLE 2018
MEKVULE

Tblisi, Georgia, Natale. Ci sono luoghi del pianeta inesplorabili,
inevitabilmente tagliati fuori dai circuiti canonici del turismo commerciale. In quest’ottica la narrazione in presa diretta diventa salvifica, vettore insostituibile di documentazione, conoscenza, alimentazione. Maurilio Mangano, con la naturalezza del veterano e l’occhio di una macchina da presa, ci conduce per mano nelle vesti di “Mekvle” in una festa di Natale in cui il vuoto economico e sociale di un’umanità malconcia viene riempito dalla commozione dei piccoli gesti.

MAURILIO MANGANO

Palermo, classe 1980.
Fotografo e reporter per le riviste VICE magazine, Osservatorio Balcani e Caucaso, e Pagina99. Dal 2002 è assistente di produzione e direzione nell'industria cinematografica, ora Direttore di Casting. NEL 2011 scrive e dirige un documentario sulla guerra tra Georgia e l'Abcasia per il progetto INTERNAT.

Modera l'incontro Dafne Munro, editor della casa editrice.

Il racconto Mekvle di Maurilio Mangano è scaricabile al seguente link e acquistabile durante la presentazione al prezzo di 7 euro:

http://www.urbanapneaedizioni.it/prodotto/mekvle/

9 Marzo | UNA STORIA DEL BUIO | canecapovolto/Scuola FuoriNorma 2018
UNA STORIA DEL BUIO

start 20:00

Quando sogniamo una persona, quelle immagini appartengono ugualmente
a noi ed alla persona sognata? Queste immagini possono essere ancora
rimosse dalla nostra memoria e restituite ?

“Una storia del buio” è un viaggio nella “terra di nessuno” basato sul “senso degli spettatori/ascoltatori” e sulle energie di ritorno.
La serata si articola in 2 momenti: il video “Il Buio degli altri” (33 minuti) ci racconta cosa accade quando c’è troppo poca luce, quando tutto è così lento che sembra non accadere niente, quando abbiamo la sensazione che le immagini ci abbiano accolto dentro lo schermo.
Nel film-acustico/soundscape composition “Le parole proibite” (25 minuti) le immagini mancano fisicamente e ciò che ascoltiamo si trasforma lentamente in ciò che iniziamo a vedere nella penombra.
Tutto ciò è contro lo Spettacolo. Nulla è Vero, tutto è Permesso.

Dal 1992 il collettivo studia e sperimenta le possibilità espressive della visione e delle dinamiche della percezione, ricorrendo a pratiche di produzione legate principalmente ai dispositivi audio-video. Partendo da una particolare attenzione verso l’indagine della matrice scientifica della comunicazione e verso la risposta dello spettatore, il gruppo elabora processi di spiazzamento che, attraverso tecniche originali di trattamento e manipolazione dell’immagine originaria, si traducono in veri e propri ‘sabotaggi’ della rappresentazione.

canecapovolto.it

8 Marzo | AH... LES FEMMES! 2018
Il titolo non leggerlo…dillo!
AH … LES FEMMES!

Perché festeggiare l’8 Marzo? Perché una data? Perché non tutti i giorni? Ci siamo detti: perché no?

Una data in più per riconciliarci, per celebrare l’umanità, donna e uomo.
Una data per ascoltare le parole scritte delle donne e leggere le parole dette per le donne.

Quest’anno il nostro 8 marzo è all’insegna del vero:
il vero che ci unisce, il vero che si finge, il vero che si mette in gioco, il vero che apre le braccia, il vero che le chiude.
Il vero soggettivo.

“Nella vita reale siamo uomini e donne di diversa statura, diverse date di nascita, un’infinità di tratti somatici. Poi improvvisamente... ci riconosciamo”.

Programma della serata:

MALASTELLA LIVE
Benedetta Ferrara - voce
Pierpaolo Marchica - chitarra
Durata 15°

IO SONO ALTROVE. Cercando Alda Merini
Testi di Alda Merini e Erica Donzella
Con Alice Sgroi e Erica Donzella
Durata 40°

LETTURE
con Turi Motta e Orazio Massaro
Durata 20°

RARIKA
Poesie di Angela Bonanno - testi e musiche originali di Giovanni Seminerio
Con Alice Ferlito – voce, percussioni
Giovanni Seminerio - violino, elettronica
Durata 60°

START ore 20
Contributo € 5

Vi aspettiamo numerosi!

4 Marzo | PRESENTAZIONE LIBRO : LE SOPRAVVISSUTE AI NOSTRI OCCHI 2018
"Le sopravvissute ai nostri occhi" è un provocatorio romanzo dove la protagonista ed eroina, chiamata A, si confronta con il microcosmo che la circonda, dai genitori, ai parenti, ai vicini di casa. In realtà il romanzo racconta l’inenarrabile.
A scopre una tenda da sole che inghiotte, come un buco nero, ciò che le cade sopra. La tenda è il posto dove ogni cosa viene gettata e così celata per renderla sociale, borghese, accettabile per se stessi e per gli altri. La trama snocciola la vita intima e indicibile dei suoi protagonisti tra incontri clandestini, ossessioni e dialoghi surreali. Attraverso una realtà presentata nella sua forma più cruda, scevra di limiti e oltre tabù, si assiste alla vivisezione delle ipocrisie della nostra società, in uno stato di perenne tensione che lascia vibrare le nostre certezze più incrollabili.

Antonio E. Aiello è nato a Catania dove vive e pratica la professione di odontoiatria da libero professionista.
Come artista si divide tra Catania e Parigi.
In qualità di contrabassista fa parte dell'IRA trio, della Pantomima band, dell'orchestra sinfonica Ars Fidelis e del duo Takahashi-Aiello. Dal 2014 fa parte della Berlin Improvisers Orchestra.
Socio dell'etichetta discografica Doremillaro Sb, dal 2010 è componente della compagnia teatrale "Teatro degli Specchi".
Fotomodello, collabora con l'Officina Fotografica di Catania.

2 Marzo | MOSTRA FOTOGRAFICA "IL CUORE DELL'ETNA" 2018
STEFANO PANNUCCI
Geologo e Vulcanologo, si occupa di Tematiche di Protezione dell’Ambiente presso la Regione Siciliana.

Appassionato da sempre di Fotografia, ha vissuto il passaggio dall’analogico al digitale, convinto che ci sia sempre da imparare. Attratto da ogni innovazione tecnologica che sfrutta per rappresentare la Maestosità e l’Energia della Natura in ogni suo scatto: la Fotografia come rappresentazione del paesaggio geografico e geologico senza alcuna manipolazione in post-produzione.

Da sempre innamorato dell’Etna, negli ultimi anni ha raccolto una serie di scatti, in buona parte foto aeree, realizzati da prospettive insolite. Raccolti in stampe di grande formato, con il titolo “ETNA: Punti di Vista”, sono state portate in esposizione itinerante nei siti UNESCO del Parco dell’Etna e delle Città barocche di Noto e Modica, al CNR di Milano, in una delle Sale del Campidoglio a Roma, al Palazzo della Cultura di Catania, all’Orto Botanico di Palermo, al Museo Emilio Greco di Catania, al Palazzo della Cultura di Messina.

Le foto costituenti la mostra, e non solo, sono pubblicate nel libro dal titolo “Il Cuore dell’Etna” edito da Edizioni Arianna nel 2017. Alcuni di questi scatti sono stati selezionati in concorsi fotografici a livello internazionale ( Magnum Photography Awards, LensCulture, International Photography Awards , Lugano Photo days, Siena International Photography Awards)
profilo Instagram ‘#stefanopannucci’

29 Gennaio | OPEN CALL | CASTING BELLOCCHIO 2018

OPEN CALL!

Si svolgerà da OPEN una parte del casting per il nuovo film di Marco Bellocchio. Il film, si girerà in parte in Sicilia e le riprese inizieranno nel 2018. Stanno cercando ATTORI E ATTRICI SICILIANI dai 25 anni in su.
I requisiti per partecipare alle selezioni sono esclusivamente sulla base dell’età e di un comprovato curriculum cinematografico e/o teatrale.
I casting si svolgeranno:

LUNEDI' 29 GENNAIO dalle ore 09:00 alle ore 13:00 e dalle ore 14:00 alle ore 18:00
MARTEDI' 30 GENNAIO dalle ore dalle ore 09:00 alle ore 13:00 e dalle ore 14:00 alle ore 18:00

E’ obbligatorio portare una copia del proprio curriculum artistico.

Agli incontri saranno presenti i due Casting Director, Francesca Borromeo, Maurilio Mangano e il Regista.

28 Gennaio | OPEN UP EUROPE 2018

GRUPPO DI LAVORO SULL'EUROPA

L’idea di comunità sta, così pare, perdendo la sua forza persuasiva. Lo stiamo testimoniando soprattutto attraverso i dubbi continui che nutriamo nei confronti dell’Unione Europea.
Di seguito ne soffrirà anche lo spirito europeo che non rimarrà senza conseguenze.
Più “viviamo” l’Europa come un’unione principalmente amministrativo-economica più ci allontaniamo dal nucleo culturale che ci unisce. Perciò risulta, oggi più che mai, necessario porci le domande: “Quale significato può avere l’Europa per le varie generazioni, per noi cittadini d’oggi? Quali idee, quali storie ci sono alla base? Quale senso di appartenenza ci può dare, quale identità personale e collettiva? E quali minacce sorgerebbero se trascurassimo lo sforzo di confrontarci con queste domande, se tralasciassimo il tentativo di avvicinarci all’essenza del suo concetto di fondo?”.
Come risultato, un piccolo gruppo di contemporanei si è unito per lavorare sull’Europa. Tre volte all’anno ci incontriamo per un fine settimana, fuori dalle grandi metropoli, per discutere fra di noi i concetti centrali del discorso politico come “sicurezza”, “resistenza”, “élite”, “Heimat”, giusto per citare i più recenti. Ma soprattutto per incontrare altri europei, anziani e giovani, che siano intellettuali, provenienti da start-up, dalla classe operaia o dal precariato, per conoscere la loro vita quotidiana, i loro interessi, le speranze e le angosce e la loro prospettiva sull’Europa. Così facendo vogliamo raccogliere le voci di ogni angolo dell’Europa e prendere posizione per dare nuovo significato ai vecchi termini.
Non siamo affatto interessati alla pedagogica politica, non abbiamo un’agenda predefinita, cerchiamo l’incontro intenso e personale, animati e accumunati dal desiderio di un intendimento più profondo e della aspirazione di poter chiamare l’Europa “casa nostra”.
Troviamo nuovi suoni e colori per descrivere ciò che ci circonda, ciò che condividiamo.
Lavoriamo sull’Europa!

RELATORI:

Dr. Simon Strauß
Nato nel 1988 a Berlino, studia storia antica a Basilea, Poitiers, Cambridge e Berlino. Si laurea all’Università “Humboldt” di Berlino. È giornalista per varie testate tedesche. Co-iniziatore del “Giovane Salone” nel periodo 2012-2016. Dal 2016 è critico teatrale e letterario per il feuilleton della Frankfurter Allgemeine Zeitung. Nel 2017 è stato pubblicato il suo primo libro dal titolo “Sette Notti”.

Tom Mueller
Nato nel 1982 a Berlino-Est. Dal 2002 al 2003 lavora con persone disabili in Grecia. Viaggia attraverso il mondo fra il 2003 e il 2004. Compie studi di Germanistica e Romanistica a Tubinga, Pisa e Perugia. Dal 2005 al 2012 cura l’appuntamento di letteratura, musica e illustrazione “Lauthals”. Scrive prosa, drammi e saggi. Dal 2012 lavora come editor delle case editrici Aufbau Verlag e Blumenbar, con sede a Berlino. Dal 2017 è direttore editoriale della casa editrice Blumenbar.

Nora Bossong
Nata 1982 a Brema, compie studi di Scienze culturali, Filosofia e Letteratura a Berlino, Roma e Lipsia. Scrive lirica, prosa, saggi e reportage giornalistici. Di recente è uscito il suo ultimo romanzo “36,9°” (2015) e il reportage sull’ambito delle case a luci rosse dal titolo “Rotlicht” (2017). Dal 2017 fa parte della direzione del centro PEN in Germania. Abita a Berlino. Premiata nel 2011 con il “Kunstpreis Berlin” per la Letteratura dall’Accademia delle Arti di Berlino, nel 2012 vince il premio Peter-Huchel e nel 2016 il premio Roswitha.

Sarah Bühler
Nata 1988 a Basilea, compie studi di Storia antica a Basilea, Friburgo in Brisgovia e Strasburgo. Ottiene la laurea a Tubinga con una dissertazione sulla caduta dell’Impero Romano durante le invasioni barbariche.

INTERVENGONO:

Milosz Matuschek, giornalista
Nikolas Hoppe, autore
Sarah Bühler, insegnante di storia antica
Lisa Schulze, economista
Tom Mueller, editore
Simon Kneip, avvocato
Blerina Zekolli, libraia (proprietaria di libreria)
Anna Tiefes, medico
Sebastian Reiss, medico
Johanna Maria Braun, giudice
Hannah Luehmann, autrice, giornalista
Robert Eberhardt, editore, insegnante di storia dell’ arte
Samuel Hamen, germanista, blogger
Simon Strauss, autore, giornalista
Nora Bossong, autrice, poeta, traduttore
Andrea Cochius, pittore

OPEN via porta di ferro 38
ore 18:30

16 /18 Febbraio | WORKSHOP DI FOTOGRAFIA2018
WORKSHOP DI FOTOGRAFIA
|tre giorni full immersion di ritratto artistico con la fotografa roberta tocco|

Il workshop è incentrato sulla ricerca del proprio stile e sullo sviluppo del proprio talento:imparerai a sviluppare un’idea creativa lavorando alla realizzazione di una mood board e di due shooting personalizzati per produrre una serie artistica di ritratti.
Imparerai come sfruttare al meglio la luce e come gestire un soggetto durante una sessione fotografica.
Si eseguiranno due sessioni di scatti con due modelle e due mood differenti ,sarà presente una makeup artist professionista che realizzerà trucchi sempre più ricercati.
Infine, durante il terzo giorno, potrai imparare a post produrre le foto in maniera professionale partendo dalla pelle ed arrivando alla gestione delle luci e dei filtri.

PROGRAMMA :

Giornata 1 | venerdì 16
Mattina : Introduzione al workshop e del docente.
Pomeriggio: sessione di scatti con modella in interno, luce naturale o artificiale a scelta.
Creazione di un set.

Giornata 2 | sabato 17
Scatti in location esterna, luce naturale.
Prima foto pensata e messa in posa dal docente, poi scatto libero.
Il docente guiderà singolarmente ogni studente alla realizzazione degli scatti.

Giorno 3 | domenica 18
Post produzione.
Selezione foto e discussione sul lavoro svolto.

Post produzione dei partecipanti seguiti dalla fotografa; spiegazione e illustrazione del flusso di lavoro del docente in Photoshop (gestione del colore, ritocco della pelle, ecc).

Analisi degli scatti dei partecipanti, confronto e conclusione del workshop.

Requisiti di partecipazione :

– conoscenza base della tecnica fotografica.
– una fotocamera reflex digitale.
– un portatile con installato Adobe Photoshop e Adobe Bridge o in alternativa Lightroom
(chi non avrà il portatile lavorerà in coppia con qualcun altro)

Costo: 150
Min partecipanti : 4 Massimo: 10
Orari: 9:00 / 17:00 ( prevista pausa pranzo al sacco)

Titolo riconosciuto:
Certificato di frequenza

Roberta Tocco
Nel 2014 completa gli studi in Fotografia presso l'Accademia di Belle arti di Catania. Negli anni di studio la passione per la fotografia cresce sempre di più, fino a diventare il suo principale mezzo di espressione.
Il suo lavoro è improntato sulla ricerca della bellezza e fragilità della vita, che hanno fatto sviluppare in lei uno stile delicato emotivo ed intimo che trova la sua maggiore espressione nei ritratti artististici.
Nel settembre del 2014 viene selezionata da Vogue Italia per una mostra collettiva tenutasi a Milano durante la settimana della moda, viene selezionata per il premio nazionale delle arti, partecipa a collettive in Italia e non.
Dopo la laurea lavora per vari brand di abbigliamento, make up e gioiello. Nel 2016 e 2017 collabora con Lomography Italia.
Le sue foto sono pubblicate da magazine nazionali e non, molte sono inoltre rappresentate dall' agenzia fotografica Getty Images.
Vive e lavora a Catania.

http://robertatocco.weebly.com/
Ig @robertatoccophoto
Fb Page Roberta tocco photography

PER INFO ED ISCRIZIONI INVIARE UNA MAIL A:
OPENCATANIA@GMAIL.COM
3493519825

15 Gennaio | CLASSE APERTA "TEATRO FISICO" 2018
L'esperienza del Teatro per meglio interpretare la Vita!
CLASSE APERTA DI ESPLORAZIONE - GRATUITA
 Per tutti: attori, artisti, curiosi, annoiati, stressati, sportivi, esauriti, appassionati, arrugginiti, innamorati ...... insomma chiunque voglia 'mettersi in gioco'!

LUNEDI 15 GENNAIO ORE 18:00 (durata 2 ore)
Info e prenotazioni opencatania@gmail.com

Prevedere abbigliamento confortevole sportivo, di preferenza nero. Si lavora anche a piedi nudi. Portare un breve testo, (una frase , una citazione , uno scritto personale ) max 3/5 righe, a memoria o da leggere. Prenotazione consigliata.
Corso intensivo condotto da Paola Greco con la partecipazione di Turi Motta, professore di corpo e movimento.
Si lavora su: Sviluppo delle risorse fisiche, emozionali e creative: la voce, l’improvvisazione e lo studio di un luogo come spazio scenico. L’esplorazione delle nostre possibilità estreme, curiosità, sperimentazione e superamento dei limiti.
Il laboratorio dell’attore è un’esperienza che si rivela dentro di noi discreta e umana, e che ci regala la possibilità di giocare, nutrendo il nostro desiderio di manifestarci, esprimerci, espanderci, attraverso i canali della sperimentazione, facendo pienamente uso delle nostre potenzialità comunicative, emozionali e creative.
Così si gioca e si fa sul serio, riducendo all’indispensabile la retorica e l’eccesso ridondante di luoghi comuni, per accedere ad un impatto diretto con l’emozione.

CORSO INTENSIVO settimanale

2 volte la settimana 
Periodo : febbraio/marzo/aprile

Direzione: Paola Greco
www.paolagreco.net

Info: paolagrecoparis@gmail.com
T.3358403900

Link: https://vimeo.com/39483663

https://www.youtube.com/watch?v=Vnoma4u0OZ4

A partire da gennaio corsi pomeridiani e serali.
Per info e prenotazioni: opencatania@gmail.com — mob. 335 840 39 00
5 Gennaio | LE ATTENZIONI - INSIEME OLTRE LA MUSICA 2018
Pensiamo ad una Catania che si vesta di rosa, che dia attenzioni, si concentri e rifletta e studi, che accolga il senso della cura di se stessi e dell’altro, che tenda a un futuro in cui la musica il cibo il vino il territorio e noi, le donne, siano fili solidali, in cui la cultura, la tradizione e le relazioni si intrecciano in un racconto splendido. E quel futuro immaginato lo pretendiamo, e lo rendiamo possibile e allora cominciamo a raccontare.Pensiamo ad una Catania che dona, che raccoglie fondi per una giusta causa, una Catania Attenta!

Nasce così Le attenzioni | Insieme oltre la musica.
Venerdì 05 Gennaio 2018, ore 20.30

Un concerto pensato e voluto dalla cantautrice catanese Gabriella Lucia Grasso ed organizzato da Veg Sicilia – Associazione Vegetariani e Vegani Siciliani. Il ricavato sarà devoluto all’associazione ANDOS onlus (associazione nazionale donne operate al seno) attiva sul territorio per offrire supporto, aiuto e riabilitazione fisica e psicologica alle donne affette da carcinoma mammario.

La cantautrice, insieme alle sue amiche e compagne di viaggio Caterina-Cat Anastasi-Clap (voce), Emilia Belfiore(violino), Tiziana Cavaleri (violoncello), Giulia La Rosa (voce), Manola Micalizzi, Brasil (voce), Concetta Sapienza (clarinetto), Ambra Scamarda (basso ), Samuela Schilirò (voce e chitarra), offriranno ognuno con le proprie professionalità ed il proprio strumento, il loro cuore tradotto in musica. Condivisione, corde, archetti, vibrati, voci e canzoni saranno il punto cardine del concerto! Denis Marino orchestrerà parte dei brani suonati ed accompagnerà alcuni interventi.

Una cena (vegan) tra amiche, un bicchiere di vino… all’origine di tutto, tra le chiacchiere delle donne s’addensano racconti e storie e riflessioni sul senso dell’attesa, della tensione, dell’attenzione che no, non è pericolo né allarme… e allora cerchiamo le parole più giuste: concentrazione impegno considerazione interesse studio voglia riflessione prudenza cautela cura diligenza gentilezza premura cortesia desiderio, sono queste… LE ATTENZIONI.

All'inizio, la bravissima e straordinaria attrice catanese Egle Doria leggerà ed interpreterà un testo scritto da Mariagiovanna Lauretta ispirato a Le Attenzioni.

Alla fine del Concerto, per renderlo ancora più ricco e “attento”, per voi una degustazione a cura di Veg Sicilia - Associazione Vegetariani e Vegani Siciliani, che per l’occasione preparerà prelibatezze vegan ispirate alla tradizione siciliana, e un bicchiere di vino siciliano, naturale, biovegan, gentilmente
offerto dalla Cantina Marilina di Noto, chiuderanno la serata.

Ingresso € 15
Open - Via Porta di Ferro 38, Catania
Avvisiamo che per motivi logistici della splendida location che ospiterà la serata, i posti sono limitati.

Punti di Vendita Biglietti
Sede Operativa Veg Sicilia : Via Umberto, 292 Catania
Open: Via Porta di Ferro, 38 Catania

Info e biglietti WhatApp 3486466703 leattenzioni@gmail.com ; info@vegsicilia.it

Per contatti stampa scrivere a : redazione@vegsicilia.it

VEG SICILIA

______________

L'associazione Veg Sicilia - Associazione Vegetariani e Vegani Siciliani è il frutto di un progetto 100% siciliano che si pone come obiettivo la promozione di una scelta di vita consapevole, di un'alimentazione naturale e VEG ed eco-compatibile.
A tale scopo si impegna a promuovere un’informazione completa, critica e scientifica per dare a chi è interessato gli strumenti per una corretta alimentazione e per promuovere una cucina che dia valore al km0, ai produttori locali e ai loro prodotti e alla stagionalità di quest’ultimi. SOSTIENE UN RITORNO ALLE VECCHIE TRADIZIONI, ALLA TERRA E AL CIBO COME BENE DA CUI DIPENDE LA NOSTRA SALUTE E L’EQUILIBRIO CON L’AMBIENTE IN CUI VIVIAMO.
________________

Gabriella Lucia Grasso artista eclettica e multiforme, importante voce catanese della world music. Un passato tra studi di musica classica e teatro. Un inizio nel rock, a Milano, per poi spostarsi tra le onde del folk nel mare della sua Catania. L’apparente disordinata ma eccellente scrittura di Ani DiFranco come punto di riferimento, guidato dall’amore per il Sud di Rosa Balistreri. La Sicilia disegnata nel cuore, sempre, con i suoi mestieri e le tradizioni, unita allapassione per l’Argentina e il tango, che con la grande isola condivide melodie e armonie. Collaborazioni d’eccezione, come quella con Bob Mcferrin e il Maestro Giorgio Albertazzi, caratterizzano il suo percorso. E un legame, quello con Carmen Consoli, che da amicizia diviene collaborazione artistica con l’ingresso nella Narciso Records, al progetto Malmaritate, ensemble di sole artiste donne che si muovono fra vari ambiti espressivi.

_________________

La cantina Cantina Marilina è un'azienda vitivinicola biologica e vegana del sud-est della Sicilia, Noto. Nata nel 2001, oggi è gestita dal volto femminile della famiglia Paternò: le due sorelle Marilina e Federica, che incentrano la loro filosofia sull'assoluto rispetto per la terra. Clima mediterraneo con una fortunata ubicazione geografica e terreni calcarei sono fattori che amplificano le qualità delle uve, insieme ad una filosofia orientata alla rivisitazione dei tradizionali metodi di produzione: vigneti storici, vasche in cemento, appassimenti al sole. I nostri vini Tre linee di vino biologico ed una linea di vino bio vegan, vitigni autoctoni e internazionali, esprimono la loro personalità in un modo unico.

__________________

L’Associazione Nazionale Donne Operate al Seno nasce nel 1976 a Trieste con l’obiettivo principale di offrire supporto e aiuto, riabilitazione fisica e psicologica alle donne affette da carcinoma mammario. Il simbolo è una rondine che si staglia nel sole. Rappresenta la rinascita dopo la malattia, una nuova “primavera di vita” per chi con sacrificio e coraggio ne riscopre senso e consapevolezza. A Catania l’A.N.D.O.S. ha costituito il suo Comitato nel febbraio del 2004.

___________________

OPEN è un luogo dove incontrarsi e condividere l’arte del vivere, del sentire e dell’essere. Memoria, curiosità ed estro trovano casa nel centro storico di Catania. Una ricca biblioteca tutta da leggere e consultare sul posto da soli o in compagnia di artisti, viaggiatori e sognatori. Un cantiere culturale rivolto alla sensibilità ed alla voglia di osare, di sperimentare e crescere per crescere.

3 Gennaio | FAMILY AFFAIR 2018
Hoblot presenta --> FAMILY AFFAIR 

Disegni: di Lydia Giordano
Disk Jockeys: Polly & Elvis Delmar
Piano solo: Daniele Salamone

Il nuovo collettivo Hoblot “propagande d’artisti “ si presenta con una prima serata in famiglia.
Sarà la volta delle prime volte! Con: la prima esposizione di Lydia, eclettica e impressionante, il primo dj set di Polly & Elvis Delmar aka Paola e Valerio Mirabella, fratelli nell’arte e nella vita, si ritrovano per la prima volta in consolle per duellare a suon di Wonderful World Beats, Psychedelic Trips, Nihilistic Xmas Song, Dirty Brazilian Grooves, Hard Ghetto Bop, Musica ‘pà ballari. 
E il piano di Daniele salamone punto di riferimento di questa città che ci catapulterà nella New Orleans di 60 anni fa.

9 Dicembre | GIACOMO SFERLAZZO in lampemusa 2017
Lampemusa nasce dalla ricerca di Giacomo Sferlazzo sulla storia dell’isola di Lampedusa e dall’esperienza diretta del cantautore che dal 2009 insieme al Collettivo Askavusa è stato attivo sull’isola occupandosi di temi come le migrazioni, la militarizzazione del territorio, i disastri provocati dal turismo di massa e la gestione dei servizi di base come l’acqua, l’energia elettrica, la nettezza urbana. Una delle esperienze più importanti del collettivo è stata quella della raccolta degli oggetti appartenuti alle persone “migranti” di passaggio sull’isola che oggi sono in “mostra” a PortoM lo spazio autogestito dal collettivo Askavusa.
Lampemusa è divenuto uno “spettacolo” fatto di canzoni e racconti che dal 2013 è stato messo in scena decine di volte in tutta Italia. Dalla colonizzazione dell’isola avvenuta il 22 settembre del 1843 alla crescente militarizzazione dell’isola, le storie di pesca, prima risorsa economica fino agli anni ottanta, le migrazioni che hanno interessato e interessano l’isola e il Mediterraneo; la tradizione “epica” dell’isola: Ludovico Ariosto ambientò a Lampedusa lo scontro dei tre cavalieri cristiani contro i tre saraceni nell’Orlando Furioso, la fuga di Enrico Malatesta dal confino lampedusano, il presunto lancio di due missili da parte di Mu’ammar Gheddafi. Piccole storie di donne e uomini che il cantautore ha raccolto dai racconti degli anziani dell’isola. Il Santuario della Madonna di Porto Salvo di Lampedusa, luogo dove per secoli cristiani e musulmani pregarono insieme, alimentando la lampada ad olio posta sotto l’effige della Madonna. “U Violu”, luogo rievocato dai ricordi del comandante Vito Gallo e scomparso per sempre dal centro abitato di Lampedusa. I “sacchi a leva” le barche per la pesca delle spugne nei ricordi di Giuseppe Balistreri maestro d’ascia dell’isola e tante altre storie su Lampedusa che difficilmente sentirete altrove.
Lo “spettacolo” riprende la tradizione dei cantastorie siciliani: Sferlazzo suona la chitarra, il marranzano, la percussione a cornice e altri strumenti inventati da lui e alterna le storie (i cunti) alle canzoni originali o riprese dalla tradizione siciliana.

https://ilfigliodiabele.wixsite.com/giacomosferlazzo

16 Novembre | SWING NIGHT 2017
OPEN è felice di ospitare nuovamente all'interno del suo spazio la HOT SWING NIGHT:le proposte musicali di Easy Love & Early Morning ricreeranno le atmosfere tipiche dello storico Savoy Club dove i musicisti del calibro di Count Basie o Dizzy Gillespie erano soliti esibirsi con le loro big band per la felicità dei ballerini di Lindy hop dell'epoca. 
Dress code anni 20/40.
Ingresso con contributo libero (honesty box).

5 Novembre | CORRISPONDENZE 2017

Preparativi per il viaggio di ritorno.
Pensieri sparsi, riflessioni di me, di te.
Préparations pour le voyage de retour. Pensées disséminées, réflexions sur moi, sur toi.

Con/avec: Elodie Franques, Charlotte Leo, Isabelle Landie, Sabrina Boiché, Matthieu Barry, Guillaume Mallard de la Varende e Valentina D'Amico.

CORRISPONDENZE è il primo studio/incontro frutto di una residenza artistica denominata « Otto Anni a Parigi » che prevede la preparazione e la messa in scena dell’opera teatrale Le Ciffre Huit di Colette Piat, introdotta dal testo sopracitato scritto da Paola Greco. 
Corrispondenze è anche la prima occasione per iniziare l’avventura di OPEN, spazio che vuole essere luogo d’incontro e di condivisione tra culture diverse.
La mise en espace sarà in lingua francese con traduzione simultanea visiva del testo. 

"Otto anni a Parigi" è stato progettato per tracciare un percorso e trarne un rapporto: l'amore per il teatro e per questa lingua affascinante che è il francese, l'occasione per ringraziare questo bel paese, la Francia, dell'ispirazione che provoca e del lavoro che richiede, il desiderio costante che suscita in noi di rendere la nostra passione un mestiere, dandoci l'opportunità di trasformare il caso in realtà. 
"Otto anni a Parigi" è anche l'occasione per creare un dialogo tra Francia e Italia, più precisamente tra Parigi e Catania, città ricca di energie vibranti, che danno costantemente impulsi alla creazione artistica. La residenza è il mezzo più efficace per immergersi nel lavoro senza lo stress della vita quotidiana.

CORRESPONDANCE c’est le premier aperçu d’une résidence artistique dénommée «Huit Ans à Paris» que prévoit la création théâtrale «LE CHIFFRE HUIT» écrit par Collette Piat et mise en scène par Paola Greco. Correspondances c’est aussi le premier rendez vous pour commencer l’aventure de l’espace OPEN de Catane , qui veut être un lieu de rencontre et de partage de différentes cultures . La mise en espace sera jouée en française avec une traduction visuelle simultanée. 
Le projet «Huit Ans à Paris» est conçu pour retracer un parcours et en tirer un bilan. Célébrer une période enrichissante passée à Paris, l’amour pour le théâtre et l’amour pour cette langue charmante qu’est le français. L’occasion donc pour remercier ce beau pays, la France, de l’inspiration qu’il provoque et du travail qu’il demande. Le constant souhait qu’il suscite en nous de faire de notre passion un métier, tout en donnant la possibilité de provoquer le hasard à devenir réalité.

«Huit ans à Paris» c’est aussi l’occasion de créer un dialogue entre la France et l’Italie, plus exactement entre Paris et Catane, lieu d’origine de Paola Greco, ville riche d’énergies vibrantes qui donnent sans cesse des impulsions à la création artistique. La résidence est le moyen pour se plonger dans le travail sans le stress du quotidien.

Paola Greco

PAOLA GRECO
www.paolagreco.net

Per 13 anni ha diretto uno spazio storico di Catania: il Teatro Club, centro fervido di creazione e d’elaborazione delle correnti più innovative del mondo, fondato nel 1965 dal padre Nando Greco, grande uomo di cultura e di teatro, che l'ha arricchita di memoria e curiosità, modellando gusto e stile. Così dal 1995, anno in cui prende in consegna il testimone, pianifica, organizza e produce rassegne, spettacoli, eventi e performance di vario genere. Da 15 anni si occupa con particolare impegno d’informazione e formazione teatrale, all’insegna della sperimentazione e della ricerca. Dal 2000 all'interno delle produzioni affianca all'espressione teatrale l'uso d’immagini video da lei dirette e girate. Realizza diversi cortometraggi e documentari e lavora come assistente e aiuto regia e come dialogue coach in varie produzioni cinematografiche. In seguito alla chiusura del Teatro Club (2009), causata da uno sfratto esecutivo da parte della Curia Vaticana proprietaria dei locali, si trasferisce a Parigi dove lavora come regista, autore e insegnante per otto anni.

Nel 2017 decide di rientrare a Catania dando vita ad una nuova realtà culturale per la città: OPEN Creative Work Space, un progetto dedicato alla creatività. Uno spazio che raccoglie contenuti, invita alla curiosità e alla voglia di pensare, fare e condividere cultura.

Laura Lo Faro

Si laurea in Lettere e Filosofia a Roma dove parallelamente agli studi inizia a lavorare come assistente alla regia prima e come fotografa di scena dopo.
Vince il premio Palmas per la fotografia di scena per il film “Gli Equilibristi”, con Valerio Mastrandrea per la regia di Ivano di Matteo.
Rientra a Catania nel 2015 dove organizza diversi eventi a Catania per lo più incentrati sul riuso creativo con la collaborazione di artisti locali (artigiani, collezionisti, musicisti e illustratori in primis).
Aderisce al progetto ‘Open’ sin da subito: un mondo ‘aperto’ davvero a tutte le espressioni artistiche e di genere.

Benedetta Ferrara

Nata e cresciuta tra le quinte del Teatro Club di Catania, fondato da Nando Greco nel 1965, si trasferisce a Parigi nel 2009 dove si dedica agli studi teatrali con indirizzo cinema alla Sorbonne Nouvelle Paris3, realizzando un approfondimento in studi di retorica e dando vita ad un percorso di ricerca che inizia con la sua tesi di Master “La fonction rhétorique du masque” (“La funzione retorica della maschera”).
Nel 2017, spinta anche da propositi musicali, decide di rientrare a Catania e di collaborare al progetto Open Creative Work Space, dedicato all’arte, alla cultura e alla musica.

Erica Donzella

Erica Donzella, classe 1988, nasce e vive tra i libri sin da piccola. Dopo gli studi nel settore della comunicazione, si specializza in editoria. Editor freelance, blogger, autrice di saggistica, narrativa e poesia, è docente di Storia dell’Editoria. Si occupa attivamente di promozione culturale, presentazioni di libri e catalogazione di testi.

Social